Takeshi Kitano – Il suo ultimo film e il probabile addio al mondo del cinema

Lo straordinario attore e regista Takeshi Kitano sta lavorando al suo prossimo film, Kubi. E con tutta probabilità sarà l’ultima opera prima del ritiro dalle scene. 

Takeshi Kitano - Il suo ultimo film e il probabile addio al mondo del cinema

La notizia è stata riportata in esclusiva da Josei Jishin e sta facendo il giro del mondo. Takeshi Kitano, 74 primavere, ha diretto pellicole indimenticabili come Dolls, Hana-bi – Fiori di fuoco (film che gli è valso il Leone d’Oro di Venezia nel 1997), Il silenzio sul mare, Boiling Point – I nuovi gangster, L’estate di Kikujiro, Zatōichi, Outrage, Outrage Beyond e Outrage Coda.

Ora, l’icona dei film gangster giapponesi starebbe lavorando a Kubi, adattamento dell’omonimo romanzo scritto proprio dal regista e pubblicato nel 2019 da Kadokawa.

Kubi è una delle tante versioni immaginarie dell’incidente di Honno-ji. Nel 1582 a Tokyo, in un tempio, viene assassinato il signore della guerra Oda Nobunaga. La trama ruota attorno al destino del generale Murashige,  accusato di slealtà. Kitano prova un’ammirazione profonda per il Maestro Akira Kurosawa e il suo I sette samurai. Kubi, almeno visivamente, si ispira a quest’ultima pellicola.

La notizia del possibile ritiro non può che dispiacere tutti i seguaci dei suoi lavori. Kitano ha raggiunto la notorietà in Occidente nel 1993 con Sonatine. Il suo film più acclamato e di successo è senza dubbio Zatoichi (diretto e interpretato dallo stesso), film su Ichi, massaggiatore cieco incredibilmente abile con la spada.

Mentre attendiamo aggiornamenti, vi ricordiamo che è in lavorazione un film biografico su Kitano, Asakusa Kid, prodotto da Netflix che dovrebbe esordire proprio quest’anno.

Cosa ne pensate di Kubi e del ritiro del Maestro Kitano? Aspettiamo i vostri commenti!


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *