Notturni berlinesi – Ecco La nuova opera di Corto Maltese

Ormai ufficiale il titolo della nuova opera di Corto Maltese, che verrà pubblicato in Francia a partire dal prossimo 7 settembre. Scopriamo insieme qualche dettaglio in più di questa notizia.

Nocturnal berlinois

Corto Maltese racconta di una serie di avventure che caratterizzano il proprio protagonista, un marinaio avventuroso. Il fumetto, disegnato e creato dall’italiano Hugo Pratt nel 1967, è diventato famoso non solo per i propri toni dark-fantasy e il fascino delle vignette, ma anche per l’abilità di far incontrare il proprio protagonista con personaggi realmente esistiti, come l’autore americano Jack London o il fuorilegge americano Butch Cassidy, oltre a volti noti per il secondo conflitto mondiale e molti altri.

Questo nuovo volume si intitolerà Nocturnes berlinois (Notturni berlinesi) e verrà è affidato nuovamente a Juan Dìaz Canales (Blacksad) e Rubén Pellejero (Dieter Lumpen), coppia di scrittori spagnoli che aveva preso le redini della storia già nel 2015, con l’inedito Sotto il sole di mezzanotte.

Questo nuovo capitolo nelle avventure di Corto Maltese sarà ambientato nel 1924, quando il protagonista giunge a Berlino in ricerca dell’amico Steiner, scoprendo così una scia di morte, misteri ed intrighi, il tutto condito dal contesto storico della caduta della Repubblica di Weimar e di una Germania sull’orlo della guerra civile. Riuscirà il nostro eroe Corto Maltese a scoprire l’assassino del proprio amico e a sfuggire dagli intrighi civili e politici della Germania di quegli anni così complessi? Non ci resta che attendere l’uscita del fumetto.

Come già accennavamo sopra, Nocturnes berlinois sarà pubblicato in Francia il 7 settembre da Casterman in tre edizioni: una a colori, una in bianco e nero e una in versione deluxe, che costerà all’incirca sui 150 euro.

corto-maltese-nocturnes-berlinois-colori

Purtroppo, invece, non si hanno ancora notizie sull’edizione italiana.

E voi cosa ne pensate di questa notizia? Siete fan della serie Corto Maltese?

Diteci la vostra nei commenti, li leggeremo come sempre.


Giacomo Pellegrini

Instagram Meganerd
Mi piacciono gli anime, i manga, il cinema, ma soprattutto gli spaghetti. A volte mi chiamano il dittatore della grammatica e della sintassi, ma giuro che non sono così violento (non sempre)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.