Come la Gente Normale – Il racconto sincero di Hartley Lin


Edizioni BD ha finalmente reso disponibile Come la gente normale, graphic novel pluripremiato del canadese Hartley Lin. Un racconto sincero su ciò che alimenta il mondo e il suo bellissimo ossimoro: una straordinaria normalità. Vi diciamo perché, secondo noi, quest’opera è assolutamente da leggere

recensione come la gente normale

Queste impressioni potrebbero iniziare in molti modi, tanti quante sono le persone che conosciamo. Tuttavia, per rendere giustizia a una lettura di quelle tanto attese e ora difficili da dimenticare, prendo in prestito un verso di Disperato erotico Stomp, un piccolo gioiello autoriale di Lucio Dalla: l’impresa eccezionale è essere normale. Proprio così. Ognuno di noi con il proprio percorso, le proprie scelte, alimenta il mondo e il suo bellissimo ossimoro: una straordinaria normalità.

Come la gente normale

Come la gente normale è il coro sommesso dei millennial, la generazione che ha sognato una vita perfetta, sfogliato riviste patinate e guardato telefilm con set costruiti ad hoc per desiderare grandi case, grandi macchine, grandi cartoni di latte. Tutto grande, tutto troppo.

Edizioni BD ha reso disponibile, all’inizio del mese di Maggio 2020, il lavoro del canadese Hartley Lin, un graphic novel che rammenta quanto sia importante ricordarsi di respirare. Lo fa raccontando la quotidianità di due ragazze, che all’apparenza non potrebbero essere più diverse. La prima, Frances Scarland è una paralegale impiegata in un importante studio. La seconda, Vickie, un’attrice in procinto di sfondare. Loro sono le comparse di un racconto universale, quello di un Autore, che decide di condurci dietro le quinte della nostra vita, quella che lasciamo ogni giorno chiudendoci dietro la porta di casa per essere la versione artificiale di noi.


Come la gente normale

Come la gente normale parla alle persone normali.

Dialoga con tutti coloro che hanno paura di sbagliare, di non farcela, di vivere di rimpianti o rimorsi. Frances e Vickie hanno intrapreso due carriere difficili che le costringe, ognuna nel suo campo, a indossare una maschera di vetro. Frances vive la sua quotidianità in un ambiente cinico e spietato, dove fatturato e ore prodotte hanno la priorità su tutto. Non può mai dimenticarselo, i colleghi (che sappiamo tutti sono sempre pronti ad elargire consigli o peggio, giudizi non richiesti) costituiscono una sovrastruttura difficile da debellare. Gli stessi costringono la protagonista a interrogarsi continuamente sulle proprie decisioni e se la semplicità non debba far spazio a sorrisi di convenienza e pugnalate alle spalle.

COME LA GENTE NORMALE 11

Vickie è un’attrice in cerca della sua occasione per sfondare. All’opposto di Frances, evita di porsi domande pericolose, agisce forte delle sua qualità; almeno fino a quando non si allontana da Frances, il grillo parlante che la salva quotidianamente dal baratro.

Sole, protette dalle mura della casa che condividono, si lasciano andare una sulla spalla dell’altra, con tanto cinismo e sincerità quanta ne riceviamo anche noi dai veri amici. E sono questi i momenti in cui impariamo a conoscerle davvero. Frances soffre di una terribile insonnia. Vickie ha la sbronza facile. Entrambe sono chiamate a importanti scelte, a comprendere che direzione dovrà prendere il rispettivo domani. Quello che, come Frances, ci auguriamo ogni sera ci faccia sentire più in forma di oggi.

Come la gente normale è un racconto di ampio respiro la cui peculiarità è di scorrere come i giorni del calendario. Il mondo è sopraffatto dalla rincorsa spasmodica del successo, della ricchezza a tutti i costi. Ce lo ricorda continuamente il capo di Frances, un uomo di latta, all’apparenza spaventoso, al quale la nostra paralegale donerà un cuore.

COME LA GENTE NORMALE 17

Ce lo rammenta l’improvviso successo di Vickie che balza dal teatro d’autore all’ennesima serie tv senza senso, in una Los Angeles tanto affezionata alla finzione che racconta da anni entrando nelle case di tutti.

Hartley Lin ha un modo di raccontare la vita che cattura la nostra attenzione, forse più di quello che vorremmo. Scava dentro, ci osserva (senza giudicarci) e ci invita a guardare il nostro riflesso allo specchio. Raccontando con sincerità, e senza inventarsi nulla, l’affanno che ci circonda, è inevitabile un esame di coscienza.

Ci piacciono tantissimo Frances e Vickie, la rispettiva semplicità. E allora perché non facciamo altro che voler essere gli altri? Quelli che non sanno il piatto preferito dei figli, che non si concedono pause per paura di essere lasciati indietro. Gli odiosi che lo sport lo praticano non per stare bene, ma per mostrare al mondo un fisico perfetto. Frances e Vickie ci insegnano, lasciandoci spiare nelle loro vite, che l’affanno e le maledette sovrastrutture non portano da nessuna parte.

COME LA GENTE NORMALE 39La maggior parte dei colleghi di Frances non si capacita di come lei, una ragazza normale, possa fare velocemente carriera in un mondo popolato da predatori. Lei, che si muove in punta di piedi, con una onestà intellettuale che vi poterà a riflettere come non vi capitava da tempo. Lei, che vorrebbe trasferirsi ad ovest pensando che sia lì, da qualche parte, la vita dei suoi sogni e non in ufficio talmente piccolo da non poter chiudere nemmeno la porta. Proprio lei, Frances Scarland, che non volta le spalle alla sua normalità, ha da insegnarci moltissimo.

Come la gente normale è come se fosse una pagina di diario personale; un luogo dove imprimere nero su bianco i nostri pensieri alla fine della giornata. A volte è un letto in cui riposiamo male, il vagone di una metro che ci porta a lavoro; altre è la festa al veleno della nostra migliore amica che parte all’improvviso riempiendoci di terrore per il domani. È il coraggio che ci mettiamo tutti i giorni per affrontare le sfide quotidiane della vita. Io sono fiera della mia straordinaria normalità. E scommetto che lo siete tantissimo anche voi.

Di seguito, la sinossi condivisa dalla Casa Editrice:

La generazione dei millennial è entrata nel mondo del lavoro in un periodo di cambiamenti e rivoluzioni, che hanno massicce ripercussioni anche sugli affetti e la vita privata. Sfide portate su carta perfettamente dal canadese Hartley Lin, in questa pluripremiata graphic novel. Frances, assistente legale di talento ma non proprio convinta che il megastudio legale in cui lavora sia il posto giusto per lei, deve vedersela con colleghi perennamente stressati, superiori enigmatici e una migliore amica attrice che sembra non prendere nulla sul serio. Una storia graffiante e realistica ma con una vena surreale.

Come la gente normale

Come la gente normale
Titolo Originale: Ce que font les gens normaux (Young Frances)
Autore: Hartley Lin
Editore: Edizioni BD
Traduzione: Federico Salvan
Formato: 17×24, cartonato, 144 pag, b/n
Numero volumi: Volume unico
Prezzo: € 15,00
Compralo con lo sconto:

Come la gente normale

Edizioni BD
8

Voto

8.0/10

Segui Meganerd su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram!

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Commenti