Superman: Alieno Americano – La sorprendente rilettura di Max Landis

Max Landis confeziona una storia sorprendente, che rilegge e attualizza il mito di Superman ai giorni d’oggi. Coadiuvato da ben sette disegntori, Alieno Americano ci consegna un personaggio tutto nuovo, tutto da scoprire: ma non temete, dietro quegli occhiali c’è sempre lui, Clark Kent. Poco extra e molto terrestre.

recensione superman alieno americano

Nel corso degli anni sono stati davvero molti gli autori che si sono cimentati nella riscrittura delle origini di Superman. In molti hanno tentato di dare la loro versione del mito, di provare a esplorare ancor di più l’infanzia e l’adolescenza di quello che di lì a poco sarebbe diventato il più grande eroe del Pianeta. Impresa non facile, senza ombra di dubbio.

Max Landis, cresciuto all’ombra di un padre capace di creare autentici capolavori del cinema quali (Un Lupo Mannaro Americano a Londra, Animal House, The Blues Brothers, solo per citarne alcuni) ha scelto una via diversa: inquadrare sette particolari momenti nella vita del giovane Clark Kent e farci scoprire qualcosa in più di questo ragazzo alle prese con la scoperta della vita, dell’amore e di un potere incredibile che giorno dopo giorno si manifestava senza che lui nemmeno se ne rendesse conto.

superman_american_alien_3

Ogni capitolo di questa miniserie, raccolta nel 2017 da RW Edizioni/Lion Comics in un elegante volume cartonato, è stato illustrato da un artista diverso: Nick Dragotta, Tommy Lee Edwards, Joelle Jones, Jae Lee, Francis Manapul, Jonathan Case e Jock hanno messo la loro arte al servizio di quest’opera moderna, che più veloce di un proiettile ha scalato la classifica di gradimento dei fan dell’Uomo d’Acciaio, andandosi a piazzare lì, dove solo poche altre storie sono riuscite ad arrivare: nel cuore dei lettori più affezionati.

L’Alieno Americano di Landis non è Superman, ma un adolescente chiamato Clark Kent. Ogni capitolo, rigorosamente autoconclusivo, di questo splendido volume ci farà vedere un aspetto diverso della personalità di Clark, facendoci capire quali esperienze lo hanno formato e perché un bambino proveniente da un altro sistema solare è più umano di tante altre persone. Perché dietro i poteri, dietro l’invulnerabilità, dietro la maestosità che quel simbolo rappresenta, non c’è nient’altro che Clark. Un ragazzo come tanti, cresciuto in una fattoria americana come tante, pieno di sogni e speranze come tanti. Che poi sia stato proprio lui, a regalare questi sogni e queste speranze, è un altro discorso, ovviamente.

Questi sette capitoli, perfettamente godibili singolarmente, insieme formano un affresco davvero incredibile, regalandoci una storia che è già –  incredibilmente – diventata un classico del genere. Non era facile, ma un racconto di formazione così, applicato a un giovane ragazzo d’acciaio, ha veramente spiazzato tutti. Da un lato l’operazione ricorda un po’ “Le stagioni di Superman” di Loeb e Sale, in cui viene raccontata la storia dell’eroe attraverso le quattro stagioni della sua vita: un racconto poetico e profondo che mi sento di consigliare non solo ai fan del personaggio, ma agli amanti del buon fumetto.

SupermanChopSticks01-1024x898

Ma non divaghiamo e torniamo ad Alieno Americano, una storia che potremmo definire una vera e propria boccata d’aria fresca nella narrativa legata a Superman. Ogni volta che a un autore è stato chiesto di provare a immaginare una versione più moderna di Superman, quasi sempre è andato a pescare nell’aspetto più classico del personaggio, provando a tornare alle origini per adattarle al mondo attuale. Landis invece no, va in tutt’altra direzione.
Certo, parliamo sempre di un alieno arrivato qui da un altro pianeta che mette a disposizione della Terra le sue incredibili capacità. Però cambia tutto, attualizzando nel migliore dei modi, provando a immaginare come agirebbe e penserebbe un Clark Kent nato nel mondo di oggi, meno ingenuo, forse. Ma con la stessa voglia di sempre di far bene.

Davvero ottima la gestione che lo scrittore fa del cast dei comprimari: Jonathan e Martha Kent (i genitori terrestri del piccolo Clark) sono straordinariamente umani, mentre Lex Luthor riuscirà a risultarvi fastidiosamente affascinante. Non mancheranno ospiti a sorpresa, su cui preferisco non dire nulla per non togliervi lo stupore che una storia del genere sicuramente vi susciterà.

Parlavamo dei sette capitoli, ognuno illustrato da un artista diverso: ebbene non poteva davvero essere fatta una scelta migliore: ogni disegnatore è riuscito a caratterizzare in modo perfetto ogni momento descritto da Landis e una volta chiuso il volume non resterà altro che una sensazione davvero bella. Non date retta a chi dice che al giorno d’oggi non si scrivono più belle storie e che ormai il tempo dei capolavori è finito: provate questo volume e magari, se vi va, fatemi sapere quali sensazioni vi ha suscitato. Se alla fine della storia amerete ancora di più Clark e il suo mondo, il merito è tutto di Landis e del suo straordinario team.

SMAA_6_2-scaled

RW Edizioni/Lion Comics ha proposto questo volume sia in edizione cartonata che brossurata, il contenuto ovviamente è lo stesso. Noi abbiamo scelto di prendere la prima versione, perché una storia così intensa merita sicuramente di essere esaltata anche nella confezione.

 

 

 

Per acquistare il volume con lo sconto cliccate qui

Superman: Alieno Americano

Superman: Alieno Americano

Testi: Max Landis
Disegni: Nick Dragotta, Tommy Lee Edwards, Joelle Jones, Jae Lee, Francis Manapul, Jonathan Case, Jock
Formato 16,8 x 25,6 cm, C, 192 pp., col.
Prezzo: € 19,95
Editore: RW Edizioni/Lion Comics
Voto:
Avatar

Mr. Kent

Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *