DC amplierà il multiverso cinematografico

Ora è ufficiale: il multiverso DC è sbarcato anche al cinema. Dopo essere nato sulle pagine dei fumetti ed essere approdato in TV, ora è il momento del grande salto al cinema, con vari progetti collegati

ezra-miller-grant-gustin

Il DC FanDome è stata l’occasione per parlare apertamente – finalmente – del concetto di multiverso, un qualcosa che i lettori di fumetti conoscono fin troppo bene e che da qualche tempo ha iniziato a farsi conoscere anche alla platea televisiva delle serie collegate all’Arrowverse. Nel finale di Crisi sulle Terre Infinite abbiamo visto lo storico incontro tra il Flash cinematografico (Ezra Miller) e quello televisivo (interpretato da Grant Gustin): per la prima volta in assoluto, cinema e TV si sono incontrati, rendendo di fatto canoniche entrambe le versioni, perché – anche se appartenenti a due Terre differenti – fanno comunque parte del multiverso DC.
L’incontro è stato significativo perché anche nei fumetti il concetto di universo parallelo era stato introdotto da Flash: per l’esattezza nel numero 123 con la storia A Flash of Two Worlds, uscita negli Stati Uniti nel settembre 1961.

Ed è proprio dall’incontro tra i due Flash che è iniziato il panel ‘Multiverse 101‘, con il presidente della DC Films Walter Hamada che ha parlato dei prossimi progetti sul grande e sul piccolo schermo:

Sapevo quanto sarebbe stato significativo per i fan perché Flash ha creato il multiverso. È diventata una situazione davvero strana in cui i fan adorano i personaggi, vogliono solo vedere i personaggi.
Questo ci apre le porte alla realizzazione di più crossover, per appoggiarci davvero a questa idea del [multiverso] e riconoscere il fatto che ci può essere un Flash in TV e uno nei film, e non devi scegliere l’uno o l’altro, ed entrambi esistono in questo multiverso. Penso che andando avanti ci siano più opportunità per fare cose del genere.

Jim Lee (DC Chief Creative Officer/Publisher) ha inoltre sottolineato che il Flash cinematografico ha preso ispirazione per il suo nome da supereroe proprio dalla sua controparte televisiva: se ci fate caso, al cinema non viene mai chiamato esplicitamente Flash. Di fatto, non aveva un “nome da battaglia”.

Hamada ha spiegato anche che al cinema si cercherà di non avere una continuity stretta come quella televisiva, ma che si avranno più mondi: ci sarà quello della Justice League, con Shazam, Wonder Woman, Aquaman, Black Adam, Suicide Squad; poi ci sarà una nuova Terra, in cui sarà ambientato il nuovo The Batman di Matt Reeves, con Robert Pattinson nel ruolo del Cavaliere Oscuro. Quest’ultimo progetto non sarà collegato agli altri film, ma avrà una sua linea narrativa ben precisa. È stato inoltre specificato che il film è ambientato nel secondo anno di attività del vigilante di Gotahm.

Il presidente di DC Film ha parlato anche degli Elseworld, progetti speciali come lo straordinatio Joker di Joaquin Phoenix: ne vedremo altri in futuro, ma senza una cadenza specifica. Saranno progetti a sé stanti, non soggetti ad alcun tipo di crossover o continuity.

Tutto il resto della produzione, però, lo sarà: è ufficialmente nato il multiverso cinematografico DC e lo vedremo esplodere nel film di Flash, in cui compariranno Michael Keaton e Ben Affleck… ed entrambi riprenderanno i loro iconici ruoli di Batman!

 

 


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!
Avatar

Mr. Kent

Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *