What If…? – Il Multiverso animato del MCU

Si è conclusa pochi giorni fa la prima stagione di What If…?, serie animata MCU che nei nove episodi andati in streaming su Disney+ ha introdotto nuovi eroi provenienti dal Multiverso

recensione what if

«Tempo, Spazio, realtà non hanno un andamento lineare. Formano un prisma di infinite possibilità. In cui ogni scelta può diramarsi verso realtà infinite. Creando mondi alternativi a quelli già conosciuti. Sono L’Osservatore, la guida che vi condurrà in nuove vaste realtà. Seguitemi e riflettete sulla domanda: E se…?»

Inizia con questo monologo dell’Osservatore ogni puntata di What if…?, la prima serie animata del Marvel Cinematic Universe, che si preoccupa di esplorare altre realtà e altri Universi narrativi rispetto a quello che i Marvel fan sono abituati a vedere al cinema e nelle serie TV di quello che fino a poco tempo fa era un universo condiviso.

La nuova serie Marvel di Disney+, si focalizza sull’elemento che sarà centrale nella Fase 4 dell’Universo cinematografico marvelliano, ovvero il Multiverso che, dopo molto dire e speculare, è stato introdotto finalmente nella serie live action Loki e che influirà nei futuri progetti cinematografici e televisivi MCU.

What…if? si presenta come una serie antologica, dove ognuno dei 9 episodi totali vede come protagonisti alcune versioni alternative degli Eroi Marvel del cinema. L’ispirazione è tratta da una serie a fumetti Marvel di molti anni fa che ha avuto diverse incarnazioni, in cui gli autori si sbizzarrivano a immaginare storie, in alcuni casi anche strampalate, con nuove versioni di Spider-Man, Cap, Iron Man, Hulk e gli altri personaggi della Casa delle Idee. In altri casi scrittori e artisti riprendevano eventi che avevano avuto un determinato impatto narrativo su una testata o sull’intero Universo Marvel stravolgendoli o rappresentando finali alternativi che magari erano stati scartati in fase di sceneggiatura. Ogni numero di What…if?, aveva un titolo diverso, preceduto, per l’appunto, dall’interrogativo WHAT… IF? (in italiano E SE…?), con un diverso protagonista la cui storia ogni volta si concludeva solitamente nello stesso albo, così come la vicenda di ogni protagonista ha un epilogo al termine dei 30 minuti circa che compongono ogni episodio della serie animata Disney+.

What If...?, l'Osservatore interferirà con gli eventi della serie?

Il narratore che accompagna lo spettatore in quest’avventura è Uatu l’Osservatore, doppiato da Jeffrey Wright in originale e da Paolo Marchese in italiano. Membro della razza extraterrestre degli Osservatori, ovvero coloro che osservano il Multiverso, Uatu non può interferire con quello che accade negli altri universi dove piccoli cambiamenti, varianti, hanno fatto sì che qualcun altro assumesse il siero del super soldato al posto di Steve Rogers, o che T’Challa divenisse Star Lord, o ancora che il progetto Avengers non venisse mai portato a compimento. Ma non sono gli unici universi che l’Osservatore decide di esplorare. Andiamo a vedere brevemente la trama di tutti e 9 gli episodi di What…if?.

E se… Captain Carter fosse stata il primo Vendicatore?

What If...? online l'episodio su Captain Carter, ecco una clip | BadTaste.it

Durante la Seconda guerra Mondiale, Steve Rogers viene selezionato per essere sottoposto all’esperimento del super-soldato. Peggy Carter sceglie di rimanere nella stanza invece di spostarsi al piano di sopra e ciò cambia la storia; l’HYDRA uccide lo scienziato Erskine e ferisce Steve. Poiché l’esperimento ormai ha avuto inizio, Peggy decide di andare contro gli ordini del suo superiore ed entra nel macchinario, sottoponendosi lei stessa al siero del super-soldato divenendo Captain Carter.

E se… T’Challa fosse diventato Star-Lord?

What If Episode 2: Recap & Ending, Explained - When T'Challa Became the Star-Lord! | DMT

In un 1988 alternativo, i Ravagers rapiscono sulla Terra il piccolo T’Challa al posto di Peter Quill. Notando lo spirito avventuroso del bambino, il loro capo, Yondu, decide di portarlo insieme alla squadra e anni dopo, T’Challa è diventato celebre come il fuorilegge Star-Lord. Questo episodio è dedicato a Chadwick Boseman, interprete di T’Challa nel MCU, scomparso prematuramente ma che è riuscito, prima di morire, a doppiare la sua versione animata di questo episodio.

E se… il mondo avesse perso i suoi eroi più potenti?

What If...? - Le Citazioni e i Riferimenti nel Terzo Episodio - ScreenWEEK.it Blog

L’episodio si svolge nell’arco di una settimana del 2010: Nick Fury si mobilita per arruolare una serie di eroi promettenti per il suo progetto Avengers, ma ognuno degli eroi selezionati muore e le colpe ricadono su Natasha Romanoff… ma sarà realmente lei l’assassina o c’è qualcun altro dietro?

E se… Dottor Strange avesse perso il cuore invece delle mani?

What If...?, e se il Dottor Strange avesse perso il cuore invece delle mani? - ScreenWEEK.it Blog

In un universo alternativo, Stephen Strange ha l’incidente in auto che è la causa scatenante che lo renderà Stregone Supremo nel MCU classico, ma questa volta a bordo con lui c’è la sua fidanzata Christine Palmer; lui ne esce indenne, mentre la donna resta uccisa. Distrutto dal dolore, Strange si rifugia nelle arti mistiche e diventa il nuovo Stregone Supremo dopo aver sconfitto Dormammu, ma continua a essere tormentato dal ricordo dell’amata. Due anni dopo, decide di andare contro le leggi del tempo e usa l’Occhio di Agamotto per tornare al momento dell’incidente per salvare Christine, ma questo lo porterà a intraprendere un percorso sempre più oscuro. Sicuramente l’episodio più affascinante di tutta la prima stagione.

E se… zombie?!

What if...?, recensione della prima serie animata Marvel Studios • Universal Movies

Dopo essere scampato all’attacco allo Statesman, Bruce Banner viene inviato sulla Terra tramite il Bifrost per avvertire l’imminente arrivo di Thanos. In questo Universo una volta atterrato, scopre però che gran parte della popolazione è diventata zombi per colpa di un virus che Hank Pym si è portato dietro dal Regno Quantico.

E se… Killmonger avesse salvato Tony Stark?

Ce-ar fi dacă ...? Episodul 6 "Ce se întâmplă dacă ... Killmonger l-a salvat pe Tony Stark?" - Desene animate online

In un 2008 alternativo, Tony Stark viene salvato dall’attacco dei Dieci Anelli in Afghanistan dal soldato Erik Stevens detto Killmonger. Questo evento porta Tony a non creare l’armatura che lo renderà Iron Man e stringe una forte amicizia con Stevens, i cui fini sono tutt’altro che benevoli e questo mette in allerta i dipendenti e amici di Stark, Pepper Potts e Happy Hogan.

E se… Thor fosse stato figlio unico?

What If...?, E se Thor fosse stato John Belushi? - ScreenWEEK.it Blog

In un universo alternativo, Odino restituisce il neonato Loki alla sua famiglia invece di prenderlo con sè, e Thor cresce come figlio unico. La mancanza del Dio degli Inganni nella vita di Thor, la crescita dell’asgardiano prende una piega diversa, divenendo poco responsabile e più avvezzo ai divertimenti e all’alcool. Nel 2011, Odino cade nel suo sonno profondo e, mentre Frigga si allontana da Asgard, Thor decide di andare contro le sue imposizioni e di dare un party intergalattico usando come location la Terra!!

E se… Ultron avesse vinto?

What if, l'ottavo episodio include un buco di trama collegato ad Avengers: Infinity War?

In un universo alternativo, Ultron carica con successo la propria coscienza nel corpo fatto di vibranio potenziato con la Gemma della Mente, che nel Marvel Cinematic Universe sarebbe diventato Visione. Con il suo nuovo potere, l’androide uccide gli Avengers prima di scatenare l’intero arsenale di armi nucleari sul pianeta. Ultron con il tempo manifesta una consapevolezza crescente dell’esistenza del multiverso, e questo lo porta a espandere i suoi scopi oltre l’orizzonte del suo Universo.

E se… l’Osservatore avesse infranto il proprio giuramento?

Hyundai e Marvel: i Guardiani di What If...? insieme per una pubblicità

L’Osservatore recluta una serie di eroi per fermare Ultron: Captain Carter, T’Challa/Star Lord, Party Thor, King Killmonger, una Gamora con l’armatura del defunto Thanos e Supreme Strange. Riusciranno i nuovi Guardiani del Multiverso a salvare gli infiniti Mondi?

Due parole sulla prima stagione di What…if?

Il primo show animato della Marvel non convince appieno. Graficamente davvero spettacolare e coadiuvato da un’animazione eccellente (anche se “legnosa” in alcuni frangenti), a livello di sceneggiatura si può affermare che ci sia un netto calo di qualità nel corso degli episodi. Una prima metà decisamente molto buona, contrastata da una seconda parte fiacca e sottotono. Dall’episodio 5 E se… Zombi?!, gli episodi risultano confusi e noiosi ed esplorano eventi e situazioni di poco interesse. L’apice della stagione, a parere di chi scrive, è senza ombra di dubbio il quarto episodio che vede il Supremo Doctor Strange come protagonista, affascinante e sicuramente interessante e che si vociferi possa comparire anche in carne e ossa all’interno di Doctor Strange in the Multiverse of Madness. L’episodio su Killmonger zoppica vistosamente in più punti e quello comico/trash su Party Thor è il punto più basso di tutta la stagione. La serie si riprende un po’ sul finale nel ‘doppio episodio‘ su Ultron e sui Guardiani del Multiverso, ma come spesso accade nel corso dell’intera stagione, viene messa molta (troppa?) carne al fuoco nei 30 minuti di durata degli episodi e gli eventi risultano frettolosi e pieni di difetti.

Questo non toglie che What…if? sia uno show godibile e che i Marvel fans non possono farsi scappare, tenendo anche conto che la serie è in continuity con l’Universo Marvel cinematografico. Forse il problema principale è che Kevin Feige & Co. ci hanno abituati fin troppo bene con film e serie TV di alto livello, e What…if? si presenta come un prodotto discreto, senza infamia e senza lodi. La speranza è che gli Studios per la stagione 2 provvedano a migliorare, soprattutto in fase di sceneggiatura, i difetti che questa prima stagione ha evidenziato, in modo da poter confezionare una gamma di episodi degni del Marvel Cinematic Universe.

 

What If...? - Stagione 1

What If...? - Stagione 1

Paese: USA
Regia: Bryan Andrews
Episodi: 9, completa
Durata ep.: 30-37 min (episodio)
Dove vederla: Disney+
Voto:

Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *