Punisher – Grandi novità in vista per Frank Castle (spoiler)

L’autore Jason Aaron ci spiega cosa accadrà a Frank Castle nella serie di nuova pubblicazione in USA e presto anche in Italia (attenzione, la notizia contiene SPOILER)

Punisher #1

ATTENZIONE! Quanto segue è un’anticipazione di Punisher n. 1. Se avete intenzione di seguire la serie e non volete spoiler, fermatevi qui.


Jason Aaron ha appena messo mano sull’antieroe per eccellenza della Marvel e subito scompiglia la carte in tavola, introducendo scolvolgenti novità. In una recente intervista sulla sua nuova run del Punisher, Aaron ha risposto a una domanda sul cliffhangerone con cui termina il primo numero della serie, attualmente in vendita negli USA. Nelle ultime pagine viene infatti rivelato che sua moglie Maria è viva. L’autore ha dichiarato che questa svolta influenzerà molte delle future decisioni di Frank Castle:

«Penso che sia un grande punto di svolta da molti punti di vista – ha detto l’autore – Sul perché, parte della risposta è per spiegare perchè Frank lavorerebbe per la Mano. Questa è la risposta. Ed è una risposta che ha senso, visto ciò che sappiamo sulla Mano, su come opera, sulla filosofia della Bestia. L’altro motivo per farlo sono le possibilità che si aprono sul personaggio. Questo personaggio che è così immutabile e scolpito nella pietra, lo stiamo gettando in una situazione in cui non si era mai trovato prima. Come reagirà a tutto ciò? E come reagirà l’altro personaggio che è parte della storia (Maria, n.d.a.)? Questo è uno degli aspetti di cui sono più entusiasta, dare voce a un personaggio che non ne ha mai avuta nelle storie passate di Punisher e vedere dove tutto questo porterà».

Dunque, in Punisher n. 1 scopriamo che Frank Castle ̬ adesso al soldo della Mano. Alla fine della storia, torna a casa e si mette a letto accanto alla moglie Maria, viva anche se ricoperta dalle cicatrici, conseguenza delle ferite che ne avevano provocato la morte Рevento che ha dato il la al Punisher che conosciamo e amiamo. Insomma, sembra evidente come Frank abbia fatto un patto con la Mano, ottenendo la resurrezione di Maria in cambio dei suoi servigi. Tutti i fan di Daredevil sanno bene che la Mano ha il potere di riportare in vita i morti, come accaduto a Elektra Natchios.

Jason Aaron non è nuovo a stravolgimenti e retcon sui personaggi che Marvel gli affida. Nella sua quasi decennale (e stupenda) run di Thor ha riscritto la storia di Jane Foster, rendendola una pari del Dio del Tuono. Nel suo controverso ciclo narrativo sugli Avengers – ancora in corso – ha introdotto gli Avengers della preistoria e retconnato (l’Accademia della Crusca mi perdoni) le origini… biologiche del figlio di Odino. Adesso si prepara a reinterpretare il Punitore, non soltanto nell’aspetto – il nuovo logo che riproduce la Bestia, l’entità maligna a cui la Mano è devota, ha suscitato un vespaio di polemiche e fa ancora discutere il fandom – ma anche nelle sue scelte di vita: da spietato giustiziere a killer della Mano; da esperto di armi da fuoco a maestro di spada.

Cosa avrà in mente Aaron per il nostro povero Frank? Lo scopriremo nei prossimi mesi, anche in Italia: Panini  Comics ha infatti annunciato che la nuova serie Punisher (senza the) di Jason Aaron, Jesus Saiz e Paul Azaceta esordirà il prossimo giugno.


RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.