Superman – DC Comics svela il futuro dell’eroe nel 2023

Durante il panel dedicato al New York Comic Con 2022 DC Comics ha svelato i piani per il rilancio di Superman nel 2023.

Durante il New York Comic Con non poteva mancare un panel dedicato a uno degli eroi più rappresentativi di DC Comics, ossia Superman. Ospiti d’onore in questo momento di discussione sono stati Dan Jurgens (“Superman”, “Justice League”), Joshua Williamson (“The Flash, Dark Crisis on Infinite Earths”), Phillip Kennedy Johnson (“Action Comics”) e Mark Russell (“Superman: Space Age”). Moderatore del dibattito è stato Alex Segura.

Il panel ha discusso anche del 30° anniversario della morte di Superman che cadrà a novembre 2022 oltre che del futuro editoriale per il 2023.

Di fronte ad un pubblico della grandi occasioni, Alex Segura si è presentato sul palco ricordando subito l’anniversario di una delle storie più iconiche di Superman. Per l’occasione lo ha raggiunto Dan Jurgens sotto una valanga di applausi.

Sono iniziate le domande di rito, cominciando da quelle più generiche. La prima domanda che è stata posta dagli ospiti d’onore è stata :”Cosa c’è in Superman che trovi avvincente come creatore?“. Russell ha risposto riferendosi “all’ottimismo del personaggio” e Johnson ha aggiunto che “è difficile ‘riassumere’ il personaggio che è il ‘meglio di noi’ e che è l’antitesi dell’idea che il ‘potere corrompe'”. Williamson ha parlato della “compassione di Superman e della sua capacità di ‘tirare fuori il meglio di tutti noi’“. Williamson ha continuato dicendo che pensando a Superman “lo fa sempre sorridere“. Jurgens, ha parlato di come “l’Uomo d’Acciaio vede il meglio dell’umanità e si sforza di incarnarlo e rendere quel mondo una realtà“.

La conversazione si è spostata sui villain di Superman ed ogni autore ha speso parole per il proprio preferito.

Williamson ha citato Lex Luthor (“Avrebbero dovuto essere amici con Superman, ma poiché non sono mai diventati alleati, il conflitto tra loro persiste“). Johnson invece ha detto di preferire il potenziale di Mogul e che avrebbe voluto vedere Superman nella sua “Warworld Saga” come “campione degli oppressi con Mongul che fungeva da contraltare come uno schiavista”. Infine Russell ha citato “Perry White” e Jurgens ha ricordato il signor Mxyzptlk.

Ai relatori è stato quindi chiesto qual’è momento preferito legato a Superman.

Williamson ha detto di “aver aspettato sotto la pioggia” per ottenere la sua copia de “La morte di Superman” e che suo padre è stato con lui tutto il tempo, rendendo questo un momento speciale. Johnson ha raccontato di aver visto il primo film di Superman del 1978 con Christopher Reeve e di come quel film abbia plasmato tutta la sua vita. Russell ha scherzato dicendo che il suo primo contatto con l’eroe incarnato da Clark Kent è avvenuto quando sua madre ha comprato una spazzola per capelli in cui era raffigurato Superman. E li si è chiesto: “Quanto deve essere famoso un personaggio per comparire su una spazzola ?“. Jurgens, da par suo, ha confidato che il primo fumetto acquistato con i suoi soldi è stato un albo di Superman: “Sono sempre stato affascinato dall’interessante relazione tra Superman e Clark Kent. Il fatto che l’identità segreta non sia protetta da una maschera ma da un paio di occhiali ha reso tutto più accattivante“.

Dopo queste prima battute di una conversazione a ruota libera, il panel è entrato nel vivo e sono state mostrate le prime anteprime.

SI è iniziato a parlare della miniserie di Mark Russell dal titolo “Superman: Space Age“, della quale è stata mostrato l’artwork del terzo numero della serie in uscita a febbraio 2023. Della miniserie Russell ha detto: “la serie affronta l’idea di un mondo che diventa irriconoscibile. Nel terzo numero, l’Anti-Monitor riesce a distruggere l’universo e gli eroi dovranno affrontarlo“.

Successivamente è stato il turno di “Kal-El Returns“, il crossover tra “Action Comics” e “Superman: Son of Kal-El” che si concentra sul ritorno di Clark Kent sulla Terra. Nello specifico è stata mostrata in anteprima l’artwork di “Superman: Kal-El Returns“, albo one-shot in uscita a novembre. In merito a questo crossover, Phillip Kennedy Johnson ha parlato di come “Superman dovrà rispondere per le decisioni che ha preso in precedenza e le conseguenze delle sue azioni avranno grosse ripercussioni per il proprio futuro“.

È stato poi il turno di “Action Comics #1050“, vero e proprio “albo dell’anniversario“. Johnson ha confidato che il tema principale della storia ivi contenuta sarà “la famiglia” e di come Clark Kent dovrà affrontare il mondo che, durante la sua assenza, è precipitato in una spirale di decadimento. Sarà un albo apicale in quanto la “Super Famiglia” diventerà la “Prima Famiglia” di Metropolis che dovrà guidare il percorso di rinascita e, in tutto ciò, la famiglia di John Henry Irons avrà un ruolo chiave.

Joshua Williamson è tornato a parlare di “Justice League #75” e di come ha “ucciso” Superman: “Volevo portare elementi iconici tipici degli anni 90 in ‘Dark Crisis on Infinite Earths’. Volevo che il tema di questa storia fosse che c’è sempre un buio prima dell’alba“.

Superman – Il rilancio del 2023

Sempre Williamson ha sganciato la bomba annunciando che sta scrivendo una nuova serie supportato dall’artista Jamal Campbell (con Nick Dragotta che si aggiungerà successivamente). La nuova serie intitolata Superman verrà lanciata a febbraio 2023 e avrà come prologo l’albo “Action Comics #1050“, primo albo del post Dark Crisis. La testata si concentrerà molto su Lex Luthor che vedremo arrestato e imprigionato. Luthor sarà consapevole che la Terra ha bisogno di un Superman, ma quello deve essere il “suo”. Ci sarà l’apparizione di diversi cattivi: vedremo Jimmy Olsen che non si rende conto che sta uscendo con una supercriminale e Parasite, che sarà il cattivo del primo arco narrativo. Durante il panel sono stati mostrati i character design di diversi personaggi.

Si è quindi arrivati a mostrare l’anteprima di “Action Comics #1051“, che di fatto tornerà a essere una testata antologica, contenente tre storie. Johnson ha introdotto il titolo parlando di come la “Super Famiglia” lavorerà assieme e ha confidato di essere perennemente in contatto con Taylor e Williamson. Quest’ultimo, tirato in causa, ha dichiarato: “Ci sono molte cose che abbiamo pianificato. Nuove storie stanno arrivando a seguito di un cambio di formato, una incentrata su Power Girl e un’altra di Jurgens incentrata su Jon“. Jurgens ha aggiunto che le sue storie torneranno indietro nel tempo per raccontare le vicende del giovane Jon Kent. Starting point sarà il numero dell’anniversario di “Death of Superman” che uscirà a novembre. Altre copertine sono state quindi mostrate per Action Comics # 1051 dopo che Jurgens ha promesso più storie di Jon e della sua famiglia che vivono nella loro fattoria.

La discussione a questo punto non poteva che cadere sull’anniversario della morte di Superman. Segura ha quindi chiesto a Jurgens se sapesse quanto sarebbe stata forte l’impatto mediatico a seguito della pubblicazione de “La morte di Superman”. Jurgens ha risposto che “parte dell’evento era quello di voler vedere come reagisce il mondo all’assenza di Superman“.

È stato infine annunciato che l’albo “Superman: Son of Kal-El # 18sarà l’ultimo della serie. Taylor è comparso sugli schermi rivelando che DC Comics sta creando una nuova miniserie che riprenderà l’inconico titolo “Adventures of Superman“. La storia ruoterà attorno a Jon che combatterà Ultraman, con Val-Zod di Earth-3 come special guest. La mini, che sarà composta da 6 numeri, s’intitolerà “Adventures of Superman: Jon Kent“. Vedremo il figlio di Lois & Clark diventare… elettrico!

adventures of superman jon kent

adventures of superman jon kent

In chiusura ai relatori è stato chiesto di rivelare i loro futuri progetti.

Williamson ha parlato della fine di Dark Crisis mentre Johnson ha detto che contribuirà con una storia all’evento “Lazarus Planet” annunciato in precedenza al NYCC. Russell ha detto che per  “Superman: Space Age #3 varrà la pena aspettare“, mentre Jurgens ha parlato di “aver appena iniziato” con Superman e che lavorerà a “Dark Crisis: Big Bang #1“. In merito a quest’ultimo albo,  Williamson ha rivelato che la storia sarà ambientata dopo Dark Crisis e vedremo il Flash di Barry Allen che combatte l’Anti-Monitor.


Recap:

Il rilancio di Superman sarà così composto:
Superman – Nuova serie a partire da febbraio 2023, by Joshua Williamson & Jamal Campbell.
Action Comics – Sarà una testata antologica con tre storie al mese incentrate sulla Superman Family (passata, presente e futura).
Adventures of Superman: Jon Kent – Miniserie di 6 numeri realizzata da Tom Taylor ai testi e Clayton Henry alle matite.


Avatar photo

Mr. Rabbit

Stanco dal 1973. Ma cos'è un Nerd se non un'infanzia perseverante ? Amante dei supereroi sin dall'Editoriale Corno, accumula da anni comics in lingua originale e ne è lettore avido. Quando non gioca la Roma

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *