Giappone – La classifica dei film d’animazione più emozionanti del decennio

I fan giapponesi hanno decretato quali sono i film d’animazione più emozionanti del decennio. Dieci titoli, dieci bellissime avventure che hanno pizzicato le corde anche dei cuori italiani. Ecco la classifica.

Classifica film d'animazione più emozionanti del decennio

Rankingoo, sito giapponese specializzato in sondaggi, ha chiesto a un campione composto da più di diecimila persone di età variabile, quali fossero i film d’animazione più emozionanti del decennio. Scorrendo la classifica, non possiamo che essere d’accordo con la maggior parte dei titoli citati. Peccato per alcuni titoli inediti in Italia, fattore che ha limitato la nostra visione d’insieme. L’animazione giapponese sta vivendo una seconda età dell’oro in Giappone, collezionando un successo dietro l’altro al botteghino. Qui potete recuperare il nostro speciale su Demon Slayer, uno dei casi straordinari degli ultimi anni.

Senza indugiare oltre, ecco i titoli entrati nella top ten:

10: Kokoro ga Sakebitagatterunda (2015, inedito in Italia). Questo film parla della storia di una ragazza di nome Jun, costretta a una sorta di mutismo dopo che, proprio a causa di qualcosa detto quando era ancora bambina, la sua famiglia è andata letteralmente in pezzi. Tutto cambierà quando Jun verrà nominata per diventare membro esecutivo del consiglio  scolastico.

Classifica film d'animazione più emozionanti del decennio

9: Maquia – Decoriamo la mattina dell’addio con i fiori promessi (2018, disponibile in home video e acquistabile qui). Questa è la storia di Makia, creatura appartenente alla razza degli Iolph, essere fantastici che smettono di invecchiare una volta raggiunta l’adolescenza ed ai quali è vietato intrattenere rapporti con gli esseri umani. Un giorno i pacifici Iolph vengono attaccati dai cavalieri del regno di Marzate che, convinti di trovare così il segreto dell’immortalità, rapiranno tutte le donne della comunità. Makia riesce a fuggire nella foresta. Qui troverà Erial, un neonato di cui Makia diventerà la madre adottiva.

8: Omoi, Omoware, Furi, Furare (2020, inedito in Italia). Un’avventura sentimentale, delicata, sull’amore adolescenziale. Il film ci racconta la visione dell’amore di due ragazze, Yuna e Akari, la prima sognatrice, la seconda scottata dalle prime delusioni. E ancora di Rio che ama farsi corteggiare dalle ragazze e dello svampito Kaozumi.

7: Hotarubi no mori e (2011, inedito in Italia). Un film d’animazione a tinte soprannaturali che racconta il forte legame tra Hotaru, una bambina che si è persa in una foresta, e Gin, uno youkai dalle sembianze umane. A causa di una maledizione scagliata dal Dio della montagna Gin non può né farsi toccare, né toccare a sua volta un essere umano. Qualora questo accadesse, Gin sparirebbe per sempre.

6: The Boy and the Beast: (2015, disponibile su Netflix). Stiamo per raggiungere la parte calda della classifica e iniziano a fare la loro comparsa titoli che hanno riscosso un enorme successo anche in Italia. Si parte con The Boy and the Beast di Mamoru Hosoda. Ambientata a metà tra il mondo delle bestie e quello degli uomini c’è la storia di un orso piuttosto rissoso che decide di prendere con se un allievo umano, un bambino orfano che sta scappando dalla sua vita. L’orso gli insegnerà (a modo suo) a combattere il male, soprattutto a conoscere quello che alberga dentro il suo cuore. Qui potete recuperare la nostra recensione!

5: La forma della voce (2016, disponibile su Netflix). Film tratto da A Silent Voice di Yoshitoki Oima, scritto da Reiko Yoshida e diretto da Naoko Yamada, La forma della voce è un film poetico, delicato e romantico. Quest’opera ha assunto su di sé il coraggio di trattare una delle tematiche più controverse degli ultimi anni, il bullismo. Ma non solo. Qui potete leggere la nostra recensione del film.

4: Weathering with You (2019, disponibile in home video e acquistabile qui). Pellicola splendida che ha segnato nel 2019 il ritorno del Maestro Shinkai, pronto a prendere posizione sui cambiamenti climatici e ad una grande prova di coraggio. I protagonisti sono Hodaka, un ragazzo di 15 anni che scappa di casa e decide di vivere da solo a Tokyo, e Hina, una ragazza che vive da sola col fratellino e ha il potere di controllare i fenomeni meteorologici. Hina ha il potere di far tornare il sole grazie ad una semplice preghiera, un dono davvero importante in un mondo flagellato da nubifragi e bombe d’acqua. Ma a quale costo? Non perdetevi la nostra recensione cliccando qui!

Classifica film d'animazione più emozionanti del decennio

3: Wolf Children (2012, disponibile su Netflix e Amazon Prime Video). Siamo finalmente saliti sul podio. Al terzo posto il capolavoro del Maestro Mamoru Hosoda. Wolf Children è un film che arriva dritto al cuore, raccontando la storia d’amore tra una ragazza giapponese e un uomo lupo. L’amore di una madre sola con due bambini diversi dagli altri, fa capire quanto di bello può riservarci la nostra strada e quanto ancora del mondo non sappiamo nulla. Splendido. Qui puoi recuperare cosa ne pensiamo di questo gioiello dell’animazione.

2: In questo angolo di mondo (2016, disponibile su Netflix e su VVVVID). Non poteva certo mancare il lavoro straordinario di Sunao Katabuchi che ha commosso tutti noi con la storia di Suzu Urano, giovane promessa sposa ad un ufficiale della Marina Militare, mentre il Giappone sta per essere travolto dalla Seconda Guerra Mondiale. Nonostante le vite distrutte, per chi resta c’è qualcuno che ci tende la mano; per ogni vita spezzata ce n’è una da aiutare a far parte di questo mondo. Anche nella tragedia abbiamo di che essere grati, perché le strade della vita sono infinite, così come gli angoli di mondo in cui incontrare chi ci accompagnerà per il resto della vita. Qui potete leggere per intero la nostra recensione su questo meraviglioso film.

1: Your Name (2016, disponibile su Netflix). Siamo giunti alla fine di questo veloce viaggio lungo ben un decennio. Dieci anni di film che hanno saputo conquistare un posto nel nostro cuore, dieci titoli da vedere e rivedere. Un po’ ce lo aspettavamo. Il Maestro Makoto Shinkai conquista il primo posto con il suo Your Name. Difficile descrivere questo titolo, Mitsuha è una ragazza che vive in un paesino di campagna e songo di trasferirsi a Tokyo. Taki è uno studente che vive nella capitale e qui coltiva i suoi interessi, esce con gli amici e lavora part-time in un ristorante. Un giorno come tanti, al proprio risveglio, i ragazzi si trovano l’uno nel corpo dell’altra e cercheranno di capire cosa sia accaduto. Your Name è stato un successo globale, un film apprezzatissimo dalla critica e dal pubblico e meritatamente si posiziona sul gradino più alto di questa top ten.

Siamo giunti alla fine. Cosa ne pensate di questa classifica? Qual è il grande assente che secondo voi è stato immeritatamente escluso? Siamo curiosi di sapere la vostra top ten. Condividetela con noi nei commenti!


Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *