Yoichi “Captain Tsubasa” Takahashi omaggia Maradona

L’Autore di Holly e Benji ha voluto omaggiare con un disegno Diego Armando Maradona, uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi. 

Yoichi -Captain Tsubasa- omaggia Maradona

La recente scomparsa di Diego Armando Maradona (30 ottobre 1960 – 25 novembre 2020) ha profondamente scosso più generazioni di appassionati di calcio, e non solo. El Pibe de Oro è stato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, una figura che rimarrà negli annali della storia del Novecento.

Quando si parla di calcio, è difficile non citare Yoichi Takahashi, autore del mitico spokon Captain Tsubasa – Holly e Benji. Il più noto e amato titolo calcistico: il manga, diverse serie, diversi oav e un successo clamoroso che ha attecchito anche in Italia sin dagli anni ’80. Nonostante un titolo che ingannava un po’ (Benji non era un protagonista, al contrario di Holly ) e i nomi americanizzati, la Nazionale Giapponese ha continuato a vincere tra nuove serie e remake.

Il Maestro Takahashi ha disegnato centinaia di calciatori durante la sua lunga carriera e dunque chi meglio di lui può omaggiare una leggenda in carne ed ossa del calcio? Takahashi ha deciso di regalarci una rappresentazione di un Maradona giovanissimo che indossa la maglia dell’Argentina:

Le illustrazioni sono state realizzate per promuovere la distribuzione in Giappone del documentario: Diego Maradona Futatsu no Kao – I due volti di Diego Maradona, di Asif Kapadia. Gli spettatori riceveranno in omaggio delle fantastiche cartoline con su stampato il disegno realizzato dal Maestro Takahashi.

Quest’ultimo non ha mai fatto un mistero di provare grandissima ammirazione per il calciatore argentino che è stato fonte di ispirazione per la creazione del calciatore Juan Diaz in Capitan Tsubasa, ve lo ricordate?

Maradona- Juan Diaz

Cosa ne pensate dell’omaggio realizzato da Yoichi Takahashi al Pibe de Oro? Fatecelo sapere nei commenti!

 


Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *