Studio Ghibli lancia i gioielli de La città incantata

Lo Studio Ghibli lancia una linea di gioielli ispirata al film che gli è valso l’Oscar nel 2003: La città incantata

Studio Ghibli lancia i gioielli de La città incantata

Lo Studio Ghibli ultimamente è alla ricerca di nuovi stimoli creativi e non ha paura ad esplorare nuovi territori. Dopo la sua prima incursione nel mondo dell’animazione in computer grafica con Earwig e la Strega, ha deciso di realizzare una linea di gioielli che celebra uno dei suoi più grandi successi: La città incantata (Spirited away).

La storia di Chihiro che attraversa un mondo magico nel tentativo di riportare i suoi genitori in esseri umani dopo che un incantesimo li ha trasformati in maiali, si aggiudicò l’Oscar per il miglior film d’animazione nel 2003. Inoltre, a tutt’oggi, è uno dei film che ha incassato di più in Giappone. Solo recentemente La città incantata ha perso l’ambito titolo di film più redditizio, sconfitto dal fenomeno del momento, Demon Slayer.

I bellissimi gioielli, in grado di riportarci con la fantasia nel mondo incantato realizzato dal Maestro Hayao Miyazaki, usciranno attraverso i negozi Donguri Republic in Giappone. Quasi certamente (e per fortuna) la collezione sarà acquistabile anche online.

L’account Twitter di Otaku USA Magazine ha condiviso un primo sguardo ai gioielli a tema La città incantata:

La città incantata è liberamente ispirato al romanzo fantastico Il meraviglioso paese oltre la nebbia della scrittrice Sachiko Kashiwaba – edito in Italia dalla Kappalab come La città incantata al di là delle nebbie.

Chihiro è un bambina di 10 anni, capricciosa e testarda, che sta traslocando con i genitori dalla sua vecchia casa. Durante il viaggio si imbatte con loro in una sorta di mondo segreto, pieno di cibi deliziosi e numerose leccornie: la vista di tutto quel ben di Dio attira come le api al miele i genitori della piccola, che cominciano a mangiare tutto a dismisura senza nemmeno preoccuparsi di dover chiedere il permesso a qualcuno. Scopriamo che quel cibo era in realtà riservato a degli Dei antichi, che per punirli decideranno di trasformarli in maiali. A questo punto Chihiro non ha scelta, è una ragazzina coraggiosa e decide di trovare il modo di salvare i suoi genitori.

Lo Studio Ghibli sta cercando di espandersi oltre il campo dell’animazione come ad esempio, con la realizzazione del suo prossimo parco di divertimenti, che darà vita ai suoi più grandi successi. Il parco si svilupperà in un’area di oltre 200 ettari nell’Expo Park, luogo situato nella prefettura di Aichi, vicino Nagoya e promette di essere davvero un luogo da sogno. Qui potete ammirare la riproduzione gigante del Castello errante di Howl, installazione che sarà presente all’interno del parco. 

Il film d’animazione è attualmente disponibile su Netflix. Se volete saperne di più su La città incantata, recuperate il nostro speciale!

Cosa ne pensate di questa nuova linea di gioielli? Mi raccomando, vogliamo anche sapere qual è il vostro film preferito dello Studio Ghibli!

Fonte: comicbook


Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *