Hawkeye – Frecce e divertimento nello show natalizio Marvel Studios

Si è conclusa il 22 dicembre Hawkeye, l’ultima serie TV del MCU disponibile su Disney +, con protagonisti gli scatenati arcieri Marvel, Clint Barton e Kate Bishop. MegaNerd ha guardato tutti e sei gli episodi per voi!

recensione hawkeye fullTra tutti i prodotti del Marvel Cinematic Universe annunciati per il 2021, Hawkeye era forse il meno atteso e sicuramente quello che aveva creato minor hype e aspettative nei fan.

Invece, contro ogni previsione, Hawkeye si è dimostrata una miniserie all’altezza di quello a cui ci ha abituati il MCU, approfondendo personaggi già visti in alcune precedenti pellicole degli Studios (e non solo) e introducendone di nuovi che sicuramente torneranno nei prossimi show Marvel, come ad esempio il già annunciato Echo.

Possiamo dire con certezza che le buone impressioni dei primi due episodi, già recensiti da MegaNerd a questo link, vengono confermate negli episodi successivi sino al gran finale, questo grazie soprattutto al “dinamico duo” (non ce ne voglia la Distinta Concorrenza per la citazione) formato dagli Occhio di Falco, Clint Barton/Jeremy Renner e Kate Bishop/Hailee Steinfeld. 

Hawkeye, gli easter egg dei primi due episodi

Jeremy Renner non ha bisogno di presentazioni; interpreta da circa 10 anni il personaggio di Clint Barton al cinema, alias l’eroe Occhio di Falco e fondatore degli Avengers. Nonostante l’anzianità di servizio c’è da dire che Barton è un personaggio che spesso è stato nelle retrovie, lasciando visibilità e spazio ai più carismatici colleghi Thor, Iron Man, Capitan America e Hulk.

Hailee Steinfeld, attrice 25enne di L.A. in rampa di lancio, interpreta Kate Bishop, la seconda Occhio di Falco, una new entry per i Marvel Studios che ancora una volta attingono dai fumetti facendo esordire sullo schermo un personaggio relativamente “nuovo”, se si considera che è stata creata sulle pagine di Young Avengers solamente nel 2005 grazie agli artisti Allan Heinberg e Jim Cheung.

Hawkeye: tutti gli easter eggs e le citazioni della serie Marvel

Ma di cosa parla Hawkeye? Dopo essere stata salvata da Barton durante l’attacco Chitauri del 2012, Kate Bishop diventa un’abilissima arciere con il sogno un giorno di incontrare il suo idolo: Occhio di Falco. In una New York in clima natalizio Kate, ormai 22enne, torna a casa dalla madre e dal patrigno, Jack Duquesne, per partecipare a un evento mondano per l’alta società organizzato dalla madreUna serie di situazioni ed eventi che s’innescheranno durante questo gala della Grande Mela, porterà Kate a entrare in possesso del costume di Ronin, identità segreta utilizzata da Barton tra Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, e, ovviamente, a incrociare le strade di Clint, e di alcuni nemici che l’allora Ronin si era fatto, a partire dai goffi ma temibili russi della gang in Tuta o Tracksuit Mafia e dal loro boss Maya Lopez (la futura Echo) interpretata dall’attrice Alaqua Cox, sorda anche nella vita reale come il personaggio di cui veste i panni. Questi ultimi non saranno però gli unici nemici che i due Occhio di Falco dovranno affrontare; tra spie russe e boss mafiosi “di un certo peso“, con il proseguire degli episodi i pretendenti a impossessarsi del costume e degli accessori di Ronin aumenteranno, così come anche la fila per fare la pelle a Bishop e Barton. Kate, inoltre, cercherà in tutti i modi di convincere il suo eroe d’infanzia che può essere un’ottima eroina e spalla di Occhio di Falco, nonostante la reticenza del buon Clint, che ha solo un pensiero in testa: risolvere il problema Ronin e tornare dalla sua famiglia in tempo per festeggiare il Natale.

Hawkeye: quando è ambientata la serie?

Come già precedentemente accennato, la coppia funziona alla grande, l’affiatamento tra i due attori c’è e il mix tra esperienza (Barton) e sfrontatezza (Bishop) è ben bilanciato e mai esasperato all’interno degli episodi. La Steifeld è sicuramente la miglior sorpresa della serie e si cala perfettamente nei panni di Kate Bishop, dimostrando di non essere stata una scelta casuale da parte di Kevin Feige & Co., rubando la scena in più di un’occasione all’esperto Renner. Se Barton rappresenta il mentore, l’elemento bilanciato della coppia, la Bishop è l’irruenza, l’impazienza e la voglia di dimostrarsi all’altezza delle sue capacità. Questo all’inizio porterà solo guai e situazioni al limite dei migliori Buddy Movie, ma col tempo e i consigli dell’esperto Clint, Kate comincerà il percorso da eroina che è destinata a diventare.

Nonostante si possa affermare con certezza che Hawkeye non introduce nulla di nuovo all’interno del MCU, la miniserie ha sicuramente il pregio di riportare gli eroi a un livello più terreno e mostrarci finalmente il potenziale del lato urbano dell’Universo Marvel Cinematografico, anche se condito da atmosfere natalizie e situazioni comedy. Personaggi come Maya Lopez, la Tracksuit Mafia o lo stesso Duquesne alias lo Spadaccino, senza dimenticare il boss criminale dietro tutto di cui non diremo il nome per evitare spoiler, fanno parte del sottobosco urbano della Marvel, che si arricchisce di nuovi volti, e che si prepara a divenire sempre più grande con i prossimi show in arrivo (su tutti Moon Knight e She Hulk).

Echo, gli ultimi rumor sullo spin-off di Hawkeye: chi dirigerà la nuova serie Marvel?

Nel corso degli episodi vengono analizzate alcune caratteristiche di Barton, come la sordità (handicap che condivide con l’antagonista Echo), quasi mai emerse fino ad ora nel MCU, ma che nei fumetti lo rende il classico eroe Marvel con “super-problemi“. Vengono anche chiariti alcuni punti “oscuri” del passato e della storia di Clint, appena accennati nei film Avengers: Age of Ultron e in Avengers: Endgame, in primis approfondendo il periodo in cui, dopo il “blip” che coinvolse anche la sua famiglia, mise da parte i panni di Occhio di Falco per vestire quelli del vigilante senza scrupoli Ronin. Cosa ha combinato Clint in quel periodo da avere così tanti nemici? A chi ha pestato i piedi di così pericoloso?

La terza legge della dinamica ci dice che a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria (o da grandi poteri derivano grandi responsabilità…ma questa è un’altra storia), e Barton affronta nel corso della serie Hawkeye il senso di colpa delle azioni del suo alter ego Ronin a cui cerca in tutti i modi di porre rimedio. Il percorso di redenzione di Clint passa anche dall’affrontare il lutto della morte di Natasha Romanoff, sua compagna ai tempi dello SHIELD, e partner anche negli Avengers, una perdita che condivide con Yelena Belova (Florence Pugh), nuova Vedova Nera e sorella di Nat. Il personaggio di Yelena trova un maggiore spessore all’interno della serie rispetto al film Black Widow, utilizzata come mina vagante ed elemento di disturbo all’interno delle dinamiche del duo Barton/Bishop.

Hawkeye 2 con Kate e Yelena protagoniste? Il regista accende le speranze

In generale tutti i personaggi di Hawkeye sono ben strutturati e trovano il giusto spazio all’interno della serie, tranne il villain della serie (tranquilli continueremo a non dirvi il nome). Questo personaggio è già apparso in precedenza nelle serie Marvel prodotte da Netflix, ma fa il suo debutto assoluto nel MCU proprio in Hawkeye. A parere di chi scrive, il personaggio ha avuto un’involuzione notevole nel passaggio dalla versione Netflix a quella degli Studios e che viene rivelata nell’ultimo episodio Buon Natale a me!, apparendo in più di un’occasione una “macchietta” e meno caratterizzato, con una decostruzione caratteriale che risulta sicuramente seccante per i fan di lunga data che si aspettavano di vedere la versione (rasente la perfezione) che ricordavano. Speriamo che Il personaggio ottenga il giusto tributo e la giusta caratterizzazione in futuro.

E ancora….Lucky Pizza Dog, le Frecce truccate, un costume nuovo per Clint, lo Spadaccino in azione e tante, tante altre cose di cui bisognerebbe parlare, per una serie action-comedy che non cala mai di ritmo se non in alcuni brevi frangenti, ma che si risolleva per il gran finale dove tutto viene gestito ottimamente.

Ribadiamo: Hawkeye è un prodotto classico del Marvel Cinematic Universe, godibile e divertente che non si pone l’obiettivo di far piangere ed emozionare il pubblico come sta facendo un certo Uomo Ragno di quartiere, ma solamente di divertire lo spettatore con una buona trama spy e buon ritmo.

Hawkeye è sicuramente consigliato a chi in questo periodo di feste ha bisogno di vedere un prodotto natalizio…senza rinunciare a qualche scazzottata e qualche battuta con protagonisti due eroi Marvel.

In attesa dello special su Groot eThe Guardians of the Galaxy Holiday Special in uscita il prossimo anno…il MCU ha il suo classico di Natale!

 

Hawkeye

Hawkeye

Paese: USA
Anno: 2021
Episodi: 6
Durata: 45 min (puntata)
Stagioni: 1
Interpreti e personaggi:
Jeremy Renner: Clint Barton/Occhio di Falco
Hailee Steinfeld: Kate Bishop/Ronin/Occhio di Falco II
Florence Pugh: Yelena Belova
Zahn McClarnon: William Lopez
Tony Dalton: Jack Duquesne/Spadaccino
Fra Fee: Kazimierz Kazimierczak/Clown
Vera Farmiga: Eleanor Bishop
Brian D'Arcy: Derek Bishop
Alaqua Cox: Maya Lopez/Echo
Dove vederlo: Disney+
Voto:

Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *