Scream VI – Ghostface a spasso per Manhattan

Abbiamo visto in anteprima il sesto capitolo della saga di Scream. Queste sono le nostre impressioni, ovviamente senza spoiler. Come sarà andata questa nuova apparizione di Ghostface? Scopriamolo insieme recensione scream 6 Senza alcun dubbio, Scream VI, prodotto da Paramount Pictures e Spyglass Media Group, ha il Ghostface più spietato di sempre, capace di omicidi davvero feroci. Un assassino brutale, in puro stile Jason Woorhees e questo è un grande punto a favore. Ma andiamo con ordine, innanzitutto, l’ambientazione. I registi, Tyler Gillet e Matt Bettinelli-Olpin, subentrati nel quinto capitolo a Wes Craven, abbandonano la cittadina di Woodsboro, funestata fino allo sfinimento da numerosi omicidi e trasferiscono la scena in una tra le città più fashion e caotiche di sempre: New York. Una scelta assolutamente vincente, se solo la metropoli in questione fosse parte integrante della storia invece di limitarsi a usarla come comparsa, mostrandola in qualche inquadratura coi droni a inizio film, in un paio di scene tra le strade di Manhattan e in uno dei momenti clou, in metropolitana. Ben poca roba, visto l’enorme potenziale di una città che, a tutti gli effetti, dovrebbe essere protagonista indiscussa di questa nuova vicenda, dettando appunto “nuove regole”. La delusione è tanta, ma pazienza, andiamo avanti. scream 6 Nel capitolo precedente le sorelle Samantha e Tara Carpenter (rispettivamente, Melissa Barrera e Jenna Ortega) riescono a sopravvivere alla furia omicida di Ghostface, ma giustamente sconvolte – e qui arriviamo a questo nuovo capitolo – decidono di trasferirsi a New York insieme ai gemelli Chad e Mindy Meeks, con la speranza di lasciarsi il passato alle spalle e cominciare una nuova vita. Mai pensiero fu più sbagliato, poverine. Partiamo dalla scena d’apertura, famosa per essere in ogni capitolo della saga, di notevole impatto e grande crudeltà. Anche stavolta funziona alla grande. La vicenda ha inizio in un locale alla moda di Manhattan, dove una giovane, bionda e affascinante donna è in attesa di un misterioso uomo, con il quale è in contatto telefonico. Il resto, senza rovinare la sorpresa a nessuno, fila che è una meraviglia e stuzzica in chi guarda una gran voglia di saperne di più. La storia però, nel suo insieme è deboluccia. ghostface A dispetto della frase di lancio “New York New Rules”, questo ennesimo capitolo, di nuovo a ben poco. Situazioni viste e riviste, dialoghi poco credibili e gente colpita da ferite mortali, tranquillamente in giro come nulla fosse, in grado di fare battute che nemmeno nel peggior Scary Movie. Io dopo numerose coltellate allo stomaco, quantomeno sarei ricoverata e per nulla incline a battute di spirito, ma per carità, sicuramente c’è chi sopporta il dolore meglio di me, stima profonda. Inoltre, chi si cela sotto la maschera di Ghostface – unico elemento notevole di tutto il film – è facilmente intuibile, pertanto, il colpo di scena purtroppo non è per nulla assicurato. In questo caso però, basta un minimo di distrazione e qualche film horror in meno, per non far caso ad alcuni preziosi dettagli che, inevitabilmente, vi toglierebbero tutto il gusto. Apprezzabile il cameo di Skeet Urlich che, per quanto negativo sia, è pur sempre un personaggio amatissimo. ghostface 2 Che dire, in sostanza, di questo nuovo Ghostface a spasso tra i grattacieli di Manhattan? Funziona a tratti e convince poco. Le note slasher sono il punto di forza del film, la cattiveria implacabile del killer mascherato è un balsamo per chi ama l’horror e la scena della metropolitana è assolutamente perfetta, ricca di una tensione che sembra non finire mai. Solo quella vale il prezzo del biglietto. La parte drammatica invece fa acqua da tutte le parti, rendendo improbabili i dialoghi, grotteschi alcuni personaggi e davvero ridicoli i minuti finali. Da vedere solo se le aspettative non sono eccessivamente alte. In quel caso, vi divertirete.

Scream VI

Scream VI

Regia: Matt Bettinelli-Olpin, Tyler Gillett
Anno: 2023
Paese: USA
Soggetto: Wes Craven, Kevin Williamson
Sceneggiatura: James Vanderbilt, Guy Busick
Casa di produzione: Paramount Pictures, Spyglass Entertainment Group, Radio Silence Productions, Project X Entertainment, Outerbanks Entertainment
Distribuzione italiana: Eagle Pictures, Paramount Pictures
Interpreti e personaggi:
Courteney Cox: Gale Weathers
Melissa Barrera: Samantha "Sam" Carpenter
Jenna Ortega: Tara Carpenter
Hayden Panettiere: Kirby Reed
Jasmin Savoy Brown: Mindy Meeks-Martin
Mason Gooding: Chad Meeks-Martin
Devyn Nekoda: Anika Kayoko
Josh Segarra: Danny Brackett
Liana Liberato: Quinn Bailey
Tony Revolori: Jason Carvey
Jack Champion: Ethan Landry
Samara Weaving: Laura Crane
Henry Czerny: Dr. Christopher Stone
Dermot Mulroney: Detective Bailey
Uscita nelle sale: 9 marzo 2023
Voto:

Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!
Sveva

Alberica Sveva Simeone

Instagram Meganerd
Alberica Sveva Simeone, classe '78, romana. Coltiva sin da piccola l'interesse per il genere horror e il cinema. Appassionata di cultura pop, film anni '80, amante della città di New York e lettrice instancabile di Stephen King. Nella vita di tutti i giorni ha conseguito studi di carattere sociale, dedicandosi nel tempo libero alla passione per la scrittura. La donna con l'abito nero, edito da Dark Abyss Edizioni segna il suo esordio letterario di genere horror, seguito da La Casa sospesa sul nulla, scritto a quattro mani con il collega Alessandro Girola e The Wormcave, romanzo weird promosso dal marchio editoriale Plutonia Pubblications. Podcaster, youtuber e content creator, attualmente ha in cantiere diversi progetti e novità.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *