Nightwing vol. 1 – Le Luci della Ribalta

Panini Comics porta in Italia il nuovo corso di “Nightwing” di Tom Taylor e Bruno Redondo, in un brossurato che contiene il primo story-arc della serie regolare. Scopriamo com’è e perché è un buon punto di partenza per i nuovi lettori

recensione nightwing 1

Equilibrio. Come su una corda tesa, sospesa nel vuoto, flessa quel tanto che basta all’acrobata per prendere lo slancio ed eseguire il volteggio successivo. Con un po’ di retorica, “Nightwing vol. 1” strizza l’occhio al passato volante di Dick Grayson, ne sistema i cocci della vita (editoriale) più recente e riparte con uno slancio plastico, preciso, forte. La nuova gestione di Tom Taylor e Bruno Redondo sulla run regolare del Ragazzo Meraviglia per eccellenza parte con lo story-arc Le Luci della Ribalta e porta sotto i riflettori Nightwing, ribaltando – ça va sans dire – innanzitutto lo status quo di Dick Grayson.

Pur proseguendo la numerazione del periodo Rebirth, la testata riparte con l’avvento del nuovo team creativo, già dietro i successi di “Injustice: Gods Among Us” e “Suicide Squad“, offrendo a tutti i nuovi lettori la possibilità di avvicinarsi al personaggio e alle sue atmosfere. Quindi, per iniziare, sì: questo volume è adatto a tutti, anche ai neofiti. Tom Taylor non rinnega affatto il passato recente del protagonista, né gli eventi che hanno sconvolto la Bat-Famiglia ma, al contrario, li utilizza per dare linfa creativa alle proprie trame. Da una parte, il recupero della memoria (tutto iniziò qui) permette a Nightwing di riacquisire innanzitutto consapevolezza di sé, delle proprie abilità e del proprio senso di giustizia; dall’altra, un’ingente cifra di denaro ereditata offre a Dick l’opportunità di fare qualcosa di più per Blüdhaven, anche alla luce del giorno, senza maschere, ma da cittadino qualunque.

Equilibrio, appunto, tra il passato e il futuro. Tra Dick e Nightwing.

Per ri-cominciare e per ri-costruire bisogna partire, come si suol dire, dalle fondamenta, da quelle certezze incrollabili della propria esistenza. In questi primi sei capitoli, Dick si circonda, volente o nolente, della presenza di due comprimari eccezionali: Tim Drake e Barbara Gordon. Uno è, a detta del protagonista, il miglior Robin; l’altra è un’amica, una guida, la voce dietro i suoi occhi e forse molto, molto di più. Le dinamiche interpersonali sono tarate con dei dialoghi fitti, intensi, pregni di volontà, sentimenti e ricordi: le parole dei protagonisti accompagnano l’evoluzione della trama stessa risultando sempre ben centrate. La presenza di riflessioni sul passato, accompagnate da tavole flashback efficaci, permettono di ripercorrere a grandissime linee ciò che Nightwing è stato e volgere lo sguardo verso l’immediato futuro. Tutto ciò, realizzato in maniera davvero impeccabile, fa sì che il lettore tenga bene a mente le motivazioni che spingono Dick a muoversi.

E poiché siamo pur sempre di fronte ad un fumetto di supereroi, l’azione non può di certo mancare. Coerentemente con le proprie decisioni e convinzioni personali, anche Nightwing decide di ripartire dalle fondamenta: la nomina del nuovo sindaco Melinda Zucco, una figura grigia e legata a Dick non solo perché figlia dell’assassino dei Grayson Volanti, alleata dei boss mafiosi Blockbuster e Sal Maroni, porta la corruzione di Blüdhaven verso livelli mai raggiunti prima. La fiducia della gente comune nelle istituzioni della città, delle forze dell’ordine si inasprisce e aumenta il divario tra ricchi(ssimi) e poveri. A Nightwing non resta che ripartire dai bassifondi della città, salvando gli orfani delle baraccopoli dagli scagnozzi di Blockbuster e da un nuovo criminale spietato e senza cuore. Perché gli indifesi sono le vittime preferite dai bulli e i criminali di Blüdhaven non sono altro che bulli più grossi e più ricchi. E a Nightwing i bulli non piacciono proprio.

Le atmosfere di Nightwing sono, quindi, prettamente urbane: l’azione si svolge nei vicoli, i lampioni illuminano le scazzottate, lo skyline della città fa da sfondo ai volteggi acrobatici del protagonista. E se la scrittura di Tom Taylor è sublime, capace di definire il carattere del Ragazzo Meraviglia fin dalle prime battute (aspetto per cui, ancora una volta, consigliamo la lettura a tutti), l’arte sequenziale di Bruno Redondo, dalle fortissime influenze pop, si sposa alla perfezione con la direzione intrapresa dalla serie. La tavola è costruita nei minimi dettagli, dona esplosività ed eleganza alle vicende attraverso inquadrature che nulla hanno da invidiare ai migliori film action. In particolare, la scelta di realizzare in toto i flashback e il costume di Nightwing con la tecnica del puntinismo è un piacevolissimo preziosismo grafico e le inserzioni con il funzionamento dei bastoni un divertissement artistico davvero apprezzabile.

Nightwing brilla grazie ad una scrittura fresca ed equilibrata, sagace, ironica, capace di giustificare, spiegare, scavare a fondo, portando avanti una trama che bilancia l’azione supereroistica, i colpi di scena e il drama dell’uomo dietro la maschera. Le numerose guest star di questi sei capitoli permettono al lettore di conoscere i tanti punti di riferimento di Dick, apprezzandone la capacità di trarne insegnamenti eppure brillare di luce propria. Viene omaggiata la storia editoriale di Dick Grayson aprendo la strada verso quello che si preannuncia come un futuro radioso grazie al nuovo team creativo. Ad oggi, Nightwing è assolutamente imperdibile, un must-read adatto a tutti e soddisfacente sotto qualsiasi punto di vista: la scrittura, la trama, il comparto grafico.

E se la Trinità è il centro di gravità di DC Comics, siamo sicuri che Nightwing di Taylor-Redondo può entrare di diritto tra le migliori letture della casa editrice. Perché Nightwing, mai come ora, col suo blu brillante che spezza il nero è l’allievo luminoso di un maestro fin troppo (Cavaliere) Oscuro e bagliore di speranza per Blüdhaven come il figlio di Krypton, sua fonte d’ispirazione, per l’intero pianeta.

 

 

Best quote:

“A tutti noi serve qualcuno che ci afferri quando cadiamo… qualcuno che ci faccia sentire al sicuro”

 

 

 

 

 

 

Nightwing vol. 1 - Le Luci della Ribalta

Nightwing vol. 1 - Le Luci della Ribalta

Autori: Nick Edwards, Rick Leonardi, Tom Taylor, Bruno Redondo
Formato: 17x26; brossurato
Pagine: 160, a colori
Volumi: 1 - Serie in corso
Prezzo: € 16,00
Dove acquistarlo: Fumetteria
Editore: Panini Comics
Voto:

Pier

Instagram Meganerd
Appassionato di scienza e supereroi, leggo fumetti da quando avevo 5 anni. Divoro serie tv... ma non ingrasso

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.