Tokyo 2020 – I disegni dei mangaka per le Olimpiadi

Celebri mangaka, da Eiichiro Oda a Naoko Takeuchi, hanno reso omaggio alle Olimpiadi Tokyo 2020. Ecco una carrellata di tributi olimpionici!

Tokyo 2020

Il 23 luglio 2021 le Olimpiadi Tokyo 2020 sono finalmente iniziate, dopo un’attesa lunga ben cinque anni a causa della pandemia legata al Covid-19. Tra nuove regole, pubblico (purtroppo assente) ed attenzione alle stelle, i campioni di tutto il mondo si stanno cimentando nelle rispettive discipline per regalare a milioni di spettatori un’emozione dietro l’altra. Tokyo – e il Giappone tutto – non ha tralasciato nulla. Non avevamo dubbi che la preparazione ad ospitare i giochi olimpici sarebbe stata curata nel minimo dettaglio.

Lo spirito olimpionico continua a diffondersi con gioia, e non potevano certo esimersi dal partecipare a questo grande entusiasmo i grandi esponenti dell’arte del manga. Attraverso una collaborazione ufficiale con l’organizzazione delle Olimpiadi, quattro grandi Autori sono stati invitati a promuovere le quattro discipline sportive al loro debutto. Non poteva esserci battesimo più bello:

Yoshikazu Yasuhiko, Autore di Gundam The Origin, ha dedicato questa splendido quadro al surf (shortboard), disciplina che esordisce proprio in occasione di questa edizione dei giochi olimpici. Sport in cui, ci teniamo a dirlo, siamo rappresentati da un campione d’eccezione: il giovanissimo Leonardo Fioravanti (Forza Leo!).

La Maestra Naoko Takeuchi (Sailor Moon) si è invece cimentata con un altro storico debutto olimpionico: lo skateboard! Mentre scriviamo, il primo oro olimpico in questa categoria è stato vinto proprio dal Giappone grazie alla prestazione al cardiopalma di Yuto Horigomi! Oro meritatissimo!

Il papà di One Piece, Eiichiro Oda, presta il suo talento alle arti marziali e soprattutto al karate. Non poteva che essere in Giappone l’entrata in scena dell’antica arte del karate in tutto il suo splendore. Proprio per questo ai nastri di partenza il karate ha visto le squadre più rappresentative con un vero e proprio parterre de roi. Poteva mancare l’Italia? Ovviamente no! Ci sono ben cinque atleti di altissimo livello a combattere per il podio: Viviana Bottaro e Mattia Busato nel kata, Angelo Crescenzo nel kumitè -67kg, Luigi Busà nei +75kg e Silvia Semeraro nei +61kg.

Un’altra storica entrata in scena è stata decisamente tributata a dovere. A Tokyo 2020 fa il suo debutto sotto i Cinque Cerchi l’arrampicata sportiva! A rendere omaggio a questo sport ci ha pensato Hajime Isayama (L’attacco dei giganti)!

Cosa ne pensate di queste opere e quale Autore vorreste vedere coinvolto negli omaggio alle Olimpiadi? Aspettiamo i vostri commenti!

 


Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *