Sergio Bonelli Editore entra nel mondo del digitale?

Si chiamerebbe “Bonelli Digital Classic” l’app di Sergio Bonelli Editore che consentirebbe le lettura dei fumetti in digitale. Ecco tutto quello che sappiamo.

Sergio-Bonelli-Editore-1-e1454137131282.jpg

 

Sergio Bonelli Editore sta per lanciarsi nel mondo dei fumetti in digitale. L’indizio di questo salto quantico per l’editore milanese di Via Buonarroti sarebbe arrivato dallo store Google Play dove è comparsa, per poche ore, una app dal nome “Bonelli Digital Classic“. Molto probabilmente la pubblicazione dell’app è stata frutto di un errore operativo oppure di una disattenzione, tanto che è stata rimossa immediatamente.

Ad oggi la casa editrice milanese non ha rilasciato alcun comunicato ufficiale in merito a questa iniziativa sebbene è noto da tempo il progetto da parte di Bonelli di rendere fruibile in digitale la sua produzione. Le poche notizie di cui disponiamo e che vi riportiamo sono, pertanto, frutto di un leak.

Iniziamo dicendo che l’app permetterebbe la lettura di una vasta porzione del catalogo Bonelli attraverso la sottoscrizione di un abbonamento mensile o annuale (con i primi due mesi gratis e possibilità di recedere in qualsiasi momento). Parliamo di un catalogo composto da milioni di pagine di fumetto pubblicate in 80 anni di vita editoriale. Ad oggi non sappiamo quanto di questo catalogo sarà effettivamente disponibile in formato digitale. Sarà anche possibile acquistare il singolo albo senza l’impegno della sottoscrizione di un abbonamento

Le modalità di lettura offerte sono 3: a “tavola intera”, “vignetta per vignetta” oppure “striscia per striscia”. Sarà inoltre possibile effettuare il download di un numero limitato di albi per la fruizione in modalità offline, ossia in assenza di connessione di rete.

Il costo della sottoscrizione annuale, secondo quanto si è riuscito a capire dal leak, sarebbe intorno ai 100 euro l’anno. Cifra che, se confermata, non ci sembra eccessiva in relazione alla vastità di materiale che sarà possibile fruire. Per fare un raffronto con le major americane in cui il fumetto in digitale è già da tempo una realtà, Marvel Comics propone il servizio “Marvel Unlimited” al costo annuale di 70 dollari, mentre DC Comics ha lanciato da tempo il servizio “DC Infinite” (non ancora attivo in Italia) al costo di 75 dollari l’anno.

Non ci resta che attendere notizie ufficiali da parte dell’editore milanese. In tal senso, Lucca Comics & Games è alle porte. il panel Bonelli dove l’editore presenterà le sue novità editoriali potrebbe essere un buon momento per il lancio di questa iniziativa.

Voi cosa ne pensate del fumetto in digitale? Ritenete che sia un modo economico ed efficiente per fruire dei nostri amati fumetti ? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti!


Avatar photo

Mr. Rabbit

Stanco dal 1973. Ma cos'è un Nerd se non un'infanzia perseverante ? Amante dei supereroi sin dall'Editoriale Corno, accumula da anni comics in lingua originale e ne è lettore avido. Quando non gioca la Roma

Articoli Correlati

3 Comments

  • Leggo in giro molti commenti negativi sul Bonelli Unlimited, come lo chiamerei io, personalmente ritengo da quasi cinquantenne che legge Bonelli da una vita che per me sarebbe una iniziativa fantastica, permettendo di avere una biblioteca a fumetti non ingombrante e a portata di mano. Tutto Zagor Tex e compagnia cantando finalmente a portata di click, il problema è se sono una anomalia o se alla fine siamo in tanti potenziali usufruitori di Bonelli in digitale. L’importante adesso è che arrivi veramente…

  • Ottima notizia! Però anziché lanciarsi in creazione di app proprie che nella maggior parte dei casi fanno pena, Bonelli e gli altri farebbero meglio ad affidarsi a eealtà ben rodate come Comixology, che ora fa pure parte di Amazon e che è una garanzia per la lettura di fumetti digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *