Sonic – Il Film sorprende nella sua semplicità


Il celebre riccio supersonico sbarca sul grande schermo con una divertente avventura ad alta velocità: ecco la recensione, assolutamente senza spoiler, di Sonic – Il Film!

recensione sonic il film

Era il lontano 1991 quando Sonic comparve per la prima volta sugli scaffali di tutti i negozi di videogames e da allora l’iconica mascotte di casa Sega ne ha fatta di strada: più di cinquanta titoli su console di ogni generazione senza contare i recenti giochi su Android, sei serie animate, venti testate di fumetti americani e tre manga dedicati, una decina di giochi da tavolo, diversi cortometraggi ed è stato persino sponsor e mascotte della Formula Uno degli anni Novanta (iconica la scena di Ayrton Senna che alza il trofeo a forma del riccio blu dopo il Gran Premio). Mancava soltanto un lungometraggio alla lista e puntuale è arrivato nelle sale il 13 febbraio dopo una lunga gestazione che da Sony è passata a Paramount. Certo le premesse non sono state delle migliori con la polemica sul design di Sonic che dopo il primo trailer ha fatto storcere il naso a tutti (giustamente aggiungo); lo spettro di un flop colossale era dietro l’angolo ma la produzione si è dimostrata lungimirante e ha aggiustato il tiro in corso d’opera, restituendoci il riccio blu che tutti conosciamo.

sonic-il-film-paragone-look-vecchia-nuova-grafica-2
Sonic prima e dopo il restyling richiesto a gran voce dai fan

La storia del film è di per sé molto lineare, assomiglia alla struttura di un videogioco: un obbiettivo stabilito da raggiungere, vari scagnozzi da eliminare e un boss finale con cui cimentarsi dopo aver ottenuto i necessari power-up. Sonic si ritrova catapultato sul nostro pianeta dove, dopo diversi anni di solitudine, attirerà su di sé le attenzioni del pazzoide Dottor Robotnik (Jim Carrey) che lo vuole a tutti i costi catturare per studiarlo e potenziare il suo esercito di macchine; il nostro riccio blu riuscirà a cavarsela con l’aiuto dello sceriffo Tom Wachowski (James Marsden) con il quale intraprenderà un viaggio on the road alla scoperta della Terra e dell’amicizia. La trama è di una semplicità disarmante e certi personaggi risultano insulsi e stereotipati, ma cosa ci si poteva aspettare da un film su Sonic? Il punto di forza di questa pellicola infatti non è certo la sceneggiatura, ma un comparto grafico di prim’ordine e un ritmo serrato e adrenalinico in cui non si perde tempo in chiacchiere ma si agisce a tutta velocità. La pellicola è rivolta per lo più a ragazzi, nostalgici degli anni 90 e appassionati del personaggio (che apprezzeranno sicuramente le colonne sonore, gli effetti ripresi dal videogioco e i vari easter eggs) risulta di per sé gradevole e intrattiene con leggerezza per un’ora e mezza riuscendo a conquistare anche un pubblico più vasto e eterogeneo (non a caso ha il 93% di gradimento sull’autorevole sito Rotten Tomatoes).

sonic 1
Sonic (Ben Schwartz) in SONIC THE HEDGEHOG from Paramount Pictures and Sega. Photo Credit: Courtesy Paramount Pictures and Sega of America.

Il personaggio di Sonic è ben riuscito, anche se è fin troppo lo specchio del pubblico a cui è rivolto: un adolescente iperattivo con la parlantina che legge fumetti (di Flash naturalmente), che ama i film d’azione (Speed con Keanu Reeves su tutti) e che si cimenta nei balletti di Fortnite. Il suo rapporto con Tom ci restituisce un messaggio d’amicizia positivo, ma troppo forzato da battute fiacche e situazioni al limite dell’inverosimile che danno l’impressione che si poteva fare di più, molto di più. Anche il tema della famiglia è trattato con pennellate approssimative, ma in fin dei conti il messaggio arriva. Per quanto riguarda i protagonisti, mentre Sonic ha l’attenuante di essere un personaggio in CGI e risulta comunque ben fatto ed espressivo, non si può dire lo stesso di James Marsden che in questa pellicola è espressivo quanto una formina di pongo. Discorso a parte per l’immenso Jim Carrey che seppure non alla sua migliore interpretazione mette in scena un cattivo fuori di testa e arrogante che subito ci fa tornare in mente il suo Enigmista in Batman Forever e che riesce a sostenere buona parte del film da solo.


robotnik sonic
Il grande Jim Carrey è il villain del film, il Dottor Robotnic

Il film ha incassato 295 milioni di dollari ottenendo il primato per il miglior debutto cinematografico per un film tratto da un videogioco, sorprendendo tutti per l’inaspettato successo; forse non così inaspettato dato che le due scene post-credit (imperdibili insieme ai titoli di coda in stile pixel art anni 90), ci fanno chiaramente intendere che un sequel era già nei piani. Alla luce del successo ottenuto ai botteghini un seguito risulta scontato, complice anche la disponibilità di Marsden e Carrey.

Tirando le somme, Sonic è un film per famiglie gradevole che punta tutto sul divertimento e sull’azione, senza troppe pretese. Lo spirito del videogioco e del personaggio restano intatti in questa pellicola che oltre a strizzare l’occhio ai fan di vecchia data mira a conquistare una nuova fetta di mercato.

Sonic - Il Film

Sonic – Il Film

Titolo originale: Sonic the Hedgehog
Paese di produzione: Stati Uniti d’America, Giappone
Anno: 2020
Durata: 99 minuti
Regia: Jeff Fowler
Sceneggiatura: Patrick Casey, Josh Miller
Casa di produzione: Paramount Pictures, Original Film, SEGA, Blur Studio, Marza Animation Planet
Distribuzione in italiano: 20th Century Studios
Interpreti e personaggi:
Jim Carrey: Dr. Ivo Robotnik / Dr. Eggman
James Marsden: sceriffo Tom Wachowski
Tika Sumpter: Maddie Wachowski
Adam Pally: Wade Whipple
Lee Majdoub: agente Stone
Neal McDonough: maggiore Pennington
Tom Butler: comandante Walters
Frank C. Turner: Crazy Carl
Melody Niemann: Jojo Wachowski
Natasha Rothwell: Rachel Wachowski
Voto: 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *