A cena con la strega – La primavera della terza età secondo Rumiko Takahashi

A cena con la strega è la nuova raccolta di storie brevi della Maestra Rumiko Takahashi per Edizioni Star Comics. Una piacevole incursione nella primavera della terza età da leggere tutta d’un fiatorecensione a cena con la strega 2

Sei racconti; sei storie brevi per riflettere e sorridere. Perché addentrarsi nella terza età è come vivere una nuova primavera: certezze sul dolce scorrere del tempo e temporali improvvisi. D’altronde la vita ha sempre in serbo qualche sorpresa, anche quando siamo avanti con gli anni.

Se c’è una cosa che riesce particolarmente bene alla Maestra Rumiko Takahashi è quella di raccontare in poche pagine un vissuto. A cena con la strega, volume che prende il titolo dal primo racconto della raccolta, conferma questa sua abilità. In poche pagine l’Autrice riesce a condensare la vita dei suoi attori che, al contempo, ne sono anche spettatori.

I protagonisti dei sei racconti brevi devono tutti vedersela con la loro nuova condizione. E non perché non avessero già preso atto della loro età ma perché, tramite l’Autrice, veniamo a sapere che gli impiegati a tempo indeterminato vengono licenziati per contratto una volta raggiunto il sessantesimo anno d’età. Tuttavia, l’accesso al trattamento pensionistico non è immediato ma sopraggiunge tra i sessantacinque e i settant’anni. La maggior parte delle persone dunque è costretta a cercare un impiego temporaneo che permetta di tirare avanti. Questa è la condizione di partenza con cui la Sensei decide di mettersi in gioco e raccontare le (dis)avventure dei protagonisti, tutti maschili, dei suoi racconti.

A cena con la strega - recensione

Il rapporto con il denaro, con il coniuge e i figli. I sogni e le aspirazioni che tornano a farsi avanti quando non c’è più la routine del lavoro a tenerci impegnati, così come i rimpianti. Tutto in funzione del tempo. La Takahashi ci invita a riflettere. Cosa abbiamo fatto della nostra vita finora e che intenzioni abbiamo per il futuro?

Con navigata ironia e acume da vendere, la Takahashi vuole vedere fino a che punto può spingere il Signor Itokawa  costretto a cenare con la piacente Presidentessa Shinjo, o il Signor Kosakai che è sgattaiolato al ristorante Fuun con la bellissima Masaki, ora promessa sposa di suo figlio. Per non parlare del Sig. Fukaga e della sua passione per la scrittura. Impossibile dimenticare il Sig. Katagi alle prese con una nuova, folle, famiglia o il Sig. Kareeda che ha trovato un nuovo lavoro in grado di farlo ringiovanire (!). Per finire, farete la conoscenza del Signor Inukai e del suo cucciolone Sky.

A cena con la strega - recensione

Si riflette senza abbandonare mai la leggerezza, aspetto che rende piacevole la lettura del volume tutto d’un fiato. L’edizione Star Comics è ben fatta. Poche le pagine a colori ma tutte bellissime. Punto di forza è sicuramente il prezzo molto contenuto e la resistenza della rilegatura che permette di “maltrattare” il volume a dovere.

Uscito in contemporanea con l’attesissimo Mao, A cena con la strega è stato uno dei volumi protagonisti di Lucca Changes 2020 e dal 14 ottobre è disponibile in tutte le fumetterie, librerie e negli store online.

A cena con la strega impreziosisce la produzione di storie brevi di Rumiko Takahashi disponibile in Italia. Un’Autrice che si concede con meno spensieratezza in questi casi dando dimostrazione del suo grande talento narrativo. Un volume che conferma la certezza che non ci ha mai abbandonato: la adoriamo follemente.

 

 

 

Per acquistare il volume con lo sconto cliccate qui

A cena con la strega

A cena con la strega

Autrice: Rumiko Takahashi
Editore: Edizioni Star Comics
Volumi: Volume unico
Formato: 14,5x21, B, b/n e col., pp 208, con sovraccoperta
Prezzo: € 7,00
Voto:

Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *