L’attacco dei Giganti: cosa c’è da sapere per iniziare a seguire la serie

attacco-gigant 1
Per chi non si fosse ancora approcciato alla lettura o alla visione di quest’opera ormai famosissima, ecco per voi una breve introduzione che spero vi dia il giusto e ultimo stimolo per iniziare questa nuova avventura nel pieno clima fantasy-medievale.

COME NASCE L’OPERA
L'attacco_dei_giganti_copertinaL’attacco dei giganti
 (進撃の巨人 – Shingeki no kyojin, letteralmente “Il gigante d’assalto“) nasce come shōnen manga, categoria che in Giappone comprende tutti quei fumetti rivolti principalmente a un pubblico maschile di adolescenti (ma questo non vuol dire che non possa appassionare anche il gentil sesso, ovviamente…) dalla fervida mente di Hajime Isayama, che ha scritto e disegnato l’intera serie. In Italia è pubblicato dal 2012 da Planet Manga, etichetta di Panini Comics, nella collana Generation Manga.

Il fumetto ha poi avuto una fortunatissima trasposizione televisiva prodotta da Wit Studio, in collaborazione con Production I.G e diretta da Tetsurō Araki. La prima stagione è andata in onda dal 7 aprile al 28 settembre 2013, mentre la seconda è appena arrivata sugli schermi di tutto il mondo.

LA STORIA
Centinaia di anni fa, la razza umana fu quasi sterminata dai giganti, enormi creature dalle fattezze simili a quelle dell’uomo. Si tramandano storie atroci su quanto questi fossero alti, mostruosi, privi d’intelligenza e affamati di carne umana. La cosa peggiore è che sembra che divorassero umani più per piacere che per necessaria sopravvivenza…

l-attacco-dei-giganti-in-arrivo-la-seconda-stagioneUna piccola percentuale dell’umanità in qualche modo riuscì a sopravvivere all’attacco di queste creature, asserragliandosi in una città circondata da mura estremamente alte, studiate e costruite per proteggersi anche dal più grande dei giganti.

A capo e alla difesa di questa città, c’erano diversi corpi di guardia e di ricerca, plotoni pronti a tutto pur di proteggere la piccola comunità umana superstite, continuando parallelamente a studiare l’origine di questi leggendari giganti dall’aspetto umanoide.

Il tempo passa e gli attacchi dei giganti pian piano cessano in modo naturale: nel momento in cui entriamo nel vivo della vicenda, veniamo a saper e che da oltre un secolo la città non viene presa di mira dalle mostruose creature.
Eren Jaeger è un cittadino come tanti, un adolescente cresciuto come tutti con la convinzione che i giganti ormai non si vedono più da parecchio tempo. L’emergenza sembra ormai passata, almeno questo è quello che credono tutti… Ma presto unindescrivibile orrore si palesa alle porte della città: un gigante più grande di quanto si sia mai sentito narrare, appare dal nulla abbattendo le mura e crea panico e distruzione assieme ad altri suoi simili fra la popolazione.
Eren, superato il terrore iniziale, testimone in prima persona dell’orrore e del dolore causato da questi esseri, si ripromette di eliminare ogni singolo gigante  per vendicare l’intera umanità.

attacco-gigantiAd accompagnare il clima horror e l’ambientazione da scontro epico, ci sono disegni molto espressivi, dettagliati e dal taglio decisamente moderno; nel corso della storia lo spettatore/lettore si troverà di fronte a misteri sempre crescenti, che manterranno incalzante il ritmo della storia.
La sigla utilizzata per l’intro dell’anime poi è davvero evocativa…

Che altro aggiungere? Buona visione o lettura!

 

 

 

Mr. Kent

Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Commenti