Tutti i volti di Batman sul piccolo e grande schermo

In occasione del Batman Day 2021, la redazione di MegaNerd vi propone una panoramica sugli show televisivi e i film che hanno visto (e che vedranno) protagonista il Cavaliere Oscuro

speciale tutti i volti di batman cinema tv

Batman oltre ad essere il personaggio dei fumetti creato da Bob Kane e Bill Finger nel 1939, è una vera e propria icona. Nel corso degli anni è stato protagonista del piccolo e grande schermo con serie TV e film che hanno accresciuto a dismisura la popolarità del supereroe rendendolo in assoluto il più noto tra gli eroi. Diversi attori nel corso del tempo hanno impersonato Batman e altri, sicuramente, seguiranno per dare il proprio volto a uno dei supereroi più popolari di sempre. Per il Batman Day 2021, noi della redazione di MegaNerd abbiamo deciso di fornire ai nostri lettori un elenco cronologico di tutte le apparizioni dell’Uomo Pipistrello in carne e ossa sia in Televisione che al cinema cercando anche di snocciolare qualche curiosità. Fan di Batman: siete pronti a ripercorrere con noi tutte le tappe del Cavaliere Oscuro sullo schermo? Cominciamo.

Batman (1943): Lewis Wilson, il primo a indossarne il mantello

batman1

Ebbene si. Non fu Adam West il primo a indossare il mantello di Batman ma Lewis Wilson che nel 1943 fu protagonista di un serial cinematografico composto da 15 episodi, prodotto dalla Columbia Pictures e diretto da Lambert Hillyer. Nel serial compare anche Robin, interpretato dall’attore Douglas Croft, il maggiordomo Alfred, interpretato da William Austin e Shirley Patterson nel ruolo della fidanzata di Bruce Wayne, Linda Page. Come nemico venne creato appositamente per lo show il Dr.Daka, interpretato da J. Carrol Naish. A causa della censura dell’epoca, Batman non venne rappresentato come il giustiziere dei fumetti, ma bensì come agente governativo statunitense, impegnato durante la seconda guerra mondiale a combattere il pericoloso agente giapponese Dr. Daka.

64

Bat-Curiosità:

  • Fu il serial del 1943 a introdurre per la prima volta la Bat-Caverna, che piacque così tanto a Bob Kane che decise di introdurla anche nei fumetti.
  • Anche l’Alfred di William Austin fu fonte di ispirazione; fino a quel momento nei fumetti il maggiordomo era rappresentato come un uomo anziano, goffo e sovrappeso. Grazie all’interpretazione di Austin, Kane e Finger rividero la rappresentazione di Alfred che da quel momento fu rappresentato sulle pagine del fumetto come snello e con i baffetti.

Batman: La serie TV (1966-1968) – Batman il film (1966) – Legends of the Superheroes (1979): Adam West, l’Uomo Pipistrello per tutte le famiglie

Batman: 5 cose che (forse) non sapete sulla serie con Adam West - Movieplayer.it

È forse la rappresentazione di Batman sullo schermo più amata di sempre. La scanzonata e ironica serie televisiva Batman andò in onda per la prima volta negli USA sulla ABC il 12 gennaio 1966. Fu il primo di ben 120 episodi che uscirono tra il 1966 e il 1968 e che videro gli indimenticabili Adam West e Burt Ward nei panni rispettivamente di Batman e di Robin, il ragazzo meraviglia. Nel corso degli episodi Batman affrontava spesso e volentieri i suoi più pericolosi nemici; dal Joker al Pinguino, da Mr. Freeze a L’Enigmista e molti altri. Le classiche atmosfere dark, vennero sostituite da toni leggeri e uno stile umoristico, che hanno portato la serie televisiva ad essere un vero e proprio cult tra i fan ancora oggi. L’indistinguibile sigla Camp composta da Neal Hefti e le scazzottate onomatopeiche a tempo di musica che caratterizzavano ogni episodio, sono stati elementi che hanno fatto amare Batman a tal punto da essere inserita nel 2016 nella top 100 delle serie TV americane più belle di sempre.

Batman di Adam West da oggi su Rai 4

Vista la popolarità della serie, Adam West e Burt Ward furono anche protagonisti nel 1966 del film Batman di Leslie H. Martinson, prima pellicola cinematografica di Batman a colori.

Batman (1966) - Film - Movieplayer.it

La serie TV chiuse i battenti nel 1968, ma i due attori tornarono nei panni del Dinamico Duo ancora nello show per la televisione Legends of the Superheroes, speciale televisivo del 1979, accanto a Frank Gorshin che interpretò nuovamente l’Enigmista.

Legends of the Superheroes (TV Series 1979-1979) — The Movie Database (TMDB)

Bat-Curiosità:

  • La serie negli anni ’60 fu un vero e proprio fenomeno al punto che molti VIP dell’epoca vollero partecipare come ospiti, sia nelle vesti di villain che come semplici comparse. Ad esempio nelle famose sequenze in cui Batman e Robin si arrampicano lungo le pareti esterne degli edifici, gli ospiti di turno si affacciavano fuori dalla finestra e interagivano con i due eroi. Tra gli attori che parteciparono ricordiamo Jerry Lewis e Ted Cassidy, interprete di Lurch ne La Famiglia Addams (altra serie cult dell’epoca) che fece un cameo nei panni del frankestaniano maggiordomo.
  • La serie vide anche l’introduzione di Batgirl alias Barbara Gordon la figlia del Commissario James Gordon, che venne aggiunta al cast per risollevare le sorti della serie nella seconda stagione. Il personaggio di Batgirl non esisteva nei fumetti e fu deciso di introdurlo contemporaneamente sia nella serie TV che nei bat-albi. E da quel momento fu uno dei personaggi più iconici della Bat-family.
  • Legends of the Superheroes fu noto anche per aver introdotto le prime versioni live action dei supereroi DC Flash, Lanterna Verde, Black Canary, La Cacciatrice, Hawkman, Atom, Solomon Grundy, il Dottor Sivana, Mordru, Giganta e Sinestro.

Batman (1989) – Batman Returns (1992): Michael Keaton, l’eroe di Gotham scelto da Tim Burton

Batman 1989 è un incredibile progetto di un fan che ci immerge nell'Uomo Pipistrello di Tim Burton • Eurogamer.it

Nel 1989 la Warner Bros. decise di far fare il grande salto a Batman, investendo per la prima volta nella storia del cinema un alto budget per una pellicola su un supereroe. Fu incaricato il giovane e talentuoso regista Tim Burton, che aveva avuto un discreto successo con la commedia grottesca Beetlejuice, con protagonista Michael Keaton. E fu proprio Keaton il volto scelto dal regista per impersonare Batman sul grande schermo al fianco di un mostro sacro come Jack Nicholson nei panni del Joker e Kim Basinger in quelli di Vicki Vale, la giornalista / fidanzata di Bruce Wayne. La prima bat-pellicola targata Burton, valse un Oscar per la scenografia; e difatti assoluti protagonisti del film furono la spettacolare Bat-mobile su cui sfrecciava Keaton per le strade della Gotham City di Tim Burton, mai così perfetta e gotica come nel suo film di Batman.

batman 1989 07

Il successo del primo film portò Burton a dirigere un sequel 3 anni più tardi, Batman Returns sempre con Keaton questa volta al fianco di Danny De Vito nei panni del perfido Pinguino e Michelle Pfeiffer nelle vesti di una perfetta Catwoman. Molto apprezzato dalla critica e dagli spettatori, Batman Returns vanta due candidature agli Oscar che però non valsero questa volta la statuetta d’oro a Burton. Un plauso alla colonna sonora di Danny Elfman che curò le musiche sia del primo film che del secondo.

Batman - Il ritorno (1992) — The Movie Database (TMDB)

Bat-Curiosità:

  • Michael Keaton, preoccupato che l’identità segreta di Batman fosse abbastanza facile da scoprire decise, quando era nei panni di Batman, di utilizzare un timbro di voce inferiore rispetto a quando interpretava Bruce Wayne. Questo escamotage è diventato un punto di riferimento per tutti i Batman successivi nei film, in televisione e nei videogiochi.
  • Stante il tergiversare di Jack Nicholson, il ruolo di Joker venne offerto a Robin Williams che accettò. I produttori a quel punto tornarono da Nicholson dicendogli che Williams aveva preso la parte. Nicholson decise di accettare il ruolo lasciando Williams a bocca asciutta.
  • In Batman: Returns la parte di Catwoman fu inizialmente assegnata a Annette Bening, che dovette rinunciare in quanto rimase incinta in quel periodo. Quando gli fu proposta la parte, Michelle Pfeiffer, da sempre appassionata del personaggio DC, accettò immediatamente senza pensarci due volte. Sempre a proposito della Pfeiffer, il regista Burton ha confermato che l’attrice aveva messo in bocca un vero volatile durante una delle sequenze del film. Quel passaggio è stato girato solo una volta.

Batman Forever (1995): Val Kilmer, un Top Gun con una pesante eredità

Batman Forever - NOW

Burton e Keaton abbandonarono il progetto dopo i primi due film e la saga sul Cavaliere Oscuro della Warner proseguì con Joel Schumacher alla regia che realizzò nel 1995 Batman: Forever. Nei panni di Bruce Wayne venne scelto il biondo Val Kilmer, all’apice della sua carriera con all’attivo ruoli in film come Top GunWillowThe Doors e Tombstone ma che forse non sentì mai veramente suo il mantello dell’Uomo Pipistrello. Schumacher ha un approccio diverso rispetto al look dark di Burton e cala le avventure del crociato incappucciato in un caleidoscopico universo colorato che strizza l’occhio alla serie tv con Adam West anche come atmosfere. Nonostante il cast stellare composto anche da Jim Carrey (Enigmista), Tommy Lee Jones (Due Facce), Nicole Kidman (Dott.ssa Chase Meridian) e Chris O’Donnell (Robin), il film qualitativamente fu un passo indietro nonostante la buona prova dei due villain Carrey e Jones. Il film comunque ricevette 4 candidature all’Oscar: Migliore fotografia (Stephen Goldblatt), Miglior sonoro (Donald O. Mitchell, Frank A. Montaño, Michael Herbick e Petur Hliddal) e Miglior montaggio sonoro (John Leveque e Bruce Stambler).

Batman Forever: ecco perché Micheal Keaton non tornò e come venne scelto Val Kilmer - Noi degli 80-90

Bat-Curiosità:

  • In origine Jim Carrey avrebbe dovuto radersi un punto interrogativo sul cuoio capelluto per rendere ancora più eccentrico il suo Edward Nigma. L’idea fu accantonata perché l’attore doveva apparire in tribunale per finalizzare il divorzio.
  • Val Kilmer ha appreso di essere il nuovo Batman mentre si trovava, letteralmente, in una caverna di pipistrelli in Africa, facendo ricerche per Spiriti nelle tenebre (1996). Ha accettato il ruolo senza leggere la sceneggiatura.
  • Prima di Chris O’Donnell la parte di Dick Grayson / Robin fu offerta a Leonardo Di Caprio che però rifiutò il ruolo perché non gli piaceva la regia di Joel Schumacher.

Batman & Robin (1997): George Clooney, il Batman Trash

Batman e Robin: l'autore del film chiede scusa

E poi venne il 1997… e nelle sale uscì Batman & Robin il film che segnò il punto più basso del Crociato di Gotham al cinema. Joel Schumacher confezionò quello che molti reputano come il peggior film su Batman che ebbe come protagonista lo (sfortunato) George Clooney nei panni di Bruce Wayne /Batman con O’Donnell ancora nella parte di Dick Grayson / Robin. La pellicola presenta tutti i difetti del precedente film, ancora più accentuati a tal punto da rasentare il ridicolo e il trash. Battute scontate, situazioni grottesche, e un super cast composto tra gli altri da Uma Thurman nella parte della letale Poison Ivy, Arnold Schwarzenegger in quelli del gelido Mr. Freeze sfruttato male, fecero sì che Batman & Robin fu il capitolo finale del franchise Warner sul Cavaliere Oscuro fino alla trilogia di Nolan che arrivò molti anni dopo. Anche se Batman & Robin è spesso odiato dalla maggior parte dei fan del Crociato di Gotham, una parte del fandom ha imparato ad apprezzarlo nel corso degli anni, arrivando ad elogiarlo per aver abbracciato quello stile camp tipico della serie tv degli anni ’60 e per essere, sostanzialmente, un film di Batman adatto forse ad un pubblico più giovane: a livello di merchandising e di toys, infatti, il film generò enormi profitti per la Warner Bros. alla fine degli anni ’90.

George Clooney: Batman & Robin è il film che mi ha cambiato la carriera

Bat-Curiosità:

  • La pellicola introdusse per la prima volta (e unica fino ad ora) sul grande schermo l’eroina Batgirl, interpretata da Alicia Silverstone;
  • I sigari bianchi che ogni tanto Mr. Freeze tira fuori in Batman e Robin, in realtà sono un regalo di Jon Bon Jovi ad Arnold Schwarzenegger sul set, che l’attore fece colorare, così da poterli fumare in scena.
  • La decisione di Joel Schumacher di mettere i capezzoli e imbottiture varie sul costume di Batman, così come un orecchino su Robin ha causato polemiche infastidendo anche Bob Kane, co-creatore di Batman.

Batman Begins (2005) – Il Cavaliere Oscuro (2008) – Il Cavaliere Oscuro: Il Ritorno (2012): Christian Bale, l’uomo del rilancio insieme a Christopher Nolan

Il Batman di Christopher Nolan e la decostruzione del mito supereroistico

Dopo Batman & Robin si pensava che le avventure di Batman non sarebbero mai più comparse al cinema. In un’epoca in cui i cine-comics facevano fatica e solo gli X-Men della Marvel si erano affacciati al grande pubblico, il regista Christopher Nolan decise di prendere per le corna il toro e di rilanciare il Cavaliere Oscuro nelle sale con un vero e proprio reboot. Via le battute e le atmosfere da commediola e ritorno al dark. Restiling del personaggio di Batman interpretato da un perfetto Christian Bale, e quello che ne viene fuori è una serie di film che raggiungono (e in alcuni momenti superano) le pellicole di Burton. Nolan mixa, soprattutto in Begins, parti analitiche con i riflettori puntati sulla lenta e difficile presa di coscienza del protagonista a parti dazione, col l’eroe che finalmente si rivela e mette in pratica ciò che ha imparato.

Batman - Il cavaliere Oscuro: Quando Heath Ledger chiese a Christian Bale di picchiarlo veramente per la scena

Nolan realizza tre film che in realtà sono un’unica storia con un inizio e una fine, con un Batman molto umano e tormentato come siamo abituati a vederlo nei fumetti. Sicuramente Il Cavaliere Oscuro è il migliore film dei tre, addirittura viene indicato come il miglior film di supereroi di sempre dove come villain troviamo l’antagonista per eccellenza di Batman, il Joker dello scomparso Heath Ledger e che gli valse l’Oscar postumo. Sicuramente per gli amanti del personaggio, quella di Nolan e Bale è senza ombra di dubbio la miglior trasposizione di Batman di sempre, dove viene rappresentata l’essenza del personaggio pensato da Bob Kane e di tutti i suoi comprimari e nemici.

Il cavaliere oscuro - Il ritorno: trama, cast e streaming del film

Bat-Curiosità:

  • Prima di diventare James Gordon, Gary Oldman era il candidato principale per Ra’s al Ghul (ruolo per cui furono considerati anche Viggo Mortensen e Guy Pearce), mentre per la parte del Commissario Gordon fu scelto inizialmente Chris Cooper, che però rifiutò. Nolan, a quel punto, decise di dare il ruolo di Gordon a Oldman, sovvertendo le aspettative poiché l’attore inglese era abituato a fare il cattivo e affido il ruolo di Ra’s a Liam Neeson;
  • Per poter rendere il più credibile possibile il suo Joker, Heat Ledger si rinchiuse in una stanza di motel per circa sei settimane. Durante questo lungo soggiorno in isolamento, l’attore approfondì la psicologia del personaggio dedicandosi allo sviluppo di ogni tic, della voce e della risata dal suono sadico. In preparazione a questa incredibile interpretazione l’attore ha persino tenuto un diario. Questo comprendeva al suo interno note stilizzate, linee della sceneggiatura ricopiate di suo pugno;
  • Ne Il Cavaliere Oscuro- Il ritorno, Tom Hardy, che interpreta Bane, ha raccontato di aver trovato molto difficili le scene d’azione perché ha dovuto ‘picchiarsi’ con Batman, il suo eroe d’infanzia. Anne Hathaway voleva talmente tanto il ruolo di Catwoman che, quando il suo manager le ha comunicato che avrebbe presentato gli Oscar, lei ha accolto molto freddamente la notizia perché pensava che la novità in questione fosse il successo del suo provino come Selina Kyle. La Hathaway ha poi anche ricordato di aver sostenuto l’audizione con Nolan in preda a una sorta di frenesia nervosa.

Batman Vs. Superman Dawn of Justice (2016) – Justice League (2017) – Zack Snyder’s Justice League (2021): Ben Affleck, l’Uomo Pipistrello del DCEU

Ben Affleck sarà ancora Batman - Wired

Stante il successo del Marvel Cinematic Universe, la DC cercò di fare un’operazione simile creando il DC Extended Universe, un universo cinematografico collegato che comprendeva i suoi supereroi. Tra questi, ovviamente, c’era anche Batman questa volta con interpretato da Ben Affleck. Il Cavaliere Oscuro rappresentato da Affleck è quello di un eroe di mezza età, stanco, che ha affrontato diverse tragedie (come la morte di Robin ad opera del Joker) e vede nella creazione della Justice League la nuova missione per tenere il mondo al sicuro. Inoltre per la prima volta viene esplorato il lato detective del personaggio che da sempre lo caratterizza anche nei fumetti.

Ben Affleck tornerà nei panni di Batman? A quanto pare si! - 2A GAME THEATER

Per molti è il miglior Batman di sempre in quanto assomiglia anche fisicamente all’eroe di Gotham City e combatte alla stessa maniera. Il suo Batman compare anche in Suicide Squad di David Ayer in un cameo mentre insegue Harley Queen (Margot Robbie) e il Joker (Jared Leto). Lo rivedremo anche nel prossimo film di Flash con Ezra Miller? Pare proprio di sì!

Justice League : la version longue de Zack Snyder sera diffusée en 2021 - Actus Ciné - AlloCiné

Bat-Curiosità:

  • Nei piani iniziali della Warner, Ben Affleck avrebbe dovuto dirigere e interpretare la nuova serie di pellicole incentrate su Batman, prima dell’abbandono del progetto. Sarebbe stata una trilogia e avrebbe introdotto una nuova versione di Robin /Dick Grayson, che sarebbe diventato Nightwing e avrebbe avuto un suo film stand-alone;
  • Durante le riprese di Justice League, pare che Jason Momoa (interprete di Aquaman) ed Ezra Miller (Flash) hanno infastidito Ben Affleck (Batman) durante le riprese. Momoa ha affermato di aver continuamente tirato il mantello del costume di Batman mentre Miller ha rubato della roba dalla Batcaverna insieme all’interprete di Aquaman.

The Batman (2022): Robert Pattinson, il nuovo Batman

the batman logo ufficiale

Prossimo all’uscita, il nuovo film di Matt Reeves vede una nuova rivisitazione del Cavaliere Oscuro. Si sa ancora poco su questo film e le prime immagini riguardano un trailer di qualche tempo fa (che si può vedere qui). A causa del Covid-19 vi sono stati diversi ritardi, ma la pellicola dovrebbe uscire nel 2022. Per quanto riguarda il cast del film, la Warner Bros. ha messo insieme un gruppo di giovani talenti e attori affermati.

The Batman

The Batman sarà interpretato da Robert Pattinson nei panni di Bruce Wayne/Batman, Andy Serkis (Alfred Pennyworth) e Jeffrey Wright (James Gordon), Zoe Kravitz (Selina Kyle/Catwoman), Colin Farrell (Cobblepot/The Pinguino), Paul Dano (Edward Nashton/Enigmista) e John Turturro (Carmine Falcone). Il ruolo più misterioso è il procuratore distrettuale di Peter Sarsgaard, Gil Colson, un personaggio senza legami con i fumetti che alcuni credono possa essere un sostituto di Harvey Dent. La trama dovrebbe riguarda i primi passi di Bruce Wayne nei panni dell’eroe e pare che ci saranno richiami ai fumetti di Frank Miller Year One e al Lungo Halloween di Jeph Loeb e Tim Sale.

Le serie The CW.
Gotham – Crisis on Infinite Earths – Titans: gli altri Batman della TV

The CW da anni trasmette le serie TV DC del ribattezzato Arrowerse, in quanto la prima serie apripista fu proprio Arrow con Sthepen Amell. Diversi spin-off, serie sono susseguite e in queste è capitato che altri attori hanno interpretato Batman. Nel crossover Crisis on Infinite Earths delle serie The CW, Kevin Conroy voce storica del cartone anni ’90 su Batman di Bruce Timm e Eric Radomski, torna nei panni del Cavaliere Oscuro per la prima volta in carne e ossa.

Crisi sulle Terre Infinite: Kevin Conroy risponde alle critiche sul suo Bruce Wayne

Nella serie Gotham, che si concentra su un giovane James Gordon e sulla GCPD di Gotham, vediamo David Mazouz interpretare un giovane Bruce Wayne che nel corso della serie elabora il lutto della morte dei genitori e piano piano diventa colui che un giorno sarà Batman.

Gotham: una Fan Art ci mostra David Mazouz nei panni di Batman | NerdPool

Nell’ultimo episodio della serie si vede in costume con il celebre mantello di Batman mentre sovrasta Gotham.

Come finisce Gotham 5: trama del gran finale di serie

Infine in Titans, serie sui giovani supereroi DC di HBO Max e in Italia distribuita da Netflix, vediamo nei panni di Bruce Wayne l’attore Iain Glen (The Games of Thrones), che interpreta un anziano Batman che ha appeso il mantello al chiodo.

Titans Showrunner Explains Why Iain Glen Is the Perfect Batman

Questi tutti (o quasi i volti) di Batman sullo schermo, che noi di MegaNerd siamo stati felici di poter presentare o ri-presentare in occasione del Batman Day 2021. Buon compleanno Batman!

 


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *