Tokyo 2020 – Miltiadis Tentoglou omaggia One Piece prima della gara

Miltiadis Tentoglou, prima di disputare la gara di salto in lungo che gli è valsa l’oro a Tokyo 2020, realizza uno splendido omaggio a One Piece

Tokyo 2020 - Miltiadis Tentoglou omaggia One Piece prima della gara

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 stanno regalando moltissime emozioni a tutti gli appassionati, soprattutto, di anime e manga. Opening degli anime usate durante gli incontri, mangaka al lavoro per omaggiare i giochi. Questa volta, a far salire la febbre da giochi olimpici è stato l’atleta greco Miltiadis Tentoglou, durante la finale maschile di salto in lungo.

Con un ultimo salto da campione, l’atleta ha sorpassato il duo cubano che già stava pregustando una memorabile doppietta con Miguel Echevarria e Maykel Masso, nonostante i problemi muscolari riscontrati da entrambi durante la gara.

Tentoglou, partendo dal quarto piazzamento, con un salto di 8,41 (stessa misura di quello realizzato da Echevarria) riesce a piazzarsi contro tutti i pronostici davanti a Echevarria. Tentoglou ha portato a casa la medaglia d’oro grazie al secondo salto di 8,15, miglior misura considerata vista la parità raggiunta.

Tokyo 2020 - Miltiadis Tentoglou omaggia One Piece prima della gara

Tuttavia, oltre al suo fantastico risultato, quello che ha destato l’attenzione di tutti noi è stata l’entrata degli atleti, prima della gara stessa. Tentoglou, in diretta televisiva, si è preso qualche attimo per realizzare l’iconica posa Gear Second di Luffy, e tecnica utilizzata dai pirati in One Piece per aumentare forza e agilità. Per il suo tramite, si aumenta la circolazione sanguigna, usando le gambe come una pompa. Se la temperatura corporea aumenta, di riflesso la gomma sarà più flessibile.

Coincidenza oppure omaggio voluto? Come ha dichiarato lo stesso campione Miltiadis Tentoglou al termine della gara, quella Gear Second era assolutamente voluta. Tutto ciò è fantastico, non credete anche voi?

Per tutti gli ultimi aggiornamenti sul mondo di One Piece, vi basta cliccare qui!


Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *