La via del grembiule – Lo Yakuza casalingo


Dopo aver spopolato tra i lettori giapponesi, La via del grembiule – lo Yakuza casalingo arriva finalmente anche in Italia grazie a J-POP. Il manga di Kousuke Oono ci catapulterà nel mondo di Tatsu l’immortale, uno yakuza che ha deciso di abbandonare la via della criminalità per seguire quella… del casalingo!

recensione la via del grembiule

Fare la spesa, ritirare il bucato, preparare il pranzo, badare alla casa, dar da mangiare al proprio gatto. Sono questi i compiti dello yakuza moderno. O, almeno, i compiti di un ex-yakuza che ha deciso di abbandonare la via del crimine per seguire quella del… casalingo. La via del grembiule – lo yakuza casalingo, è l’ultima opera di Kousuke Oono, arrivata in Italia grazie a J-POP manga.

Mai avrei pensato in vita mia che le faccende di casa potessero diventare il cuore di un manga che rischia di diventare uno dei più divertenti in circolazione. Se qualcuno mi descrivesse una figura austera, sempre rabbuiata, che governa la propria casa come un capo di una organizzazione armata, la prima figura a venirmi in mente sarebbe mia madre, ma mai uno yakuza. Kousuke Oono è riuscito invece a creare un plot sulla carta fuori di testa, in cui la più banale situazione domestica, come andare al centro commerciale, preveda una progettazione criminale e scontri all’ultimo sangue per accaparrarsi lo sconto migliore.
Scommettete che fare il casalingo possa rivelarsi dannatamente divertente e avventuroso?

La via del grembiule - Photo Credits: J-POP

Seguire la via del grembiule…

Il drago. Simbolo di chi vive sospeso tra la terra e il cielo, troneggia tatuato sulla schiena di Tatsu detto l’immortale. Il drago presenta il protagonista di questa storia rivelandoci  subito chi è: uno Yakuza. Molti di noi avranno sicuramente imparato qualcosa del mondo della mafia Giapponese grazie alle avventure di Kazuma Kiryu nel saga di Yakuza. Ma quello che fa Oono è presentarcela in maniera totalmente inedita: irriverente, demenziale, e al tempo stesso dannatamente seria.


Tatsu è infatti uno yakuza vecchio stampo, ancorato alle tradizioni e rispettoso verso i legami della sua “famiglia”. Eppure deciderà di cambiare totalmente vita e ripulire la propria fedina per amore. Mentre infatti sua moglie Miku è una designer in carriera e porta a casa lo stipendio, Tatsu sceglierà di proteggere la sua nuova e “vera” famiglia diventando il casalingo perfetto. e lo farà seguendo appunto la via del grembiule, un modo tutto suo di organizzare la vita domestica come se fosse una organizzazione criminale. La casa è il suo territorio, gli elettrodomestici i suoi sottoposti, il suo matrimonio un patto d’onore tra capi.

La via del grembiule - Photo Credits: J-POP… per seguire la via della Yakuza

Purtroppo per Tatsu, la sua ex vita tornerà a bussare alla sua porta molto presto. Colui che ha infatti sgominato una banda rivale da solo in una notte, troverà ad ostacolare le sue faccende proprio la yakuza. Ex fratelli o ex nemici, accaparrarsi gli sconti della domenica sarà impresa ardua costellata da scontri con il proprio passato. Il tutto, però, in vignette assurde e demenziali.

Comicità è infatti la parola chiave del manga. Un venditore ambulante che suona alla porta di Tatsu scatenerà scene assurde, perché Tatsu continuerà ad apparire a tutti quello che è: uno yakuza minaccioso. Soprattutto quando chiede “la roba” al negozio di giocattoli, o la “polverina bianca” ( la farina) alla commessa del supermercato. Tatsu è sempre torvo, arrabbiato, e minaccioso. Tanto è vero che verrà fermato dalla polizia semplicemente passeggiando, ma riuscirà a non farsi arrestare corrompendo i poliziotti. Con un buono sconto.

Uno stile unico

La via del grembiule è ironico, demenziale e al limite dell’assurdo. L’ho letto tutto d’un fiato dall’inizio alla fine, sempre con il sorriso sulle labbra tra una vignetta e l’altra. Vignette a tutta pagina che sono il tratto distintivo di Oono. I disegni del manga saranno infatti sempre molto grandi, con due massimo tre vignette per pagina.

Il tratto del mangaka è un altro punto a favore di questo manga. Lo stile grafico è graffiante, l’inchiostratura nera piena e densa, i contorni dei personaggi definiti, i primi piani a tutta pagina fenomenali. Amerete il tratto di Oono, tanto da pensare  che i suoi chiaroscuri siano cosi appaganti, che sarebbe un peccato vederlo a colori.

La via del grembiule - Photo Credits: J-POP

Vi consigliamo quindi assolutamente La via del grembiule. Un manga divertente, ironico, molto ben disegnato, con capitoli brevi e autoconclusivi che renderanno la lettura agile e avvincente. Uno storia irriverente, a metà tra la parodia e lo spaccato della vita sociale del Giappone. Vedere un personaggio come Tatsu completamente estrapolato dal proprio contesto ed inserito in un mondo agli antipodi di quello della yakuza, è una ventata d’aria fresca che vi strapperà continuamente un sorriso.

 

 

Abbiamo parlato di:

La via del Grembiule

La via del Grembiule
Autore: Kousuko Oono
Formato: 12×16,9; Brossurato; Sovraccopertina
Pagine: 160 in bianco e nero
Volumi: 1 – serie di 5 in corso
Editore: J-Pop Manga
Prezzo: € 5,90

La via del Grembiule

J-Pop Manga
8.5

Voto

8.5/10

Segui Meganerd su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram!

CapitanRyu

Nato con il Gameboy in mano, spendo tutto quel che ho in roba Nerd: videogames, anime, manga, figure, mi intriga tutto ciò che proviene dal misterioso mondo del Sol Levante. Storico per passione, Nerd di professione, non vedo l'ora di raccontarvi ciò che mi appassiona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *