La guerra tra Scarlett Johansson e Disney è terminata

Dopo il contenzioso nato qualche settimana fa per colpa dei proventi di Black Widow, Scarlett Johansson e Disney hanno finalmente fatto pace

disney scarlett johansson

Settimane di battaglie legali, guerre di comunicazione, fuoco e fiamme tra l’attrice newyorkese e la casa regina del cinema moderno. L’aria, però, sembra cambiata: le parti hanno raggiunto un accordo transattivo.

Per chi non si ricordasse l’origine del conflitto, tutto ha avuto origine dalla distribuzione di Black Widow nella scorsa estate.
La Johansson, infatti, accusava i Disney Studios di aver cambiato piani all’ultimo minuto, contravvenendo agli accordi contrattuali (presuntivamente) raggiunti.

Black Widow è stato distribuito sia nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, che sulla piattaforma digitale streaming Disney+.
Scarlett Johansson invece sosteneva che il film avrebbe dovuto essere distribuito solo nelle sale dei cinema, non altrove.
Il centro di tutto, però, era chiaramente il denaro. Nel contratto della Johansson per la pellicola dedicata al suo personaggio nell’universo cinematografico Marvel, infatti, era scritto che l’attrice avrebbe percepito una parte dei proventi derivanti dal botteghino.

La mossa della casa di produzione di pubblicare Black Widow anche online, quindi, ha adirato la Johansson, che si era vista togliere una fetta importante del proprio ricavato.

Ne era nata una brutta e sgradevole vicenda di accuse vicendevoli e minacce di cause in tribunale.
Di ieri, invece, la notizia tanto attesa dai fan: la Vedova Nera e Disney hanno deposto l’ascia di guerra.

«Sono contenta per il fatto che le nostre divergenze siano state colmate», ha dichiarato pubblicamente l’attrice.

«Sono incredibilmente orgogliosa del lavoro che abbiamo fatto insieme negli anni ed è stato molto importante per me il rapporto creativo che ho stabilito con tutta la squadra di lavoro. Sto già guardando al futuro pensando al proseguimento del nostro rapporto collaborativo».

Anche Alan Bergman in persona – presidente dei Walt Disney Studios -, ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Abbiamo molto apprezzato il contributo di Scarlett Johansson al Marvel Cinematic Universe, e per questo motivo stiamo già guardando al futuro ed ai nuovi progetti, tra cui Tower of Terror».

Deadline, da parte sua, ha pubblicato le presunte cifre dell’accordo, il quale ammonterebbe a circa 40 milioni di dollari.

La situazione sembra essersi finalmente risolta. Voi cosa ne pensate di questo contenzioso? Eravate dalla parte di Scarlett, o della Disney? Attendete con ansia i futuri progetti di collaborazione? Diteci la vostra nei commenti!


Giacomo Pellegrini

Mi piacciono gli anime, i manga, il cinema, ma soprattutto gli spaghetti. A volte mi chiamano il dittatore della grammatica e della sintassi, ma giuro che non sono così violento (non sempre)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *