Scienza & Supereroi – Le menti più brillanti dei fumetti

Andiamo alla scoperta di Quozienti Intellettivi più alti del mondo dei fumetti: quali sono i supereroi che nascondono una mente brillante dietro la maschera o sotto l’armatura? Chi utilizza il proprio cervello prima di qualsiasi altra arma per sconfiggere le forze del male? Quali sono le loro peculiarità? E perché ci sono così tanti supereroi/scienziati?

scienza e supereroi 2

Ve lo sarete chiesti tantissime volte, ne siamo certi: «Perché molti supereroi sono scienziati? Perché l’origine dei loro poteri – non per tutti, ovviamente – hanno a che fare con la scienza?». Le risposte a queste domande non sono affatto banali, andrebbero sviscerate di personaggio in personaggio ma, per farla breve, potremmo dire che sono idee figlie del loro tempo. Bisogna tenere in considerazione, infatti, che le origini dei supereroi dei fumetti, al netto di rivisitazioni, ammodernamenti, retcon, eccetera eccetera, risalgono ad 80/60 anni fa. Il contesto socio-culturale ed antropologico della società era ben diverso da quello attuale e, molte di quelle storie di origine, riflettono le paure, le aspettative, i sogni di quel tempo.

Facciamo qualche esempio proveniente dalla Casa delle Idee che, rispondendo al mantra creativo e narrativo dei “supereroi con super problemi“, ha manifestato questi fattori in moltissime delle origin-story. Negli anni ’60 si era in piena guerra fredda, una guerra di schermaglie e minacce tra Stati Uniti e l’Unione Sovietica: senza mai scendere sul campo di battaglia, memori del secondo conflitto mondiale che portava ancora strascichi, le due nazioni facevano “a chi ha il razzo più grosso“, con la Russia che manda per prima in orbita nel 1961 Jurij Gagarin. Nel novembre di quell’anno ci pensano Stan Lee e Jack Kirby a spedire Reed Richards, sua moglie, suo fratello e il suo migliore amico nello spazio per vederli tornare con straordinari poteri come i Fantastici Quattro. Sulla terraferma, la fobia più grande risiedeva nell’utilizzo della bomba atomica: ecco allora che, nel 1962, il dottor Bruce Banner viene investito dai raggi gamma e si trasforma nell’Incredibile Hulk, un mostro grigio e poi verde.

Insomma, la Scienza faceva un po’ paura alle persone comuni, era vista come una chimera oscura ed accessibile a pochi. E mentre oggi è sufficiente una ricerca sul web per conoscere i progressi della tecnologia, accedere alle immagini dei satelliti ed utilizzarle anche per raggiunger il supermercato, all’epoca era molto più semplice, forse più ingenuo, dare la colpa ad un incidente scientifico per questo o quel potere.

Certo è che poi il super-scienziato avrebbe dovuto compiere il proverbiale passo per combattere al servizio del bene e divenire a tutti gli effetti un super-eroe. Dall’altra parte, c’è chi ha messo a disposizione della lotta al crimine la propria mente senza dover attendere qualche catastrofe scientifica: costretti da qualche circostanza ed in cerca di una nuova via da percorrere – pensiamo ad Iron Man o Batman – o, più semplicemente, per la pura ricerca come Hank Pym, il primo Ant-Man.

Insomma, scienza e superpoteri hanno avuto parecchi incontri nelle storie a fumetti: quali sono, quindi, i supereroi che fanno della loro mente, della loro conoscenza scientifica il loro punto di forza?

 

Bruce Banner/Hulk

Bruce Banner ha un dottorato di ricerca in fisica ed è considerato, nel Marvel Universe, il più grande esperto in fisica nucleare. Possiede competenze approfondite in biologia, chimica, ingegneria, medicina e fisiologia. In campo informatico e tecnologico riesce ad eguagliare Tony Stark e Victor von Doom, riuscendo a riconfigurare interi sistemi informatici governativi a mente e la tecnologia da lui ideata, la Bannertech, include campi di forza e teletrasporto. Parla fluentemente il russo, lingua con cui ha ottenuto e concluso un dottorato di ricerca, e il tedesco. Il QI di Bruce Banner non può essere classificato da nessun test al momento ideato.

Amadeus Cho/Il fichissimo Hulk

Nonostante i soli 19 anni di età, Amadeus Cho è considerato una delle dieci menti più brillanti del Marvel Universe: settimo per Reed Richards, ottavo per Hank Pym, mentre per Atena è più intelligente del 99,999999993% degli esseri umani. Praticamente auto-didatta, possiede un’incredibile capacità computazionale che gli permette di svolgere complicatissimi calcoli in un batter d’occhio. Per compensare lo sforzo mentale, però, deve mangiare moltissimo.

Tim Drake/Robin/Red Robin

Tim Drake è l’unico in deduzione, scienze forensi e criminologia a poter eguagliare Batman. Dallo stesso Cavaliere Oscuro è considerato un vero e proprio detective e, potenzialmente, migliore in termini di intelligenza, capacità deduttive e razionali. Red Robin ha dedotto, studiandone i movimenti e i comportamenti, le identità segrete di Batman, Robin (Dick Grayson), Flash, Superman e la maggior parte degli altri supereroi DC. Ha vastissime conoscenze in biologia, ingegneria, genetica e parla fluentemente il russo, il tedesco, lo spagnolo e il cantonese. Da molti membri della Bat-Famiglia e della Justice League è considerato uno dei migliori eroi del pianeta, un leader nato e saggio ed un eccellente stratega.

Barbara Gordon/Batgirl/Oracle

La figlia del Commissario Gordon è sicuramente una tra le menti col più alto QI in casa DC Comics. Possiede una memoria eidetica che le permette di fissare nella mente una qualsiasi informazione a mo’ di immagine. Esperta in informatica e tecnologia, elettronica ed hackeraggio, è diventata anche un broker informatico nel suo periodo come Oracle. Nella ricerca delle informazioni è ritenuta allo stesso livello di Batman. La maggior parte dei gadget che usa come Batgirl li ha creati autonomamente.

Micheal Holt/Mister Terrific

Micheal Holt è il terzo essere umano più intelligente DC Comics. Pur non avendo alcun titolo in merito, è uno dei supereroi più esperti in medicina. Le sue straordinarie competenze risiedono nel campo della robotica, dell’elettronica e delle nanotecnologie: tali conoscenze gli hanno permesso di elaborare le sue T-sfere. Possiede 14 dottorati in totale ed è un poliglotta, in particolare conosce gli idiomi del Kahndaq e del Bialya.

Ted Kord/Blue Beetle

Ted Kord, il secondo Blue Beetle, ha un QI pari a 192. È esperto di chimica, fisica, ingegneria, aerodinamica, tecnologia solare e parecchie tecnologie aliene. Ha un altissimo livello in tecniche di spionaggio. Ha progettato e costruito il suo intero equipaggiamento nonché il costume del suo migliore amico, Booster Gold.

Lunella Lafayette/Moon Girl

Lunella Lafayette è l’essere umano più intelligente dell’universo Marvel. Lo ha detto per primo proprio Amadeus Cho e l’ha confermato la stessa Casa delle Idee. Lunella frequenta le elementari ed applica il proprio intelletto nella costruzione e realizzazione di gadget che usa in battaglia: il casco da pugile, gli occhiali, le bretelle, la cintura computerizzata, lo zaino, i roller-skates e il guantone da boxe.

Henry McCoy/Bestia

Hank McCoy ha un dottorato in biofisica e genetica ed è uno degli X-genetisti più rinomati ed esperti nell’universo Marvel. Pur non possedendo alcun titolo di studio in materia, è considerato tra i migliori medici al mondo. Ha vastissime conoscenze in fisica teorica, meccanica quantistica, nanotecnologie, sistemi dinamici ed equazioni differenziali, anatomia, chimica analitica, ingegneria meccanica ed elettrica. Parla fluentemente l’inglese, il tedesco, il francese, lo spagnolo, il giapponese, l’arabo, il russo e il latveriano. Conosce il latino ed è un amante della letteratura, della filosofia, dell’antropologia, della storia dell’arte e delle scienze politiche. Insegna anche matematica alla X-Mansion.

Ray Palmer/Atom

Ray Palmer è un grandissimo esperto di particelle subatomiche ed energia. Grazie alle sue conoscenze è stato in grado di sfruttare la piccola quantità di stella nana bianca per produrre il proprio costume e piegare quell’energia per rimpicciolirsi o ingrandirsi. Possiede un dottorato in fisica, in particolare è studioso dello stato solido.

Hank Pym/Ant-Man

Hank Pym possiede moltissimi titoli di studio di livelli avanzatissimi. È il biochimico e l’entomologo più importante in casa Marvel e possiede un dottorato in nanotecnologie. Espertissimo nei campi della fisica quantistica, robotica, cibernetica, intelligenze artificiali. Ha scoperto le particelle subatomiche Pym che gli permettono di ingrandirsi e rimpicciolirsi a piacere. Con ogni probabilità, è il personaggio più tormentato dalla sua stessa intelligenza e dalle sue creazioni (per esempio, Ultron).

Reed Richards/Mr. Fantastic

Reed Richards è, per tradizione e convinzione, l’umano più intelligente dell’Universo Marvel. Ha conseguito diversi dottorati in ingegneria, fisica, matematica alla CalTech, alla Columbia, ad Harvard. È soprattutto un teorico, con un’esperienza vastissima in fisica, ha grandi conoscenze in ingegneria meccanica, aerospaziale ed elettrica; in robotica, comunicazioni e trasporti; in chimica e biochimica, anche se egli stesso ritiene Hank Pym superiore in questi campi. È la massima autorità per quanto riguarda i voli spaziali e viaggi spazio-temporali ed extra-dimensionali.

Tony Stark/Iron Man

Con un dottorato in fisica ed ingegneria elettrica, Tony Stark si è laureato in ingegneria al MIT a soli 17 anni. Le sue conoscenze e competenze in ambito ingegneristico ed applicativo superano quelle di Reed Richards, Hank Pym e Bruce Banner. Possiede ottime conoscenze in matematica, fisica, chimica, informatica, intelligenze artificiali e meccanica quantistica. È un uomo d’affari ed imprenditore nelle armi da guerra molto esperto e, per non farsi mancare nulla, uno dei più ricchi al mondo.

T’Challa/Black Panther

Re T’Challa del Wakanda è un ottimo politico, stratega ed inventore con un dottorato in fisica alla Oxford University. Esperto in tecnologie avanzate con una conoscenza avanzatissima del vibranio, che può individuare grazie ad una scienza ibrida da egli stesso sviluppata: la fisica delle ombre. Come sovrano del Wakanda, inoltre, è molto molto molto ricco.

Bruce Wayne/Batman

Bruce Wayne è il miglior detective del mondo. Nella recentissima Doomsday Clock è classificato come il secondo essere umano più intelligente al mondo. Ha incredibili capacità investigative e deduttive, scienziato tra i più esperti e completi dei fumetti con una conoscenza vastissima in ogni campo. Conosce tutte le tecniche di spionaggio, tortura, interrogatorio, escapologia e travestimento. Possiede un’eccellente memoria fotografica ed eidetica tramite la quale ha appreso 127 tecniche di combattimento differenti. È esperto di tecnologie avanzate, informatica, ingegneria e robotica ed ha costruito tutto il suo equipaggiamento. Per la sua intelligenza, unita alle straordinarie capacità fisiche, è considerato come uno degli esseri umani più pericolosi del pianeta.

Riri Williams/Ironheart

Fan numero 1 di Tony Stark, Riri Williams frequenta il MIT ed è tra le menti più brillanti della sua generazione, raggiungendo lo status di “genio” riconosciutole dal proprio idolo in persona. È stata in grado di ricostruire l’armatura di Iron Man autonomamente rubando il materiale necessario dal campus.


Avatar photo

Pier

Instagram Meganerd
Appassionato di scienza e supereroi, leggo fumetti da quando avevo 5 anni. Divoro serie tv... ma non ingrasso

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.