Crunchyroll diventerà proprietà di Sony?

Negli ultimi giorni si rincorrono i rumor circa l’acquisizione di Crunchyroll da parte di Sony, in un’operazione vicina al miliardo di dollari.

Crunchyroll logo

Prende sempre più forza la voce secondo cui Sony sarebbe vicina a finalizzare l’acquisto di Crunchyroll, nota piattaforma dedicata al mondo degli anime e dell’animazione. Secondo quanto riporta Nikkei Asia, sembra infatti che il colosso giapponese comprerà la celebre piattaforma per circa un miliardo di dollari.

Crunchyroll, fondata nel 2006, è attualmente di proprietà di AT&T, colosso delle telecomunicazioni statunitense, in un conglomerato di cui fanno parte anche HBO e Warner Bros. Qualche mese fa, in seguito ad una ondata di licenziamenti, la piattaforma era stata indicata come un possibile asset in vendita, insieme alla Warner Bros. Games. A quanto pare questa voce sembra essere ora definitivamente confermata.

Questa mossa consentirebbe quindi a Sony, già proprietaria di Funimation, di competere con Netflix ed Amazon Prime Video, in un mercato in continua espansione. Crunchyroll, con i suoi 73 milioni di utenti, tra piani gratuiti ed in abbonamento, in oltre 200 paesi del mondo, consentirebbe al colosso nipponico di detenere il monopolio sullo streaming degli anime.

Inoltre, con quest’acquisizione, Sony potrebbe gestire direttamente i titoli sviluppati da Aniplex, studio di sua proprietà, e di non venderli sotto licenza. Tra questi, ricordiamo Demon Slayer, manga ed anime che continua a polverizzare record di vendite e che ha consentito alla sua autrice, Koyoharu Gotōge, di ottenere un importante riconoscimento.

Vi segnaliamo che l’app di Crunchyroll sarà disponibile su PlayStation 5 già al lancio, il prossimo 19 Novembre. Che sia un segnale dello stato ormai avanzato per la trattativa dell’acquisizione?


Avatar

Chissia di Themyscira

Nata a Themyscira, smistata in Grifondoro, finita nel Sottosopra. Vivo la mia vita un tetramino alla volta, tra libri di storia e pagine che sanno di lillà e uvaspina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *