Shut Up & Fold: il primo fumetto italiano sul poker

Al di là dei titoli più noti, il mercato italiano vanta anche un fumetto interamente dedicato al mondo del poker. Arrivato per la prima volta sugli scaffali alla fine di maggio 2012, Shut Up & Fold ha fatto presto breccia nei cuori degli appassionati di poker e di storie illustrate.

shut-up-fold

Shut Up & Fold è il titolo con cui Giancarlo Antonetti e Lorenzo Bartoli hanno voluto raccontare il poker. Avvincente e appassionante, il fumetto guida i lettori tra i retroscena dei tavoli verdi, dove si muovono personaggi immaginari ma per niente lontani dalla realtà.

Consigli per i lettori di Shut Up & Fold

Il primo consiglio per godere al meglio della storia e non perdersi il minimo dettaglio di uno dei fumetti più intriganti sul mondo del poker è quello di imparare almeno le regole di base del gioco. In genere, il vincitore di una mano di poker è il giocatore che ­– al momento dello showdown mostra le carte con il punteggio più alto. Nel caso in cui non si arrivi allo showdown, si aggiudica invece la vittoria il player che ha effettuato l’ultima puntata non vista.

Nel poker, però, può succedere che quando si gioca in un casinò terrestre alcuni giocatori abbiano la possibilità di vincere “semplicemente” bluffando (quindi ingannando) contro i propri avversari.

Per eliminare questa opzione e quindi giocare in maniera completamente sicura, ci si può affidare agli esperti del gioco in rete. Guardando ad uno dei leader tra i siti di poker presenti sul mercato italiano, abbiamo notato un operatore in particolare che è molto popolare nel poker online e che è unico per il fatto che, oltre a essere totalmente regolamentato, il suo sito è facile e divertente da usare e in più, fornisce ai suoi lettori anche consigli su come assicurarsi la vittoria.

Chi non vede l’ora di addentrarsi nella trama di Shut Up & Fold dovrebbe inoltre sapere che il poker, al pari di qualsiasi sport, richiede un forte autocontrollo e una grande disciplina. Quello rappresentato dal fumetto è un mondo che niente ha a che vedere con i più diffusi pregiudizi e luoghi comuni sul poker, che tendono ad associarlo a scenari fatti di fumose bische clandestine frequentate da soggetti poco raccomandabili.

Giocare al top è una questione di strategia, intelligenza e forza mentale. E chi eccelle deve essere giustamente considerato un campione, al pari dei fenomeni del calcio o delle altre discipline sportive.

 

Shut Up & Fold: la trama

Alla luce di quanto detto, non sorprenderà sapere che Shut Up & Fold è un fumetto in cui emergono la forza interiore, la dedizione e l’umanità di chi pratica il gioco di carte più popolare al mondo. Proprio come nelle serie animate e nelle graphic novel a tema sportivo, Giancarlo Antonetti e Lorenzo Bartoli mostrano i punti di forza dei loro personaggi senza mai nasconderne le debolezze, incarnando in modo autentico gli entusiasmi e i turbamenti di chi è solito frequentare i tavoli verdi.

La trama ha come protagonista Rude Boy, un poker player di livello professionistico. Tutta la storia si svolge intorno alle sue imprese di giocatore, che si intrecciano con le vicende dei comprimari. Ci sono il londinese Iron Trader e la conturbante Sambinha, pokeristi ma soprattutto persone che, grazie alla loro passione, hanno l’opportunità di crescere e di fare esperienze che contribuiranno alla loro evoluzione nell’affrontare la vita di tutti i giorni.

Nonostante si tratti di una fiction, le storie hanno una forte componente realistica. Pagina dopo pagina, il lettore ha modo di scoprire le affinità tra il proprio mondo interiore e quello dei personaggi. Perché Shut Up & Fold non è un fumetto che tratta soltanto del gioco, ma anche di temi comuni quali la sfida per il successo, le relazioni amorose, le amicizie tradite e molto altro ancora.

 

Chi sono i lettori di Shut Up & Fold?

Pubblicato in italiano, in inglese e in cinese, il fumetto firmato da Giancarlo Antonetti e Lorenzo Bartoli può contare su un’audience molto ampia. Quest’ultima, idealmente, potrebbe essere composta sia dal pubblico dei giocatori di poker (in tutto il mondo se ne contano circa 150 milioni), sia dai tantissimi fan di fumetti, manga e graphic novel (che in questo caso sono molti di più).

Secondo uno studio condotto dall’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con ALDUS UP, Eudicom e Lucca Comics&Games, in Italia si contano circa 8,7 milioni di lettori di fumetti (il 35% del numero complessivo di lettori). Per il settore, si tratta di un dato decisamente incoraggiante, specialmente se confrontato con una ricerca effettuata nel 1996, quando di lettori interessati al genere ce n’erano appena 3,9 milioni.

Ma se l’Italia sta sempre di più diventando un Paese per fumetti, lo si deve anche alla grande influenza esercitata dalla cultura e dalla tradizione giapponese dei manga. Il mercato nostrano di questo prodotto sta infatti attraversando un periodo caratterizzato da un trend di crescita positivo. Per capirne l’entità, si pensi che nella settimana dal 18 al 24 aprile 2022, tre manga si sono guadagnati un posto nella top ten della classifica dei libri di narrativa varia. Nello specifico, si tratta del volume 9 di Record of Ragnarok, degli autori Azychika, Shinya Umemura e Takumi Fukui; del volume 3 di 20th Century Boys Ultimate deluxe edition – il capolavoro del maestro Naoki Urasawa – e del volume 3 di My Dress-Up Darling dell’autrice Shinichi Fukuda, che si trovavano rispettivamente in decima, terza e prima posizione.

 

Conclusioni

Shut Up & Fold, la prima serie di fumetti tutta italiana sul poker, attira l’attenzione degli amanti del gioco d’azzardo e non solo. Il popolare gioco di carte torna a essere protagonista di una graphic novel con l’obiettivo di provare a emulare il successo di capolavori come Poker King – creato dai mangaka Miyazaki Masaru e Ishigaki Yuuki – e i manga Akagi e Kaiji – entrambi opera del disegnatore Nobuyuki Fukumoto.


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.