Spider-Man: Tom Holland e Kevin Feige parlano della rottura con Sony

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios e Tom Holland, l’attuale Spider-Man cinematografico, commentano la rottura dell’accordo con Sony

Inutile nascondersi: la notizia della rottura dell’accordo tra Marvel Studios e Sony per l’uso di Spider-Man all’interno del Marvel Cinematic Universe ha destabilizzato migliaia di fan in tutto il mondo. Dopo giorni di rumors e notizie più o meno veritiere, hanno finalmente parlato Kevin Feige e Tom Holland, rispettivamente presidente dei Marvel Studios e attuale Uomo Ragno cinematografico.

La rottura di questo accordo, lo ricordiamo, comporta l’uscita di scena di Spider-Man dal Marvel Cinematic Universe.

Intervistato da Entertainment Weekly sul suo futuro dopo Spider-Man: Far From Home, Tom Holland ha confermato che continuerà a interpretare Peter Parker anche nei prossimi film targati Sony:

“Fondamentalmente, abbiamo girato cinque grandi film. Sono stati cinque anni fantastici… Chi sa cosa riserva il futuro? Ma tutto quello che so è che continuerò a interpretare Spider-Man… Il futuro di Spider-Man sarà diverso, ma sarà altrettanto fantastico e sorprendente, e troveremo nuovi modi per renderlo ancora più bello”.

La notizia, che sembra evidente, è che non ci sarà un nuovo reboot della saga, ma Sony continuerà con la storia iniziata proprio in casa Marvel. L’Uomo Ragno sarà dunque ancora Tom Holland, che continuerà a vestire i panni dell’Arrampicamuri senza il supporto di Nick Fury o degli Avengers.

Durante il #D23Expo l’attore ha anche voluto salutare i fan dal vivo:

“Ascoltate, è stata una settimana folle, ma voglio che voi sappiate, sono grato dal profondo del mio cuore e vi amo 3000”

Anche Kevin Feige è intervenuto sulla questione, sempre ai microfoni di EW:

“Provo gratitudine e gioia per Spider-Man. Abbiamo realizzato cinque film all’interno del MCU con Spider-Man: due film indipendenti e tre con gli Avengers. Era un sogno che non avrei mai pensato che potesse succedere. Non abbiamo mai pensato che potesse durare per sempre. Sapevamo che c’era un tempo limitato in cui saremmo stati in grado di fare questo, e abbiamo raccontato la storia che volevamo raccontare, e ne sarò sempre grato”.

Dalle parole del presidente dei Marvel Studios al momento non sembra dunque trasparire l’intenzione di riprendere le trattative con Sony. Staremo a vedere come si evolverà in futuro la situazione.

 


Commenti