Lupin The 3rd – La prima serie è su Amazon Prime Video

La prima storica serie di Lupin The 3rd è disponibile su Amazon Prime Video. Prima di immergervi in un doveroso rewatch, ecco cosa c’è da sapere sul Lupin dalla giacca verde.

Lupin The 3rd - La prima serie è su Amazon Prime Video

Questi giorni si fa un gran parlare di Lupin, anche se è tutta un’altra storia. Certo, la fonte d’ispirazione è sempre il ladro ideato da Maurice Leblanc, ma in questo caso torniamo a parlare dell’incorreggibile ladro gentiluomo nato dalla matita del mitico Monkey Punch, recentemente scomparso lasciando un vuoto immenso nel mondo del fumetto.

Era il 1967 quando Lupin debuttava sulle pagine di Weekly Manga Action dalla matita di Kazuhiko Katō, in arte Monkey Punch. Lupin era graffiante, spudorato, e con un taglio decisamente drammatico. Il Lupin degli esordi è quanto di più lontano dal ladro degli anni a venire. Panini Comics, sotto l’etichetta Planet Manga ha concluso la pubblicazione dei 15 numeri che ne compongono la prima serie. Sono stati inoltre pubblicati i 16 volumi che compongono la seconda serie, Shin Lupin.

Quando si decise di passare alla trasposizione animata, all’inizio degli anni ’70, la prima serie su Lupin III (prima = giacca verde), fu un colossale buco nell’acqua. La regia di Yasuo Otsuka non venne apprezzata dal pubblico; la messa in onda venne chiusa in fretta e furia con sole 23 puntate e la produzione chiamò addirittura Miyazaki per aggiustare il tiro. Nonostante il subentro del Maestro, che edulcorò non poco Lupin cercando di trasformare la versione animata in un prodotto fruibile per il grande pubblico, Lupin non piacque. Persino papà Monkey Punch ne prese le distanze.

Con ogni probabilità, l’insuccesso iniziale dipese dall’impostazione davvero ardita per i tempi. Lupin è un personaggio ombroso, il manga è molto violento e spinto, poco incline a incontrare il favore di una piacevole visione in famiglia. E dunque, come si arriva al successo di Lupin tanto  da essere, dopo ben 54 anni, uno dei personaggi più amati di sempre? Dando più tempo agli spettatori di comprendere una personalità complessa e un susseguirsi di avventure da seguire con molta attenzione.

Le tv di seconda e terza fascia, complice il basso costo del titolo, iniziano una messa in onda a ripetizione e Lupin diventa uno di famiglia. Ascolti senza precedenti non potevano essere ignorati dalla Tokyo Movie Shinsha (TMS) che produsse una seconda serie di ben 155 episodi (e qui Lupin indossa la giacca rossa).

Mentre Lupin III si gode la sua rinascita in tv collezionando ascolti record, la nouvelle vague alla guida della prima serie, ci riprova con la prima versione, e questa volta al cinema. D’altronde Lupin nasce crudo, violento. Con la magistrale supervisione di Yasuo Otsuka (che se la sarà proprio goduta la telefonata dei produttori che gli chiedevano di tornare), la regia perfetta di Soji Yoshikawa, che aveva già collaborato alla stesura degli storyboard delle prime puntate della prima serie, si pensa al primo lungometraggio. Ed è da queste premesse che nacque La pietra della Saggezza, uno dei lungometraggi più belli dedicati al nostro ladro. Se avete voglia di approfondire, qui potete recuperare il nostro articolo!

Tramite i suoi canali social, Yamato Video ha annunciato l’aggiunta al catalogo di Amazon Prime Video dell’anime in alta definizione e con il doppiaggio storico:

Sulla piattaforma la serie viene così descritta:

Lupin, il famoso ladro creato da Monkey Punch, con gli inseparabili Jigen, Goemon e Fujiko, è sempre pronto a cimentarsi in ogni tipo di furto, anche il più inimmaginabile. Sempre inseguito dall’instancabile ispettore Zenigata, Lupin si trova costantemente coinvolto in situazioni molto pericolose.

Lupin è ormai uno di famiglia e noi non ci stanchiamo mai di rivedere le sue avventure. Voi? Qual è la serie o il lungometraggio che preferite di Lupin? Fatecelo sapere nei commenti!


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV
Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *