Navigator – Il Remake di Bryce Dallas Howard per Disney+

Dopo ben 12 anni di rumors riguardo il rifacimento del lungometraggio del 1986 prodotto da Disney e diretto da Randal Kleiser, finalmente abbiamo notizie riguardo il remake di Navigator

NAVIGATOR

Diretto da Randal Kleiser nel 1986, Navigator diventò ben presto un grande classico del cinema e già da qualche anno si è iniziato a parlare di un rifacimento del film. Sebbene non abbiamo ancora notizie riguardo chi si occuperà della scrittura del nuovo lungometraggio, è già nota la composizione della produzione: il film sarà prodotto da Walt Disney Studios per la piattaforma streaming Disney+. La regista, Bryce Dallas Howard, sarà affiancata dalla produzione John Swartz e Justin Springer, come riportato da CBR.

Questa regista, di cui si parla davvero molto bene, è nota per aver diretto numerosi corti e documentari, nonché due episodi di The Mandalorian e un episodio di The Book of  Boba Fett, la serie spin off .

Tutti i dettagli del film sono ancora riservati, ma sappiamo che la regista seguirà la trama della pellicola originale, ambientandola ai giorni nostri e che, in questa nuova versione del film, la protagonista sarà una ragazza.

Uno sguardo alla trama di Navigator (1986)

Nella notte del 4 luglio 1978, in una città sulla costa della Florida, il dodicenne David Freman (Joey Cramer) cammina attraverso il bosco per andare incontro al fratellino Jeff. Durante il tragitto, David cade in un anfratto e sviene. Quando riacquista conoscenza, corre subito a casa, ma scopre che questa ora è abitata da sconosciuti.
Allertata la polizia, David viene condotto al distretto. Un agente, consultando l’archivio delle persone scomparse, rintraccia i genitori che ne avevano denunciato la scomparsa otto anni prima. Nonostante sia il 1986, l’aspetto del bambino è inspiegabilmente rimasto uguale.
Nel frattempo viene trovata dalla NASA un’astronave schiantatasi contro un traliccio dell’alta tensione e viene portata in un hangar per essere studiata. Durante un test effettuato in ospedale su David, il suo cervello comunica in modo inconscio con il computer che effettua l’esame, mostrando immagini riguardanti l’astronave trovata dalla NASA.
Contattati gli scienziati di quest’ultima, David viene convinto a trascorrere due giorni nel centro di ricerca spaziale per essere esaminato. Si scopre che il bambino è stato trasportato a velocità della luce sul pianeta Phaelon per essere analizzato dagli alieni. Intanto la navicella contatta David mentalmente richiedendo il suo aiuto: dopo l’incidente con il traliccio ha perso le mappe stellari per ritornare a Phaelon e ha bisogno di recuperarle dal suo cervello. Con l’aiuto dell’inserviente Carolyn (Sarah Jessica Parker), David riesce a eludere la sorveglianza e a raggiungere la navicella spaziale. Salito a bordo fa la conoscenza di Max, l’intelligenza artificiale. Evasi dall’hangar, inizia il viaggio di ritorno a casa, ma David non è convinto in quale realtà continuare a vivere…

Ve lo ricordate questo mitico film? Che ne pensate dell’idea di farne un reboot? Come al solito aspettiamo un vostro commento per discuterne insieme!


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV
Sfoglia tutti i film recensiti da MegaNerd!

Shado

Cerco il luogo dove si svolgerà il prossimo esame per diventare Hunter. Star Wars è la mia fissa. Ho un amore infinito per i gatti e loro ce l’hanno per me. Questo fa di me Catwoman? Non lo so, in ogni caso purrrr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *