WandaVision – Schaeffer e Feige sulla scena tagliata col Doctor Strange

In un’intervista Jac Schaeffer e Kevin Feige hanno confermato che in WandaVision era previsto un cameo del Doctor Strange di Benedict Cumberbatch, tagliato nella versione finale dello show. I due svelano finalmente cosa sarebbe successo

foto-generiche-154520.jpg

WandaVision, la prima serie TV targata Marvel che ha debuttato su Disney+ a marzo, è stato un grandissimo successo tra il pubblico ma anche a livello di critica. Lo show punta i riflettori su Visione e Wanda Maximoff, ed esplora l’origine dei poteri di quest’ultima, insieme al dolore e al trauma che attraversa. Senza fare spoiler, Wanda come nei fumetti finalmente può forgiarsi del titolo di Scarlet Witch. Visto il collegamento della serie con Doctor Strange In The Multiverse of Madness di Sam Raimi attualmente in produzione e la conferma di Elizabeth Olsen (Wanda) al fianco di Benedict Cumberbatch/Doctor Strange, si pensava che anche in WV lo Stregone Supremo sarebbe apparso. In effetti l’apparizione di Cumberbatch era inizialmente prevista. Successivamente, però, il creatore di WandaVision Jac Schaeffer e il suo staff hanno deciso di non inserirla all’interno dello show.
Schaeffer e il CEO dei Marvel Studios Kevin Feige, intervistati da Rolling Stones, hanno spiegato come mai hanno deciso di non far apparire Strange all’interno di WV. Di seguito riportiamo un estratto dell’intervista di Schaeffer:

Il piano quando salii a bordo del progetto era che, alla fine della serie, ci sarebbe stato un passaggio di consegne e l’intervento di Doctor Strange sarebbe stato essenzialmente un breve cameo.[..] In un certo senso nelle primissime versioni i due [Wanda e Strange] cavalcavano insieme verso il tramonto. Ma non ci sembrava del tutto giusto. Volevamo rispettare l’autonomia di Wanda nella sua storia. Sembrava un po’ forzato e fuori contesto.[…] L’altro problema era: se Doctor Strange appare soltanto alla fine, dov’è stato per tutto questo tempo? Ho amato scrivere le variazioni dello script con Doctor Strange e dei momenti finali. È stato un piacere scrivere per lui. C’erano delle versioni in cui Wanda oltrepassava i confini della città e poi incontrava Doctor Strange, cose di questo tipo.

Kevin Feige si è reso conto che la gente voleva davvero vedere Doctor Strange apparire entro la fine dello spettacolo, ma era più importante che la sua presenza non danneggiasse lo show e non mettesse in secondo piano Wanda:

Alcune persone potrebbero dire ‘Sarebbe stato bello vedere Doctor Strange’ ma avrebbe tolto l’attenzione da Wanda, ed era una cosa che non volevamo fare. Non volevamo che il finale dello show fosse mercificato per condurre al prossimo film o che sembrasse un ‘Ecco il maschio bianco che ti mostra come funzionano i tuoi poteri‘. Non era quello che avevamo intenzione di comunicare.[…] Perciò abbiamo dovuto ripensare a come si sarebbero incontrati in quel film. E ora abbiamo una conclusione migliore di WandaVision rispetto a quella che avevamo pensato all’inizio, e una storia migliore per Doctor Strange[In The Multiverse of Madness]. È così che funziona di solito, si sistemano i pezzi degli scacchi nel modo in cui si intende muoverli, ma si è sempre disposti e aperti a spostarli affinché siano funzionali uno all’altro singolarmente.

WandaVision è una serie presente su Disney+ e fonde lo stile delle sitcom classiche con il Marvel Cinematic Universe. Lo show vede protagonisti Elizabeth Olsen nei panni di Wanda Maximoff / Scarlet Witch e Paul Bettany nei panni del personaggio di Vision. Si svolge dopo gli eventi del film Avengers: Endgame del 2019 con i due Avengers che vivono le loro vite suburbane ideali ma sospettano che tutto non sia come sembra.

Fonte: The Direct.com


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *