Marvel – Svelato il mistero del ritorno di Wolverine (spoiler)


Il mutante canadese è rientrato nell’Universo Marvel già da qualche mese, ma ora finalmente viene rivelato come ha fatto a tornare in vita

ATTENZIONE: LA SEGUENTE NOTIZIA CONTIENE SPOILER

Se siete lettori dei fumetti Marvel, certamente saprete che qualche anno fa, nel 2014 per l’esattezza, Wolverine ha perso la vita in seguito a una progressiva scomparsa del suo fattore di guarigione (per saperne di più. vi consigliamo di leggere la nostra recensione), in un ciclo di storie denominato, appunto, Death of Wolverine, di Charles Soule (testi) e Steve McNiven (disegni).

Sapevamo che prima o poi sarebbe tornato, ma proprio non riuscivamo a immaginare come si sarebbe liberato di quella colata di adamantio che l’ha immobilizzato per tutto questo tempo. Recentemente (in storie ancora inedite in Italia), Logan è misteriosamente ricomparso nell’Universo Marvel e si è addirittura ricongiunto con i suoi vecchi compagni di squadra degli X-Men: che sia il Wolverine originale non c’è alcun dubbio, ma come ha fatto a tornare in vita?

Ce lo spiegano Soule e McNiven (la stessa coppia che l’ha ucciso nel 2014) in Return of Wolverine #5, in cui il nostro eroe ottiene finalmente alcune risposte alle tante domande che lo stanno tormentando.


Leggendo questa miniserie (che a breve arriverà anche nel nostro Paese, non temete), abbiamo appreso che Logan è stato fatto risorgere dalla perfida Persephone, una mutante che ha la capacità di far tornare in vita i morti. Come scoperto nel numero 4 di questa mini, i suoi poteri possono trasformare i morti in mostri senza cervello, droni obbedienti o cloni, ovvero repliche (quasi) perfette dei defunti.

Il nostro eroe scopre che il piano della mutante malvagia è quello di sterminare la razza umana per poi farla risorgere ai suoi ordini. Persephone vorrebbe sorvegliare la Terra dala sua stazione spaziale in orbita attorno al nostro Pianeta, mentre i suoi “zombie” gestiscono il tutto con una fredda efficienza e spietata meticolosità.

Wolverine è stato dunque riportato in vita proprio per aiutarla in questo folle piano di conquista, ma il ritrovato fattore di guarigione gli ha permesso di ritrovare gradualmente la memoria e ribellarsi alla sua nemica.

Logan riesce a distruggere la base spaziale e proprio mentre si appresta a lottare contro Zagreus, il fratello di Persephone ed esecutore principale, sembra riacquistare la maggior parte dei suoi ricordi.

Nonostante questi piccoli, ma significativi progressi, Wolverine continua però ad avere grandi buchi di memoria e al momento non riesce proprio a ricordare quali azioni ha compiuto sotto l’influenza di Persephone. Dopo tanto tempo riavremo dunque un personaggio molto simile a quello delle origini, che non sa molto del suo passato e cerca di ricostruirlo giorno dopo giorno.
Non sarà facile, stavolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *