Neun – Recensione del primo volume

Tsutomu Takahashi torna in Italia con Neun, grazie a J-Pop Manga. Abbiamo letto tutto d’un fiato il primo volume. Ecco cosa ne pensiamo

recensione neun

Neun è uno degli ultimi lavori del Maestro Tsutomu Takahashi, un Autore raffinato, fra i migliori disegnatori in circolazione; Takahashi è uno stupefacente regista che ha regalato ai lettori prove autoriali come Jiraishin, Detonation Island, Tetsuwan Girl. I suoi protagonisti sono intensi e con un background smisurato che lui sa ben dosare durante l’evoluzione delle storie.

Neun? Neun lo abbiamo desiderato sin dalla sua prima comparsa su rivista in casa Kōdansha. E ora vi spiego perché.

Quando le certezze vacillano, quando un bambino, in fondo, è solo un bambino, anche se condivide il DNA di Adolf Hitler, quello che hai letto ti provoca una scossa. Senti un ronzio nelle orecchie, un fastidio crescente. Il protagonista che dà il nome all’opera, Neun, è un bellissimo ragazzino, impacciato e fragile, viene solo voglia di proteggerlo. Poi ricordi che è frutto dei lombi del Führer e quel ronzio diventa un vespaio ingestibile. Quest’opera crea una sensazione di crescente ed eccitante disagio; ecco perché lo abbiamo desiderato così tanto.

Germania, Seconda Guerra Mondiale (1940). La storia si apre in uno dei luoghi simbolo del nazismo, il Castello di Wewelsburg in Vestfalia (o Westfalia), luogo noto per essere stato il centro ideologico e mistico delle SS, scelto direttamente da Heinrich Himmler. Ed è proprio da quest’ultima faccia di bronzo che parte l’ordine finale dell’operazione 12 feld. Bisogna uccidere tredici ragazzi, la progenie che porta il DNA del Führer e farlo senza pietà, sterminando chiunque sia necessario. Dei tredici obiettivi, ufficialmente solo sei sono ancora in vita.

Neun – Nove – è uno dei ragazzini bersaglio della strage degli innocenti. I nati, ancora in fasce, sono stati affidati a più famiglie sparse nella Germania. Neun sarà la causa dello sterminio del Villaggio di Brausteppe nella Germania Meridionale da cui riesce miracolosamente a fuggire grazie a Theo Becker.

Neun - Recensione

Theo Becker è il wand di Franz Neun, e ha ricevuto l’ordine di proteggerlo direttamente del Capo del Terzo Reich. Nessuno può fare del male al ragazzo sotto la sua custodia, solo Hitler può modificare i piani originari. E quindi sì, succederà quello che aspettavo con eccitazione crescente, pagina dopo pagina: nazisti che uccidono altri nazisti.

In fuga dalle SS, Franz Neun e Theo Becker incontrano Naomi Reisinger, una wand nippo-tedesca, e Acht (Otto), uno dei fratelli di Neun. I quattro devono agire in fretta per scampare a morte certa, soprattutto con l’entrata in scena di due personaggi a dir poco inquietanti, tra cui il Dr. U, che gli stessi wand sembrano temere.

Il primo volume getta fondamenta perfette per una storia di cui vogliamo leggere subito il seguito. Chiaramente il periodo storico prescelto possiede elementi noti ai lettori di tutte le età e questo facilita l’immersione nella lettura. La Germania e il terribile Terzo Reich regalano inquadrature filmiche impressionanti, edifici giganti e disarmoniche svastiche che imperano altezzose. I nazisti di Takahashi, realizzati con inconfondibile tratto sporco e sovraccarico di cupa grafite, conversano tanto forte da non aver bisogno di dialoghi nella maggioranza delle tavole. I nazisti sono giganti crudeli, volti di pietra che ne indicano l’assenza di compassione. Anche quando devono uccidere dei ragazzi, poco più che bambini.

Neun - Recensione

Da narratore abile qual è, Takahashi prende uno dei tanti aspetti macabri del nazismo, l’eugenetica, e ne fa un thriller pazzesco, almeno a prima impressione. In Patria Takahashi ha concluso la serializzazione della prima parte dell’opera e sono stati pubblicati sei volumi. La seconda parte è stata già annunciata (per fortuna).

Naomi Reisinger, stupenda e mortalmente pericolosa, mi convince che Neun e Acht sono solo bambini, vittime innocenti di una trama nata nelle stanze segrete del Terzo Reich. Poi, mio malgrado ricordo che nei ragazzi scorre il sangue di Adolf Hitler. E il vespaio torna a ronzarmi prepotentemente nelle orecchie.

 

 

 

 

Per acquistare il volume con lo sconto cliccate qui

 

Neun

Neun

Autore: Takahashi Tsutomu
Editore: J-Pop Manga
Formato: 12.5x18; b/n e colore; 194 pp.; sovraccoperta
Volumi pubblicati in Giappone: Prima parte completa in sei volumi Volumi pubblicati in Italia: 1 in corso Volumi usciti in Italia:
Prezzo: € 7,50
Voto:

Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *