Ms. Marvel – L’ultimo episodio cambierà il Marvel Cinematic Universe per sempre (SPOILER)

Attenzione: l’articolo contiene uno SPOILER ENORME sull’ultimo episodio di Ms. Marvel, la serie TV targata Marvel Studios disponibile su Dinsey+

ms-marvel-2

Lo abbiamo scritto nel titolo e nel sottotitolo, ma per sicurezza – e vista la portata della notizia – lo ripetiamo anche qui: LA NOTIZIA CONTIENE UNO SPOILER GRANDE QUANTO UNA CASA, dunque se non avete ancora visto il sesto episodio di Ms. Marvel, l’ultima serie (in ordine di tempo) dei Marvel Studios a uscire su Disney+, NON LEGGETE QUESTO ARTICOLO.

Spoiler-Alert-PNG-File

Ok, se siete ancora qui allora vuol dire che avete visto l’episodio o semplicemente che la curiosità è stata più forte della paura degli spoiler.
Nell’ultimo episodio di Ms. Marvel, Kamala (Iman Vellani), Bruno (Matt Lintz) e Nakia (Yasmeen Fletcher) si ritrovano dopo aver aiutato Kamran (Rish Shah) a fuggire dalla Damage Control. Mentre discutono scherzosamente su chi potrà tenere l’auto dell’amico, Bruno dice a Kamala di avere analizzato il suo patrimonio genetico per capire come mai solo lei – e non sua madre o suo fratello – possa attingere alla Noor; in altre parole, perché solo lei abbia dei superpoteri. Ebbene, Bruno ha trovato qualcosa di diverso nei geni di Kamala… «una mutazione» dice lui, e in quel momento parte il jingle degli X-Men, la storica sigla della serie animata«Qualunque cosa sia, sarà solo un’altra etichetta» risponde l’eroina.

Stando a quanto viene palesemente suggerito dagli autori, Kamala potrebbe essere dunque la prima mutante ufficiale del Marvel Cinematic Universe. Un cambiamento piuttosto drastico rispetto al fumetto (lì è un’Inumana), ma soprattutto se escludiamo la variante del Professor Xavier in Doctor Strange nel Multiverso della Follia (in cui possiamo sentire lo stesso jingle quando compare il personaggio interpretato da Patrick Stewart), è la prima volta che si parla esplicitamente di “mutazioni genetiche” all’interno di una produzione Marvel Studios.

Le porte per l’arrivo dei mutanti sono state dunque spalancate e se consideriamo che su Disney+ il prossimo anno arriverà anche il revival della storica serie animata degli anni 90 (X-Men ’97, che tuttavia sarà slegata dalla continuity MCU), è lecito pensare che il futuro del Marvel Cinematic Universe avrà una grossa X disegnata sopra…

La scena post credits di Ms. Marvel

Oltre a questa clamorosa frase, che cambia tutte le carte in tavola e introduce – di fatto – l’idea che i mutanti stiano comparendo nel Marvel Cinematic Universe, è presente anche una scena dopo i titoli di coda, piazzata come sempre dopo la consueta sigla grafica. Kamala è in camera sua e indossa il costume di Ms. Marvel e, stanca, si getta sul letto mentre la madre (Zenobia Shroff) le irla di fare i compiti dal piano di sotto. Il suo bracciale però comincia a brillare e una forza misteriosa la teletrasporta chissà dove. Sembra quasi sia stata scaraventata nell’armadio, ma dalla porta sfondata a sorpresa compare Carol Danvers (Brie Larson), e cui mani sono circondate dalla stessa luce che irradiava il bracciale. Carol si guarda attorno, e vede che la camera è adornata di poster con la sua immagine. Dopo aver esclamato un laconico «Oh no…», si precipita fuori dall’inquadratura e compare la scritta “Ms. Marvel tornerà in The Marvels“ (sequel di Captain Marvel in uscita il 28 luglio 2023, NdR).

Cosa possa essere successo è troppo presto per dirlo. Kamala e Carol sono connesse in qualche modo? Lo scopriremo tra poco più di un anno!


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Mr. Kent

Facebook MeganerdInstagram MeganerdTwitter Meganerd
Appassionato di fumetti, curioso per natura, attratto irrimediabilmente da cose che il resto del mondo considera inutili o senza senso. Sono il direttore di MegaNerd e me ne vanto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.