Spider-Man: No Way Home torna al cinema con una versione… estesa?

Dal 18 settembre e fino al 22, in occasione di CInema in Festa, l’ultimo film Sony dedicato ai tre Spider-Men torna in sala. Ma non aspettatevi granchè (contiene SPOILER!)

Sony ha ufficializzato le date in cui i fan italiani potranno tornare al cinema a rivedere l’ultima fatica dei Peter Parker, ovvero Spider-Man: No Way Home. Sony l’ha presentata come una extended edition con nuovi contenuti inediti.

Ma in USA e in altre Nazioni il film è già arrivato in sala e le reaction non sono state propriamente entusiasmanti. Si tratta soltanto di 11 minuti in più, con un nuovo finale post-credits. Tutto materiale che non aggiunge nulla di scolvolgente alla storia.

Vediamo nello specifico le scene in più (per la verità già abbondantemente leakate sul Web).

ATTENZIONE: seguono spoiler sulle nuove scene del film!

La proiezione si apre con una breve intro in cui i tre attori Tom Holland, Andrew Garfield e Tobey Maguire ringraziano gli spettatori. Quindi inizia il film vero e proprio, dove gli 11 minuti sono, più o meno, così ripartiti:

  • Scena estesa del primo interrogatorio di Peter da parte del Damage Control.
  • Nuova scena con un incontro attorno a un tavolo tra il Damage Control e Happy Hogan, che si fa assistere da Matt Murdock.
  • Nuova scena di vita scolastica con Peter che, in palestra, si arrampica su una parete, incitato dai compagni.
  • Nuova scena che spiega come Peter si sia macchiato il costume di verde. Infatti, in strada un ragazzo (interpretato dal fratello di Tom Holland) gli getta addosso una secchiata di vernice.
  • Nuova scena con Betty Brant che intervista alcuni prof e compagni di Peter per il videogiornale della scuola.
  • Scena estesa della chiacchierata tra Andrew e Tobey sull’impalcatura della Statua della Libertà, poco prima dello scontro finale.
  • Nuova post-credits (che nella versione uscita lo scorso dicembre mancava, poichè sostituita dal trailer di Doctor Strange nel Multiverso della Follia) con Betty Brant che racconta in un breve videodiario i fatti salienti accaduti alla Midtown School negli ultimi anni. La scena fa capire come effettivamente tutti si siano dimenticati di chi sia Peter Parker. Si vede una fotografia scattata a Venezia, (risalente ai tempi di Spider-Man: Far From Home) dove Peter non si vede, perchè coperto da un piccione in volo. Dunque, l’incantesimo finale di Strange ha anche modificato video e immagini dove compariva Peter Parker.

Come si diceva, 11 minuti in tutto che potevano tranquillamente essere inseriti nell’edizione Blu-Ray del film. Anzi, scene che avrebbero dovuto esserci ma che poi sono state eliminate, facendo infuriare i fan che avevano pre-ordinato il Blu-Ray.

Ancora una volta, Sony dà dimostrazione di poco rispetto del suo pubblico, che considera alla stregua di un limone da spremere fino all’ultima goccia.

Viste le premesse, è probabile che molti fan non torneranno in sala, anche se il biglietto costerà solo 3,50 euro, per via della promo legata all’evento Cinema in Festa, che durerà dal 18 al 22 di questo mese.

La multinazionale nipponica dovrebbe capire che il pubblico va vezzeggiato e soprattutto rispettato. Non visto come un salvadanaio sempre a disposizione.

Sarebbe stato molto più corretto inserire questi 11 minuti in più nel Blu-Ray, come inizialmente promesso. O, almeno, condire questa Extended Version con un po’ di materiale in più, di cui certamente Sony dispone. Non con una striminzita manciata di minuti.

O forse a Tokyo stanno già pensando a una Ultra Extended Version con… ben 15 minuti extra?


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.