Savage Avengers – La nuova serie celebra i personaggi dei film action degli anni ’80 e ‘90

L’ultimo ciclo narrativo dei Savage Avengers regala al lettore tanti riferimenti ai film di Schwarzenegger & Co che hanno fatto la storia dei blockbuster di 30-40 anni fa

Savage Avengers 2022

Negli States è stato pubblicato Savage Avengers #1, che apre la nuova Run di David Pepose e Carlos Magno. Pepose succede a Gerry Duggan, il cui ciclo narrativo non ha riscontrato il successo di critica e pubblico sperato.

La nuova formazione include Conan, Daredevil/Elektra, Anti-Venom, Black Knight, Weapon H e Cloak & Dagger. Un’improbabile formazione di super/anti-eroi con storie e trascorsi molto differenti. Consapevole di ciò, l’autore dedica ad ogni personaggio una piccola fetta della prima storia, per allineare il lettore novizio a chi i personaggi li conosce già.

Intitolata Streets of Rage, proprio come il videogioco 8 bit picchiaduro degli anni ’80, la storia catapulta i protagonisti in un turbinio di eventi violenti e sanguinari. Le influenze degli eighties s’iniziano a percepire anche dalle tante didascalie che raccontano la storia da una prospettiva in terza persona. Una scelta narrativa che riporta alle atmosfere Marvel di un tempo.

Senza fare spoiler, la storia si apre con Deathlok, in posa su una facciata di Gargoyle, che fissa la giungla di cemento sottostante. Una minaccia invisibile, che tanto ricorda il primo Predator del 1987. Deathlok sfoggia infatti un dispositivo di occultamento che gli permette di cacciare la preda senza essere scoperto. E la preda è Conan il Barbaro. Pepose trasmette con Deathlok anche vibes di Terminator. La sua determinazione e inarrestabilità fa venire in mente il famigerato T-800 di Skynet.Savage Avengers Deathlock

Deathlok ha una missione: cancellare Conan dall’esistenza per crimini contro il flusso temporale. Mentre scansiona la città alla ricerca del suo obiettivo, il Cimmero è intanto coinvolto in una feroce battaglia. Conan mutila e uccide i suoi nemici con veemenza, godendosi la gloria dello scontro. Inondato da sangue e membra mozzate, il guerriero urla I nostri comandamenti sono sangue, acciaio e rabbia, rimandando alla furia del Conan di Arnold Schwarzenegger.

Savage Avengers #1 si appoggia a una delle caratteristiche più essenziali dei film d’azione degli anni ’80 e ’90: la squadra. I protagonisti erano spesso arroganti e spavaldi. Nonostante il loro sarcasmo e le loro dimostrazioni di forza, tutti facevano però affidamento su fidati alleati. In Predator, Schwarzenegger si appoggiava alla sua squadra di paramilitari. Nel secondo Terminator Sarah Connor collabora con il T-800 riconvertito. il Cimmero recluta Zula e Malak in Conan il Distruttore del 1983.

In questo senso, Pepose trasforma i suoi improbabili eroi – poco abituati al lavoro di squadra – in una team. Dunque, nello spirito di quei film i Savage Avengers uniranno le forze per combattere Deathlok e rivendicare il loro diritto di decidere il proprio futuro.

A seguito della perdita della licenza d’uso di Conan, non si sa come continuerà la serie da gennaio 2023 in poi. Se Marvel riuscirà ad accordarsi con i detentori dei diritti, continueremo a leggere di Conan su Savage Avengers. In caso contrario, la squadra perderà un pezzo importante. Riuscirà ad andare avanti ugualmente?

Ad ogni modo, Savage Avengers si presenta come occasione per gustare (o rigustare, per chi è cresciuto con i fumetti negli anni ’80 e ’90) i sapori di un tempo. Sarà davero così? Lo scopriremo prossimamente, quando Panini proporrà la serie nel nostro Paese.


RobyOne

Facebook Meganerd
Le mie passioni sono i comics, i paradossi temporali e il Commodore 64. Leggo fumetti da quando ero un tenero bimbo biondo. Oggi sono uno scontroso nerd attempato. Problemi?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.