The Walking Dead – Tutte le differenze tra fumetto e serie TV


The Walking Dead è senza dubbio una delle serie tv più amate degli ultimi anni: nonostante nelle ultime stagioni abbia un po’ perso lo smalto delle prime puntate, l’affetto dei fan non è mai mancato, anzi. Come certamente saprete, le avventure di Rick e soci sono tratte dall’omonimo fumetto creato nel 2003 dal genio di Robert Kirkman, pubblicato negli Stati Uniti dalla Image e qui in Italia dalla Saldapress.

Kirkman ha firmato altre serie davvero incredibili come Invincible e Outcast. Tutte dalla qualità altissima, in grado di appassionare anche il lettore dai gusti più sofisticati. Se non aveste mai letto queste testate, vi consigliamo vivamente di andare alla fumetteria più vicina e recuperarle immediatamente… ci ringrazierete di cuore!

Ma torniamo a The Walking Dead: chi segue entrambe le versioni, saprà bene che tra il fumetto e la serie televisiva ci sono delle differenze sostanziali, che riguardano soprattutto il destino di alcuni personaggi. Questo comporta conseguenze sulla trama assolutamente diverse, così come diversi saranno i rapporti e i legami che si vengono a creare con il susseguirsi degli episodi.


L’idea di Kirkman, sin dall’inizio, era quella di creare due storie simili, ma allo stesso tempo molto diverse tra loro. Esplorare nuove strade narrative a seconda del media che si sta utilizzando, per offrire un’opera inedita a chiunque scelga di seguirla. Si parte dallo stesso punto e poi ognuno sceglie la storia che preferisce… ovviamente noi di MegaNerd siamo appassionati sia del fumetto, che della serie tv…

 

E allora vediamo queste differenze!

PERSONAGGI

twd personaggi

La compagnia dei sopravvissuti è molto diversa tra le due versioni e nella serie tv vengono addirittura introdotti personaggi che nel fumetto non esistono. Tra i più noti al ci sono i fratelli Dixon: Daryl (Norman Reedus) Merle (Michael Rooker). In men che non si dica sono diventati, nel corso delle stagioni, molto importanti e molto amati dai fan, infatti le situazioni che si creeranno tra i due, porteranno Daryl a diventare il braccio destro di Rick Grimes (Andrew Lincoln). Nel fumetto questo ruolo è rivestito principalmente da Tyreese, decisamente diverso da come lo avete conosciuto nella serie televisiva.

Daryl e Merle Dixon
I fratelli Daryl e Merle Dixon, presenti solo nella serie tv

Come loro anche la bellissima e agguerrita Sasha Williams (Sonequa Martin-Green) fa parte di questa sezione, a differenza del già citato fratello Tyreese (Chad L. Coleman) che compare in entrambe le versioni. Nella lista compaiono anche dei personaggi secondari, che a nostro avviso potevano anche non inserire – ma si sa, tutto fa brodo!
Fra i tanti troviamo:
Milton Mamet (Dallas Roberts) 
– scienziato di Woodbury
Tara Chambler (Alanna Masterson) – ex poliziotta e sorella della compagna del Governatore,
T-Dog (IronE Singleton) – sinceramente non abbiamo capito ancora che ruolo avesse!

 

LIZZIE E MIKA vs BEN E BILLY

lizzie mika

A proposito di personaggi che possiamo trovare nella serie tv, ma non nel fumetto: le due bambine rimaste orfane di cui Carol (Melissa McBride) si occupa – per un periodo anche insieme a Tyreese – nella realtà dei comics non esistono. Lizzie (Brighton Sharbino) e Mika (Kyla Kenedy) nei fumetti sono due bambini, Ben e Billy. I punti di contatto tra le queste due coppie sono moltissimi: anche i due maschietti sono orfani, ma in questo caso sono stati adottati da Andrea e Dale, che nel fumetto stanno insieme. Il comportamento di Lizzie e Mika e di Ben e Billy è sostanzialmente simile: uno/a uccide l’altro/a. Questo ovviamente non resta impunito, infatti in tv abbiamo visto Lizzie pagare con la vita per aver ucciso la sorella per mano di Carol, in una delle sequenze più drammatiche della serie, mentre nel fumetto vediamo Carl Grimes (Chandler Riggs) uccidere Ben per l’assassinio del fratello.

Da segnalare una curiosità piuttosto inquietante: la giovane attrice Brighton Sharbino, che come detto nella serie tv presta il volto a Lizzie, è stata letteralmente inondata d’insulti sia su Facebook che su Twitter, dopo la messa in onda dell’episodio in cui il suo personaggio uccide Mika (Kyla Kenedy) in una scena straziante che ha come protagonisti anche Carol (Melissa McBride) e Tyreese (Chad L. Coleman). Una reazione assolutamente spropositata da parte di fan che chiaramente non riescono a distinguere la finzione dalla realtà…

 

MAI DIRE ZOMBIE

zombie

Fateci caso: nella serie tv, gli zombie non vengono mai definiti come tali. Vengono chiamati camminatori, non morti, vaganti, azzannatori e chi più ne ha, più ne metta… ma mai, assolutamente mai “zombie”. Questo per precisa volontà di Robert Kirkman, che all’inizio della serie non voleva che venisse etichettata genericamente come “zombie series”. Nel fumetto invece il termine viene usato, anche se non spesso.

LA MANO DI RICK

La mano di Rick

Una delle differenze più grandi tra il fumetto e la serie tv è senz’altro… la mano di Rick. Mentre nella fiction televisiva il protagonista della storia è uscito sostanzialmente indenne dallo scontro con il Governatore, nel fumetto il perfido personaggio gli amputa la mano destra, quella con cui spara, senza pensarci due volte. Una scena che lascia di stucco il lettore, che in quel momento si trova di fronte a un cattivo davvero mostruoso (ben più crudele rispetto alla sua controparte televisiva). Il leader del gruppo di sopravvissuti dovrà quindi imparare a maneggiare le armi da fuoco con la mano sinistra e impedire soprattutto che la mutilazione gli costi la vita.

VIVO, MORTO O X

Andrea (Laurie Holden) and Dale (Jeffrey DeMunn)
Andrea (Laurie Holden) e Dale (Jeffrey DeMunn)

In queste 8 stagioni siamo stati abituati a veder morire parecchi personaggi. Tuttavia, è bene sapere che non sempre una morte in tv equivale a quella del fumetto, anzi. Spesso chi muore da una parte è vivo è vegeto dall’altra…

Prendiamo il caso specifico di Andrea e Dale: i due nel fumetto hanno fatto coppia fissa, almeno finché quest’ultimo non ci ha lasciato. Il povero Dale è stato infatti catturato da alcuni cannibali, subito dopo essere stato morso da uno zombie. Ancora tramortito, riesce a svegliarsi proprio mentre gli stavano divorando una gamba…
Nella serie tv, invece, Dale muore alla fine della seconda stagione, squartato da un non morto durante quella che doveva essere una tranquilla passeggiata notturna.

Diverso il destino di Andrea: se nel piccolo schermo muore a Woodbury anche lei per mano di un morto vivente, nel fumetto è invece ancora viva e il suo ruolo nella storia è diventato sempre più importante, come vi sveleremo tra poco…

Carol Peletier (Melissa McBride)
Carol Peletier (Melissa McBride)

Se come noi avete avuto odio e amore per il personaggio di Carol Peletier, interpretato dalla bravissima MelissaMcBride, sappiate solo che Kirkman è riuscito ad accontentare sia i suoi fan che i detrattori: nel fumetto infatti muore suicida gettandosi tra le fauci di un morto vivente, mentre nella serie tv è ancora viva ed è una delle colonne portanti del gruppo. Destino completamente opposto per la figlia di Carol, Sophia Peletier (Madison Lintz): nel piccolo schermo diventa purtroppo uno zombie e viene ritrovata dentro il fienile della fattoria di proprietà della famiglia Greene. Toccherà a Rick, sopprimerla.

Sophia Peletier (Madison Lintz)
Sophia Peletier (Madison Lintz)

Nel fumetto invece lei gode di ottima salute: dopo la morte della madre viene adottata da Maggie Green (Lauren Cohan) nel trasferimento ad Hilltop. Chi invece è proprio morto, ma morto dappertutto, pure nelle altre dimensioni, è Shane Walsh (Jon Bernthal). Nella versione cartacea muore alla fine del primissimo volume (ovviamente parliamo dell’edizione italiana) ucciso dal piccolo Carl, con l’intento di proteggere suo padre. La sua controparte televisiva invece impazzirà molto più lentamente, diventando un personaggio centrale nelle prime due stagioni dello show. In questo caso sarà proprio Rick a ucciderlo, scoprendo proprio in quel momento che chiunque muoia, in qualsiasi modo, è destinato a risvegliarsi come uno zombie. Sia nei fumetti, che nella serie, verrà instillato il dubbio che possa essere proprio lui il vero padre di Judith, la piccola di casa Grimes.

Shane Walsh (Jon Bernthal)
Shane Walsh (Jon Bernthal)

La povera Lori Grimes (Sara Wayne Callies), che Kirkman l’abbia in gloria, nella serie muore dopo aver dato alla luce la piccola e dolce Judith, riscattandosi in qualche modo agli occhi del pubblico dopo alcune azioni alquanto ambigue. Nel fumetto, in cui ha dei comportamenti e un carattere sicuramente diversi, muore insieme alla sua piccola nel tentativo di scappare dal feroce attacco del Governatore. Non vi diciamo in che modo perché collassereste in un attimo. Andatevelo a cercare, se avete stomaco.

Lori Grimes (Sara Wayne Callies)
Lori Grimes (Sara Wayne Callies)

Nell’attacco muoiono in parecchi, tra cui anche Hershel Greene (Scott Wilson) che nel fumetto muore per le classiche pallottole vaganti, mentre in tv viene decapitato.

Hershel Greene (Scott Wilson)
Hershel Greene (Scott Wilson)

Discorso a parte merita il povero Tyreese: nel fumetto è un vero osso duro, mentre nella serie televisiva è un fregnone patetanto, a cui non hanno concesso nemmeno una morte degna: viene morso da uno dei fratelli minori di Noah, tornato in vita come vagante. Dopo diverse ore di sofferenze e il fallito tentativo di Michonne di salvargli la vita amputandogli il braccio, muore dissanguato. Il suo corpo viene sepolto non distante dalla casa di Noah.

Tyreese Williams (Chad L. Coleman)
Tyreese Williams (Chad L. Coleman)

 

AMORE CON LA A MAIUSCOLA

Rick (Andrew Lincoln) e Michonne (Danai Gurira)
Rick (Andrew Lincoln) e Michonne (Danai Gurira)

In un mondo catapultato nell’apocalisse zombie più incredibile di sempre, c’è e ci dev’essere spazio anche per l’Amore. Per non perdere completamente la bussola, per restare ancorati alla realtà, sperando che di trovare le forze necessarie per far tornare tutto com’era prima che succedesse questo disastro.

Nella serie tv, dopo varie peripezie, il gruppo di Rick si ritrova a vivere nella cittadina di Alexandria (quasi) in armonia con il mondo. Qui, in attesa dei momenti peggiori che arriveranno per mano del gruppo dei Salvatori e del loro leader Negan (Jeffrey Dean Morgan), nasce l’amore tra lo sceriffo di Atlanta e la spadaccina più letale d’America: Michonne (Danai Gurira). I due si sono avvicinati anche grazie all’affetto che la donna prova per il figlio Carl, subito dopo la morte della madre. Nel fumetto invece il buon Rick si accompagna con Andrea, che cresce Carl così amorevolmente da farsi chiamare dal piccolo persino “Mamma”!

Rick e Andrea

Queste sono le differenze più importanti tra il fumetto e la serie tv di The Walking Dead. Entrambe le versioni godono di ottima salute (anche se la versione televisiva sta soffrendo un po’ dal punto di vista della storia…), dunque siamo pronti a guardare con attenzione ogni singolo episodio per appuntarci nuove e significative differenze tra fumetto e fiction!

Chiudiamo con le parole che Robert Kirkman ha detto sulla scomparsa del grande George R. Romero:

«Senza George R. Romero non ci sarebbe The Walking Dead. Ha dato inizio a tutto e molti altri lo hanno seguito»

Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Avatar

Mr. Kent

Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *