Modern Family Special – Uno sguardo alla famiglia più folle della TV

Modern Family è senza dubbio una delle serie più divertenti degli ultimi anni: realizzata con la tecnica del falso documentario, la sitcom racconta le vicende di una famiglia allargata che non corrisponde ai canoni tradizionali, che tra gag e situazioni comiche, ci mostra com’è cambiata la famiglia occidentale

Se pensiamo alla classica struttura di una sitcom, Modern Family rientra a pieno titolo in questa categoria. La serie si regge infatti su ambientazioni e riprese fisse, i personaggi si muovono in contesti familiari e lo sviluppo delle puntate ruota spesso intorno a situazioni comuni e di facile immedesimazione.

Tuttavia negli ultimi anni anche le sitcom sono cambiate di pari passo coi tempi, ed essendo l’immedesimazione una dei punti centrali di questo tipo di serie, non poteva essere altrimenti. Una fetta sempre maggiore di pubblico infatti non si rispecchierebbe più nella famiglia perfetta che vedevamo ad esempio in Happy Days, né nel suo modo di scherzare e di vivere le relazioni familiari. Sono spuntate sempre più spesso sitcom che hanno come oggetto famiglie atipiche, moderne e a volte disfunzionali (guardiamo ad esempio Casual, Girlfriend’s guide to divorce o This is us). Modern Family è una di queste, e racconta principalmente la storia di tre nuclei familiari: quello di Jay Pritchett e quelli dei suoi due figli Claire e Mitchell.

Jay è il capostipite, divorziato dalla prima moglie e risposato con Gloria, una donna colombiana esuberante, attraente e molto più giovane di lui. Con loro convive Manny, figlio di Gloria avuto dal precedente matrimonio. Mitchell, secondogenito di Jay, convive col compagno Cameron e con Lily, loro figlia adottiva di origine vietnamita. Claire, prima figlia di Jay, è sposata con Phil e madre di tre figli molto diversi tra loro, Haley, Alex e Luke.

Modern Family è realizzato con la tecnica del falso documentario, le tre famiglie accettano di raccontare le proprie vite quotidiane ad una troupe per la creazione di un documentario incentrato sui rapporti e sulle interazioni della loro vita domestica. Alternando momenti comici a situazioni più riflessive, la serie ci mostra i legami e i contrasti derivanti da differenze caratteriali, sessuali, etniche e culturali, alcune proprie dei singoli personaggi e altre comuni alla maggior parte delle famiglie.

La serie ha riscosso un grande successo fin dalle prime puntate, con approvazione della critica per i personaggi, la sceneggiatura e il trattamento delle tematiche, nonché della comunità LGBT.

Una delle sue caratteristiche principali è infatti la coppia omosessuale formata da Mitchell e Cameron, grazie alla quale ha ricevuto nel corso delle stagioni numerosi premi destinati alle produzioni di intrattenimento che contribuiscono a diffondere un’immagine più veritiera e accurata delle coppie LGBT. Lo stesso Tyler Ferguson, che interpreta Mitchell nella serie, omosessuale anche nella realtà, si è dichiarato convinto che il suo personaggio e quello di Cam abbiano contribuito in modo positivo ai dibattiti sulle adozioni e sul matrimonio nelle coppie omosessuali. Numerose lettere da parte di adolescenti sono inoltre arrivate a Steven Levitan, autore della serie, con le quali molti adolescenti gay gli hanno confidato di aver trovato il coraggio di dichiarare la loro omosessualità ai genitori dopo averli visti affezionarsi alla coppia della TV.

Nonostante questo, l’autore dichiara che il principale obiettivo della serie è intrattenere il pubblico e dare agli spettatori la possibilità di divertirsi e immedesimarsi, ma riuscire tramite questo a creare una maggiore consapevolezza e tolleranza è senz’altro un grande traguardo.

Non manca comunque qualche critica da parte di chi vede nelle famiglie uno stampo troppo patriarcale e una figura della donna a volte stereotipata. C’è chi non è d’accordo col modo in cui i genitori educano i figli e chi  – appartenendo ad una fazione più conservatrice –  punta il dito contro la presunta “immagine illusoria” della coppia Cameron e Mitchell… ma io confesso la mia parzialità e straconsiglio questa serie, sia per gli attori impeccabili nei loro ruoli, sia perché non c’è mai stato neanche un episodio che non mi abbia regalato un sorriso!

La serie è attualmente in onda in Italia su Fox Comedy, canale 128 della piattaforma Sky.

Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV
Avatar

L'Oscuro Passeggero

Il mio nome rispecchia la mia solare personalità. Sono appassionata di letteratura, drogata di serie tv e spacciatrice d'immagini per MegaNerd su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *