Addio a Takao Yaguchi, papà di Sampei

Lo scorso 20 novembre, all’età di 81 anni, ci ha lasciati Takao Yaguchi, il papà di Sampei, il ragazzo pescatore.

Takao Yaguchi

Sampei, il ragazzo pescatore divenuto celebre negli anni Ottanta grazie alla sua versione anime, ha perso il suo papà. Il suo creatore, il mangaka Takao Yaguchi, si è infatti spento lo scorso 20 novembre, all’età di 81 anni. La triste notizia ci viene data sull’account Twitter ufficiale del mangaka, gestito da sua figlia Kaoru. La donna ha riferito che il padre era malato da diversi mesi di cancro al pancreas, diagnosticatogli a maggio scorso.

Nato nel 1939, Takao Yaguchi iniziò la sua carriera nell’industria dei manga negli anni Sessanta. La sua creatura più celebre, Tsurikichi Sanpei (letteralmente Sanpei, il patito della pesca), vide la luce nel 1973, quando fece la sua comparsa sulle pagine della rivista Weekly Shōnen Magazine di Kodansha. Il manga, che proseguì poi fino al 1983, è arrivato anche in Italia grazie ad Edizioni Star Comics, con il titolo Sampei – Ragazzo pescatore. Dall’opera sono poi stati tratti una serie anime, composta da 109 episodi andati in onda nel Sol Levante tra il 1980 ed il 1982, ed un film live-action, uscito nel 2009.

Yaguchi è stato anche autore di una biografia a fumetti del maestro Osamu Tezuka, dal titolo Tezuka secondo me. L’opera, pubblicata in Giappone nel 1989, è stata poi pubblicata in Italia nel 2007, in un volume unico, da Kappa Edizioni.

La città natale di Yaguchi, Yokote, gli dedicherà un ricordo al Yokote Masuda Manga Museum. La redazione di MegaNerd rivolge un ultimo saluto al mangaka che, con il suo ragazzo pescatore, ha accompagnato intere generazioni.


Chissia di Themyscira

Chissia di Themyscira

Nata a Themyscira, smistata in Grifondoro, finita nel Sottosopra. Vivo la mia vita un tetramino alla volta, tra libri di storia e pagine che sanno di lillà e uvaspina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *