Stranger Things 5 – Le prime anticipazioni sulla prossima stagione

Arrivano le prime anticipazioni sulla quinta e conclusiva stagione di “Stranger Things“. Queste riguardano la durata e l’ambientazione del gran finale.

Si è appena conclusa in maniera pirotecnica la quarta stagione di “Stranger Things” con la pubblicazione del volume 2 dalla lunghezza extra size (2 episodi per un totale di 4 ore) e arrivano già le prime anticipazioni su quello che sarà la quinta e conclusiva stagione.

A fornirci una prima vista su quello che sarà “Stranger Things 5” sono stati Matt e Ross Duffer, i creatori della fortunata serie Netflix. Intervistati durante il podcast “Happy Sad Confused“, i fratelli Duffer hanno spiegato che la quinta stagione sarà più breve della quarta. Nello specifico Matt Duffer ha dichiarato:

“L’unico motivo per cui non pensiamo sarà così lunga è perché, se si dà uno sguardo attento, è quasi un crescendo prima che i nostri ragazzini vengano realmente coinvolti nel mistero sovrannaturale. Puoi conoscerli, vederli nella loro vita quotidiana, scoprire contro cosa stanno lottando, adattarsi al liceo, e così via. Steve sta cercando di trovare qualcuno con cui avere un appuntamento, tutte cose di questo tipo. Niente di tutto quello, ovviamente, accadrà nei primi due episodi della stagione 5.”

Quindi ben poco riguarderà l’approfondimento dei personaggi sui quali sappiamo già tanto dopo quattro intense stagioni. Secondo Matt Duffer molto sarà delegato all’azione:

“Per la prima volta non abbiamo concluso le cose alla fine della quarta stagione, quindi sarà in movimento. Non so se andrà a 100 miglia all’ora all’inizio della quinta stagione, ma si muoverà piuttosto velocemente. I personaggi saranno già in azione, avranno già un obiettivo e qualcosa che li motiva, e penso che questo darà forma almeno a un paio di ore e faranno sentire questa stagione davvero diversa. Sono certo che la conclusione sarà un po’ più lunga, sarà come Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re con una cosa tipo otto finali.”

Ci sarà in qualche modo un ritorno alla prima stagione per restituire allo spettatore un senso di chiusura del cerchio. Per questo motivo la stagione conclusiva di “Stranger Things” sarà totalmente ambientata ad Hawkins.

“Vogliamo ritornare a molte delle cose che abbiamo fatto nella prima stagione. Molti dei gruppi originali e delle coppie che avevamo nella prima stagione, c’è qualcosa di bello nel chiudere il cerchio.”

Ross Duffer si è invece soffermato su come abbiano chiaro in mente il modo con cui chiudere la storia sebbene lo sviluppo per arrivare al finale sia tutto ancora da definire. Ad oggi la lavorazione dello script non è ancora iniziata:

“Come autore è pericoloso scrivere ore e ore senza sapere dove si sta andando. Preferirei lasciare qualcosa di quel percorso vago e sfocato. Ma se sai quale è la destinazione ti dà chiarezza, è come un faro che brilla in lontananza… Mentre molta della stagione 5 è piuttosto sfocata, gli ultimi 30 minuti sono davvero chiari nelle nostre teste. Se riusciamo a rendere quel percorso in grado di intrattenere, penso che avremo un epilogo in grado di soddisfare. Non si può accontentare tutti, ma speriamo che sia qualcosa che sembra giusto per questa storia.”

In conclusione, alla luce di come si è chiusa la stagione 4 (che a nostro avviso è la migliore dell’intero ciclo), non vi nascondiamo che il nostro hype è già decisamente alto. La nostra speranza è quella di non dover attendere molto per il gran finale.

Vi è piaciuta la stagione 4 di “Stranger Things” ? Che ne pensate delle anticipazioni dei fratelli Duffer sulla stagione 5 ? Scrivetecelo nei commenti !

 


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Mr. Rabbit

Stanco dal 1973. Ma cos'è un Nerd se non un'infanzia perseverante ? Amante dei supereroi sin dall'Editoriale Corno, accumula da anni comics in lingua originale e ne è lettore avido. Quando non gioca la Roma

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.