Crossover vol. 1: Ai ragazzi piacciono le catene – L’omaggio di Cates e Shaw ai comics U.S.A.

√ą uscito pochi giorni fa Crossover vol. 1 – Ai ragazzi piacciono le catene, il nuovo titolo Saldapress scritto da Donny Cates e disegnato da Geoff Shaw. MegaNerd lo ha letto per voi.. ed √® pazzesco!

recensione crossover 1

Tutti gli appassionati di fumetti avranno sognato almeno una volta di vivere le avventure al fianco dei propri beniamini. I mondi e i personaggi di fantasia creati dai fumettisti di tutto il globo hanno fatto sognare in passato e continuano ancora oggi a far viaggiare con la mente i lettori di tutte le et√†. Donny Cates e Geoff Shaw si collocano di diritto tra questi ‘sognatori‘, che da lettori quali erano (e continuano sicuramente a essere) sono diventati i creatori di nuovi personaggi e storie originali. Crossover, la loro ultima fatica pubblicata negli Stati Uniti dalla Image e che arriva in Italia grazie alla Saldapress, √® senza ombra di dubbio un fumetto originale e sorprendente che analizza una situazione singolare: e se i personaggi dei fumetti venissero catapultati nel mondo reale? No..non stiamo parlando di eroi inventati per l’occasione ma proprio dei supereroi (e non solo) dei comics americani di cui leggiamo tutti i giorni. Wolverine, Dottor Strange, Spawn, Batman, Savage Dragon, Witchblade, Spider-Man, Rick Grimes e molti gli altri.. pensate a qualunque personaggio vogliate e lo troverete all’interno di Crossover; magari non in questo primo volume ma probabilmente nei prossimi.

Mark Millar, scrittore tanto talentuoso quanto irriverente, gi√† nel 2008 aveva pensato a portare nel mondo reale personaggi di fantasia nella sua miniserie targata Marvel 1985 dove in questo caso era un ragazzino mutante a far avverare l’impensabile. La miniserie, nonostante la bravura di Millar, ebbe un discreto successo ma rimase una buona storia e stop.

Ci vuole, allora, uno scrittore altrettanto talentuoso quanto trasgressivo e irriverente (anche un po’ tamarro) come Donny Cates per provare a riprendere quel filone e raccontare una storia in cui la Terra dove viviamo viene invasa letteralmente da personaggi dei comics con tutte le conseguenze che una cosa del genere potrebbe comportare.

crossover-2-1024x628.png

11 gennaio 2017. Nel cielo di Denver (Colorado) accade inaspettatamente qualcosa. Un lampo di luce accecante, che verr√† ricordato nel tempo come l’Evento, trasporta nella realt√† di tutti i giorni i personaggi dei comics U.S.A. e ci√≤ che accade √® che gli eroi e i villains continuano a fare quello che fanno nelle pagine dei fumetti…darsele di santa ragione provocando, per√≤, danni e morti a tutto spiano. Per fortuna, se cos√¨ si pu√≤ dire, i personaggi vengono confinati all’interno di una Cupola, impedendo a chiunque di uscire e di entrare, siano esseri ‘retinati‘ (termine appropriato fidatevi) con e senza poteri o persone reali. Dopo l’Evento fumetti e supereroi non sono pi√Ļ visti come puro e sano intrattenimento, ma come il portatore di dolore e paura e tutti coloro che continuano a seguire le avventure cartacee di questi personaggi, sono perseguitati e visti come adoratori di bestie demoniache, cos√¨ come le fumetterie diventano luoghi di proteste e violenze.

In questo contesto tutt’altro che idilliaco si muovono le avventure dei protagonisti: Ellie, ragazza cosplayer i cui genitori risultano dispersi durante l’Evento, Otto, il titolare hippie di mezza et√† della fumetteria dove lavora Ellie, Ryan il figlio succube del pastore Lowe che ha fatto della lotta contro ‘quelli dei fumetti’ la sua causa, e la piccola Ava una bambina misteriosa che proviene dal mondo dei comics. 4 personaggi i cui destini si incrociano inevitabilmente e che daranno origine a un’avventura ricca di colpi di scena. Ava vuole ritornare dalla sua famiglia che sta dentro la Cupola e Ellie √® pronta ad aiutarla anche perch√© pure sua madre e suo padre sono la dentro e potrebbero essere ancora vivi. Un modo per attraversare la barriera c’√®? Si. C’√® un uomo che pu√≤ trasportare da una parte all’altra le persone …e ha una grossa “S” sul petto. Bisogna trovarlo.

Donny Cates salito alla ribalta grazie soprattutto ai suoi lavori in Marvel come la run su Venom, Silver Surfer: Black, Thor, etc.. dimostra con Crossover di essere un grande e poliedrico scrittore. Personalmente non apprezzo tutti i suoi lavori, talvolta troppo rock per i miei gusti, ma in questo caso parte da un tema molto semplice e surreale, obiettivamente, per costruirci intorno una trama con personaggi molto reali. Come spesso accade in molti dei fumetti di successo moderni, vedi The Walking Dead o Invincible, il tema principale (come in questo caso gli eroi dei fumetti) √® soltanto il contorno, lo sfondo di una trama che si focalizza sulle storie personali dei protagonisti e sull’evoluzione dei personaggi. Cates analizza, inoltre, diversi aspetti molto seri come la persecuzione, la paura del diverso, il bigottismo e il fanatismo, con questi ultimi due ben rappresentati dal pastore Lowe e dal suo utilizzo della violenza gratuita come azione giustificata per la lotta contro il male.

xr4UWgs8Aeuf2LGw6LA7XQ

Gli eroi dei fumetti vengono inizialmente dipinti come esseri negativi capaci solo di distruzione e morte senza curarsi delle loro azioni, riprendendo un po’ il concetto di uomo in calzamaglia rappresentato da Garth Ennis nel suo The Boys. In realt√† con il proseguire della storia ci accorgiamo che i super e tutti coloro che sono usciti dai comics sono oggetto di cattura, esperimenti e torture da parte del governo degli Stati Uniti che cerca da anni una soluzione all’Evento con metodi poco ortodossi e crudi.

Oltre a un ottimo lavoro di sceneggiatura, un plauso va fatto ai due artisti in termini di convinzione dei colleghi fumettisti, autorizzandoli a usare molti, moltissimi personaggi in modo inusuale e divertente cospargendo di easter-eggs tutto il volume (bisogner√† leggerlo pi√Ļ di una volta per coglierli tutti) in un vero e proprio cross-over di case editrici. Ah Cates (ricordiamoci che √® sempre un po’ tamarro ed anche un filo egocentrico) non disdegna di utilizzare anche sue creature, richiamando opere realizzate proprio con Geoff Shaw, che con le sue matite si supera in questo volume. Il sodalizio tra i due artisti √® rodato al 1000% e in Crossover sono veramente in grande forma realizzando un’opera coloratissima, divertentissima ma al contempo per nulla banale.

Che dire in definitiva di questo fumetto sui fumetti? Crossover vol. 1 – Ai ragazzi piacciono le catene si presenta come una vera e propria lettera d’amore di Donny Cates e Geoff Shaw al fumetto americano. √ą un tributo alla nona arte, in particolare al comics made in U.S.A. frullando quanto di meglio sfornato dalla Golden Age in poi e versando il tutto sulle teste di protagonisti che entreranno comunque nel cuore dei lettori.

RCO004_1641532701-scaled

Un ottimo inizio, per un fumetto che diventer√† sicuramente un classico moderno. Grazie ai due autori e a Saldapress, che si √® accaparrata l’ennesimo successo! E con il cliffhanger finale, non vedo l’ora di leggere il secondo volume di Crossover!

 

 

Crossover vol. 1

Crossover vol. 1

Autori: Donny Cates (storia), Geoff Shaw (disegni)
Formato: 16,8x25,6; Cartonato
Pagine: 176, a colori
Prezzo: 19,90
Editore: saldaPress
Dove si trova: Fumetteria e libreria
Voto:

Doc. G

Il mio nome e' Doc. G , torinese di 36 anni lettore compulsivo di fumetti di quasi ogni genere (manga, italiano, comics) ma che ha una passione irrefrenabile per Spider-Man! Chi è il miglior Spider-Man per me? Chiunque ne indossi il costume.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.