Romics 2019 – Tutte le mostre del Festival

Tito Faraci, Brindille e Furio Scarpelli: sono loro i protagonisti delle mostre dell’edizione autunnale di Romics 2019

romics-mostre

Romics si fa in tre: per l’edizione autunnale 2019 della kermesse romana sono infatti previste ben tre mostre, dedicate rispettivamente a Tito Faraci, straordinario sceneggiatore, Brindille (la protagonista del manifesto di Romics, nata dall’incredibile mano di Federico Bertolucci e a Furio Scarpelli, di cui verrà celebrata l’arte con un’esposizione di oltre 200 originali.

Tito faraci

Romics dedicherà a Tito Faraci una mostra di originali per ripercorrere importanti tappe della sua lunga carriera, a fianco di straordinari disegnatori: da Il Grande Diabolik – La vera storia dell’isola di King di Palumbo a Capitan Jack, il Texone di Breccia fino a Dylan Dog: Remake Caccia agli inquisitori disegnato da Mari, per arrivare all’ormai cult L’Uomo Ragno e il segreto del vetro disegnato da Cavazzano e a Infierno di Ziche, fino alle splendide storie Disneyane e a tante altre splendide avventure. La presenza di Tito Faraci è organizzata in collaborazione con Feltrinelli Comics. 

vai alla mostra


 

brindille-mostra

Brindille, protagonista della campagna Romics, nata dalla mano di Federico Bertolucci, verrà raccontata in un percorso espositivo, che rivelerà tutto il lavoro e i passaggi per giungere alla tavola finita: dallo studio dei personaggi agli schizzi a matita, dalla creazione delle inquadrature ai vari livelli di colorazione del background e dei personaggi, per immergersi nella bellezza dell’arte di Bertolucci. La presenza di Federico Bertolucci è organizzata in collaborazione con saldaPress.

vai alla mostra

 

furio scarpelli
L’edizione autunnale celebra inoltre l’arte di disegnatore dello sceneggiatore Furio Scarpelli con una mostra antologica di oltre 200 originali. Verranno portate alla luce un patrimonio praticamente inedito di fumetti, disegni, sceneggiature disegnate, vignette, ritratti che ci permetteranno di conoscere ancora più approfonditamente la poliedricità e lo straordinario talento di Furio Scarpelli, una delle figure di riferimento della storia del cinema italiano. La mostra che verrà allestita è curata da Giacomo Scarpelli, Sabrina Perucca, in collaborazione con Gallucci Editore.

 


Segui Meganerd su FacebookTwitter,
Instagram e Telegram!



Commenti