X-Files: Lo strano caso dell’episodio “Home”


C’è un episodio di X-Files ritenuto dalla Fox talmente raccapricciante da averne vietato la messa in onda. Riscopriamo “Home”, la puntata ispirata alla biografia di Charlie Chaplin che ha fatto rabbrividire il pubblico.

X-Files

C’è un episodio in seno alla quarta stagione di X-Files che, dopo la prima TV, fu giudicato talmente spaventoso e crudele da ottenere il divieto assoluto di messa in onda direttamente dalla Fox. Le indagini degli agenti Fox Mulder e Dana Scully questa volta porteranno alla luce una crudele storia nascosta all’interno di una ridente e pacifica cittadina della Pennsylvania. Nulla di paranormale, dunque, ma è proprio quando si raccontano crudeltà verosimili che la paura e lo sgomento prendono il sopravvento.

A distanza di anni, Home rimane un episodio a sé, decisamente da vedere. Eppure una buona fetta dei fan, che ancora oggi lo giudica come uno dei migliori della serie, forse ancora non sa che la trama prende spunto da un disturbante episodio autobiografico raccontato dal grande Charlie Chaplin. Il riferimento è stato reso noto direttamente da Glen Morgan, sceneggiatore della serie.

Agli albori della sua carriera di attore, Chaplin si trovava nella campagna inglese e, mentre vagava alla ricerca di una sistemazione per dormire a buon mercato, approdò a Ebbw Vale. In My Autobiography, l’attore descrisse il suo soggiorno nella cittadina come un’esperienza a dir poco strana: in una delle tante sere trascorse presso la casa di un minatore, dopo cena, il padrone di casa condusse Chaplin in cucina per mostrargli qualcosa. Da un armadio, aperte le ante, uscì un uomo senza gambe che iniziò a eseguire balli e strani movimenti:


“Un mezzo uomo senza gambe, una testa oversize, bionda, di forma piatta, una faccia bianca disgustosa, un naso infossato, una grande bocca e potenti spalle e braccia muscolose, strisciavano da sotto il comò

“Ehi, Gilbert, salta!” disse il padre e l’uomo miserabile si abbassò lentamente, poi si sollevò per le braccia quasi all’altezza della mia testa.

“Come pensi che si adatterebbe con un circo? La rana umana!”

Ero così inorridito da non riuscire a rispondere. Tuttavia, ho suggerito i nomi di diversi circhi a cui potrebbe scrivere.”

Non indugiamo oltre. The Truth is Out There.

X-Files è una serie che ha indubbiamente segnato gli anni Novanta, trasmessa dalla Fox dal 1993 al 2002. Per la gioia di tutti i nostalgici, nel 2016 e nel 2018 sono state inoltre realizzate la decima e l’undicesima stagione, che contano rispettivamente sei e dieci episodi. Come i più sapranno, The X-File è un “archivio” nel quale vengono catalogati tutti i casi presumibilmente legati al paranormale. Nel corso della sua carriera, l’agente Fox Mulder ha sviluppato una vera e propria ossessione nei confronti dell’argomento, dopo il rapimento della sorella che, a suo dire, fu opera degli alieni. La sua partner è Dana Scully, medico, scienziata e parte razionale della coppia che, puntualmente, vede vacillare le proprie certezze dinanzi ad avvenimenti che di razionale non hanno davvero nulla.

X-Files Home

Nel corso degli anni i due agenti dell’FBI, interpretati da David Duchovny e Gillian Anderson, sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo. A quanti, almeno una volta, non è capitato di rimanere svegli, con la luce accesa dopo averli visti seguire l’ennesimo caso? Beh, a quanto pare, dopo Home, a molti. La casa dei mostri, titolo italiano, è il secondo episodio della quarta stagione e si discosta dall’impostazione classica della serie, scopriamo dunque qual è la trama.

X-Files Home

Da qui in poi, attenzione agli SPOILER!

In una ridente e pacifica cittadina della Pennsylvania, Home, viene rinvenuto il cadavere di un neonato malforme, seppellito non in profondità. Il ritrovamento convince immediatamente lo sceriffo Andy Taylor a chiamare l’FBI per indagare sul caso. Giunti sul luogo, Mulder e Scully sono propensi a non considerare il caso come un X-File, almeno fino a quando non vengono a conoscenza del clan dei Peacock.

Il clan vive da sempre ai margini della cittadina, ha le proprie regole, bestiali, ed ora conta solo tre fratelli. Generazioni di incroci hanno portato negli stessi lo sviluppo di diverse malformazioni. Le analisi del DNA sul corpicino trovato senza vita, rivelano che il bambino presenta anomalie genetiche così abnormi da essere il frutto di una serie prolungata di incesti.

Mulder e Scully iniziano così a sospettare che il clan stia tentando in qualche modo di far sopravvivere la sua “specie”. Mentre le indagini vanno avanti, assisteremo ad opera degli stessi del brutale omicidio dello sceriffo Taylor e della moglie. I due agenti dell’FBI si recano presso la fattoria dei Peacock e lì scovano tracce di una nascita recente. Una volta introdottisi all’interno dell’abitazione, faranno una scoperta sconcertante.

Il clan ha una matriarca, la signora Peacock, una mutilata multipla, orgogliosa madre dei tre figli che farebbero qualsiasi cosa per lei. Sul finire dell’episodio, la signora Peacock riesce a fuggire con uno dei figli su una Cadillac bianca, mentre gli altri due componenti del clan verranno uccisi in uno scontro a fuoco.

Assolutamente da vedere, Home è un concentrato di colpi di scena, un piccolo film horror da recuperare.

Cosa ne pensate di quest’episodio? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Fonte: mentalfloss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *