PK – Un nuovo Eroe: un volume che non convince fino in fondo


Panini Comics ha lanciato una nuova collana interamente dedicata a PK, ma questo primo volume non ci ha convinti fino in fondo. In questa recensione, assolutamente priva di spoiler, cerchiamo di capire cosa non ha funzionato in Un nuovo Eroe, il primo volume di questa nuova era

recensione pk un nuovo eroe

La nuova collana Topolino: Fuoriserie propone storie inedite del “Topo” che non abbiamo mai letto sul settimanale o sugli altri vari periodici, presentate in un formato altrettanto inedito, rivolto anche ai collezionisti più affamati (chi io?!). Un progetto ambizioso, quindi, che vede coinvolti autori e disegnatori di primo piano intenti a raccontarci avventure più mature dei nostri paperi e topi preferiti, senza rinunciare a quel pizzico di magia per i più piccoli.

La prima storia vede protagonista PK che, nel tentativo di salvare Paperopoli da un’astronave in fiamme, si ritrova misteriosamente sul pianeta Shikaar. Qui diventa un “minatore” (senza particolari spiegazioni, in realtà) in una squadriglia guidata da Hellenoire la Spietata. Costretto a lavorare 18 ore al giorno dal contrabbandiere Derrick, un insetto spregevole e senza scrupoli, il nostro eroe cerca un modo per recuperare lo scudo Extrasformer e far ritorno a casa.

pk-nuovo-eroe-2

La sua strada incrocia, per l’ennesima volta, un Evroniano: Tuiroon, un reietto deciso a vendicarsi del suo popolo e a conquistare lo spazio…e il tempo.


Il prezioso minerale che si trova su Shikaar, il Karium, alimenta un dispositivo, il Galaxy-Gate, che permette di spostarsi nello spazio-tempo: Tuiroon vuole ottenerlo per il suo piano di conquista.

La battaglia di PK si fa doppia: affrontare Tuiroon e liberare dalla schiavitù i minatori di Shikaar combattendo nell’Arena.

E, anche se il gioco si fa duro e vorrebbe essere da un’altra parte, il nostro eroe non si tira indietro e affronta con coraggio questa sfida. Un coraggio che sarà d’ispirazione per i minatori ed Hellenoire. Il finale aperto lascia intuire un prosieguo della storia, su pianeti sperduti e galassie lontane: PK raggiungerà lo status di eroe intergalattico? Che ruolo avranno i PKorps? La mitologia di PK si amplierà?

pk-nuovo-eroe-5-670x919

Ahimè, però, ci sono delle note dolenti: in sole 46 pagine la storia vede uno sviluppo e una conclusione troppo affrettati, non agevolati da un tratto che sembra confusionario, poco adatto a PK e alle sue avventure. Il climax creato nella prima parte si scioglie troppo velocemente nella seconda dove, nonostante un buon equilibrio tra combattimenti (buoni) e riflessioni (ottime), si ha l’impressione di voler arrivare il prima possibile alla fine.

Probabilmente una scelta narrativa per gettare le basi di questo nuovo ciclo e proiettarci verso il prossimo episodio, chissà: non ci resta che aspettare le uscite future.

L’edizione cartonata non dispiace, le dimensioni conferiscono uno stile elegante anche se, forse, il rapporto prezzo-lunghezza non è ottimo.
Stupenda la cover di Andrea Freccero, che “buca” la pagina e mostra Pk in tutta la sua potenza e determinazione.

BEST QUOTE:

“Del resto, se sei a pezzi è da quei pezzi che devi ripartire […] E un eroe malconcio può diventare… una speranza!”

 

PK - Un nuovo Eroe

PK – Un nuovo Eroe

Autori: Roberto Gagnor e Alberto Lavoradori
Formato: 20.5×28; Cartonato; 48 pagine a colori
Prezzo: € 9,90
Editore: Panini Comics
Voto: 6+

Piergiacomo Tomassi

Piergiacomo Tomassi

Appassionato di scienza e supereroi, leggo fumetti da quando avevo 5 anni. Divoro serie tv... ma non ingrasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *