Speciale – Chi è L’alto Evoluzionario?

Chi è lo scienziato più evoluto della Marvel? Quali sono i suoi poteri? Che ruolo giocherà nel futuro dell’MCU? Ecco tutto quello che avreste voluto sapere sull’Alto Evoluzionario e non avete mai osato chiedere.

speciale alto evoluzionario

L’ormai leggendario Panel dei Marvel Studios al San Diego Comic-Con di quest’anno ha inondato il Fandom di gustose notizie sul futuro del Marvel Cinematic Universe. Tra le tante anticipazioni che il Presidente e Uomo dei Bottoni Kevin Feige ci ha rivelato, c’è anche il nome del villain di Guardiani della Galassia Vol. 3, che arriverà al cinema il 3 maggio del prossimo anno.

Personaggio che è anche stato presentato da James Gunn in persona, proprio dal palco del SDCC. Stiamo parlando dell’Alto Evoluzionario, interpretato dall’attore nigeriano-britannico Chukwudi Iwuji (John Wick: Chapter 2, Peacemaker), che si è presentato nella Sala H di San Diego con il costume che lo scienziato indossa nei comics della Casa delle Idee.

Chukwudi Iwuji

Ma chi è l’Alto Evoluzionario? Qual è la sua importanza nell’universo a fumetti Marvel?

Prima Apparizione
Creato da Stan Lee e Jack Kirby, su Thor #133 del 1966 abbiamo il primo riferimento in assoluto all’Alto Evoluzionario (High Evolutionary). Che, però, farà il suo debutto in carne, ossa e tuta protettiva nel numero successivo. Nel #134 di Thor il Tonante è alla ricerca della sua amata Jane Foster. Durante il suo peregrinare raggiunge il Monte Wundagore, dove conoscerà l’Alto Evoluzionario e i suoi Nuovi Uomini.

Thor Vol.1 #134

Origini e storia
Solo parecchi anni dopo le origini dell’Alto Evoluzionario saranno svelate. I lettori dovranno infatti attendere l’evento The Evolutionary War del 1988. Si tratta di un crossover sviluppato sulla maggior parte degli Annual pubblicati da Marvel Comics in quell’anno. Gli autori principali includevano Gerry Conway, Steve Englehart, Louise Simonson, Chris Claremont e Steve Gerber. È stato il primo crossover del suo genere, ovvero ad aver luogo esclusivamente negli Annual.

Avengers Annual Vol.1 #17

La vera storia dell’Alto Evoluzionario trova posto non nelle pagine dell’evento principale, ma nelle cosiddette backup stories che accompagnavano l’evento stesso. In queste apprenderemo che il suo vero nome è Herbert Edgar Wyndham. Scienziato inglese molto dotato, fin da giovanissimo Wyndham è stato ossessionato dalla genetica e dalle potenzialità evolutive di uomini e animali.

Mentre era ancora studente all’Università di Oxford, si interessò al lavoro dello scienziato Nathaniel Essex (l’alter ego del mutante Sinistro). Durante una conferenza di genetica a Ginevra, Wyndham viene avvicinato da un uomo misterioso (si scoprirà parecchi anni dopo che si tratta del genetista inumano Phaeder) che gli consegna appunti contenenti informazioni per craccare il codice genetico umano.

Con queste preziose informazioni avvia esperimenti sugli animali che, però, lo emarginano dalla comunità scientifica internazionale. Decide così di trasferirsi sul Monte Wundagore, nella piccola nazione europea della Transia. Lo fa con il suo amico e compagno di ricerca Jonathan Drew, futuro padre di Jessica, alias Spider-Woman. Giunto sul luogo, acquisterà dal Barone Gregory Russoff (padre di un altro personaggio Marvel: Jack Russell, ovvero Werefolf By Night, in Italia conosciuto originariamente come Licantropus) alcuni terreni. Su questi costruirà la Cittadella della Scienza e continuerà i suoi esperimenti sugli animali, che farà evolvere in umanoidi poi noti come Nuovi Uomini.

Adesso le cose si complicano un po’, quindi cercheremo di sintetizzarle il più possibile. Nel corso degli eventi (e delle pubblicazioni) scopriremo che la cittadella è stata costruita sopra la prigione dell’antico dio Chthon, autore del Darkhold, il libro di magia nera più tristemente noto nell’universo Marvel – sia a fumetti che cinematografico.

Lo scopriremo grazie a Magnus, un mago del sesto secolo che aveva combattuto Chton insieme alla maga Morgan le Fay. Magnus ha infatti preso possesso del corpo di Jonathan Drew. Drew/Magnus e Wyndham iniziano così ad addestrare i Nuovi Uomini per farne una forza a difesa della prigione di Chton: i Cavalieri di Wundagore. È in quest’occasione che Wyndham assumerà il nome di Alto Evoluzionario.

I timori di Magnus si avverano quando il Barone Russoff tenterà di usare il Darkhold per curare la propria licantropia, liberando inavvertitamente Chthon dalla sua prigionia. Alla fine, L’Alto Evoluzionario e i suoi Cavalieri di Wundagore avranno la meglio e Chton tornerà nella sua prigione. Curiosità: è in questo periodo che l’Alto Evoluzionario si dota dell’armatura che lo contraddistingue, originariamente creata per, pensate un po’, difenderlo dai Lupi Mannari!

L’alto Evoluzionario è coinvolto nelle origini di diversi personaggi Marvel di rilievo.

L’Alto Evoluzionario, Scarlet Witch e Quicksilver

OK, qua le cose si fanno davvero poco chiare! I retroscena e le parentele dei due Maximoff hanno infatti subito diverse ret-con dal 1964, anno della loro comparsa su X-Men #4 (Stan Lee, Jack Kirby). Alcune di queste riscritture coinvolgono l’Alto Evoluzionario, che assumerà ruoli diversi a seconda della versione che leggiamo. Una volta la madre biologica partorisce a Wundagore i gemelli, che poi l’Alto Evoluzionario affiderà a Django e Marya Maximoff, una coppia di rom.

Avengers Vol.1 #186

Accade però che, durante il parto, Chton, poco prima di essere sconfitto dai Cavalieri di Wundagore, entra in contatto con la nascitura e le conferisce poteri mistici. In un’altra versione,  l’Alto Evoluzionario li rapisce per compiere esperimenti e solo dopo li affiderà ai Maximoff.

L’Alto Evoluzionario e Adam Warlock

Nei fumetti, Adam Warlock e l’Alto Evoluzionario sono profondamente connessi. Questa connessione la dobbiamo all’autore Roy Thomas che, a partire da Marvel Premiere #1 del 1972, coinvolgerà l’eroe cosmico in una storia dove prenderà le difese della Contro-Terra.

Quest’ultima è una riproduzione del nostro pianeta creata dall’Alto Evoluzionario. Wyndham infatti aveva deciso di progettare un’esatta copia della Terra, da situare dall’altra parte del Sole. Un luogo in cui i suoi Nuovi Uomini avrebbero potuto crescere e prosperare. Sfortunatamente, una delle sue creature, Man Beast, si ribella. L’alto Evoluzionario, che nel frattempo aveva recuperato Warlock che vagava per l’universo chiuso nel suo bozzolo, risveglia l’eroe dorato e gli chiede aiuto per far tornare la pace sulla Contro-Terra. Alla fine, L’Alto Evoluzionario ricompenserà Adam con la Gemma dell’Anima, che verrà incastonata nella sua fronte.

Marvel Premiere #1

L’Alto Evoluzionario e Spider-Woman (e lo Sciacallo!)

Quando Wyndham e Jonathan Drew si trasferiscono a Wundagore, scoprono che il sottosuolo è ricco di Uranio. Ciò procurerà loro i finanziamenti per creare la cittadella della ricerca. Ma Drew scoprirà che la figlia Jessica ha subito un avvelenamento da uranio. La pone così in animazione sospesa per salvarle la vita. In seguito, la moglie di Drew viene attaccata e uccisa da un lupo mannaro (Gregory Russoff), e Drew lascerà Wundagore, lasciando la povera Jessica nelle mani di Wyndham. Che sarà dunque artefice dei suoi superpoteri.

Marvel Spotlight #32

Wyndham continuerà il suo lavoro assieme al nuovo assistente Miles Warren. Il futuro Sciacallo che tanta importanza assumerà nella vita di Spider-Man e dei suoi innumerevoli cloni. Ah, anche Spider-Woman subirà una ret-con, ma tralasciamo e andiamo avanti.

Altre apparizioni

Nel corso degli anni, l’Alto Evoluzionario è stato coinvolto in diversi archi narrativi da diversi autori Marvel, con ruoli più o meni importanti. Lo ritroveremo, ad esempio, in un arco narrativo di Ka-Zar ad opera di Mark Waid.

Avrà un ruolo in Annihilation Conquest di Dan Abnett. Anche Jonathan Hickman gli regalerà una parte nel suo ciclo degli Avengers che porterà a Secret Wars.

Più recentemente (2017) lo troviamo tra i protagonisti di un crossover Avengers/Champions (il supergruppo di adolescenti di cui fa parte anche Kamala Khan). Avengers & Champions: Quando i mondi si incontrano (Worlds Collide), di Mark Waid.

L’ultima apparizione è alquanto infelice. L’Alto Evoluzionario farà infatti la parte del fessacchiotto nell’arco narrativo Prede (Hunted) di Nick Spencer, sulla testata Amazing Spider-Man del 2018. Qui viene costretto da Kraven a creare per lui 70 cloni/figli.

Amazing Spider-Man Vol.5 #16

Resta da capire come gli editor Marvel abbiano acconsentito a far sembrare l’Alto Evoluzionario del tutto incapace di contrastare Kraven. Che sarà anche bello grosso, ma è pur sempre un buzzurrone che va in giro con collane fatte di denti e una criniera di leone. Questo ci porta a quali siano i…

Poteri dell’Alto Evoluzionario

L’Alto Evoluzionario ha evoluto il suo intelletto al punto più alto possibile per un essere umano. È uno scienziato con una padronanza di tutte le scienze. Può evolvere e de-evolvere altri esseri viventi. Ha forza e resistenza ipersviluppate. Può manipolare la realtà a livello subatomico. Possiede poteri mentali come la telepatia e la telecinesi. La sua tuta gli fornisce protezione ed è in grado di curarne le ferite.

Connessioni con l’MCU

Chi ha visto Doctor Strange in the Multiverse of Madness sa che il Monte Wundagore è dove abbiamo visto Wanda Maximoff l’ultima volta prima di morire.

Detto questo, sembra probabile che l’Alto Evoluzionario di Guardiani della Galassia Vol. 3 avrà dei collegamenti con Ayesha (Elizabeth Debicki) e il suo popolo. La Sovrana, che abbiamo incontrato per la prima volta in GOTG Vol. 2. è parecchio incavolata con i Guardiani e pronta a sfoderare la sua arma più pericolosa. Che, nel Post-Credits del film, chiama Adam. Dunque,  le abilità evolutive dell’Alto Evoluzionario potrebbero collegarsi alla creazione di Adam Warlock.

Adam (GOTG Vol. 2)

Infine, i fan hanno già ipotizzato che nel prossimo film di James Gunn si vedrà la Contro-Terra, a seguito di alcune foto leaked dal set di Atlanta che sono circolate ma di cui non si ha nessuna conferma sull’autenticità. Staremo a vedere!


Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.