Le storie di Roald Dahl arrivano su Netflix

Netflix ha acquistato la Roald Dahl Story Company (RDSC), le amate storie per bambini sbarcheranno sulla piattaforma digitale

Le storie di Roald Dahl arrivano su Netflix

L’accordo iniziato nel 2018 con l’acquisto dei diritti di alcune storie, si è concluso il 22 Settembre di quest’anno con l’acquisizione della compagnia. Netflix avrà così accesso a tutto il catalogo delle storie scritte da Roald Dahl.

Vissuto dal 1916 al 1990, egli fu scrittore, aviatore e sceneggiatore inglese. E’ famoso anche per aver contribuito alla creazione della valvola WDT, utilizzata per contrastare gli effetti dell’Idrocefalia (una patologia che causa un versamento di liquido all’interno della scatola cranica e ne causa ipertensione).
Dahl è conosciuto soprattutto per aver scritto numerose storie per bambini, famose e amate in tutto il mondo. Tra queste non possiamo non ricordare: GGG, il Grande Gigante Gentile, Matilda, Le Streghe, La fabbrica di cioccolato, Gli Sporcelli (…)

Le storie di Roald Dahl arrivano su Netflix

Netflix ha annunciato che verrà prodotto un esteso pacchetto di serie e speciali, e preventiva una spesa di ben un bilione di dollari.
Per ora è confermata la produzione di una serie basata su “La fabbrica di Cioccolato”, a cui stanno lavorando Taika Wititi e Phil Johnston; e un adattamento di Matilda in collaborazione con la Sony.
Netflix vuole creare un universo che passa dalle animazioni ai live action, dalle serie tv e i film; oltre ai giochi, teatro dal vivo, editoria, prodotti di consumo e molto altro.
Luke Kelly, amministratore delegato della RDSC e nipote di Dahl, in merito all’acquisizione dei diritti, ha affermato:

Abbiamo lavorato con Netflix negli ultimi anni su diversi progetti e gli abbiamo conosciuti, non solo come un’azienda che guida per l’eccellenza creativa, ma anche come un team che ha molto a cuore le storie di Dahl. Sappiamo che lavoreranno a stretto contatto con noi per salvaguardare, coltivare e far crescere queste storie e custodire il loro stile unico negli anni a venire. Semplicemente non potevamo pensare ad un partner migliore per supportare la nostra missione.

La RDSC infatti, continuerà a lavorare come un’unità separata ma insieme a Netflix, mantenendo i 26 impiegati nella sede a Londra.
La compagnia ha inoltre sempre supportato con donazioni, diverse organizzazioni dedicate alla salute dei bambini, all’anti-odio e all’antisemitismo. Un argomento, quest’ultimo, che sta molto a cuore all’associazione date le accuse di razzismo antisemita che gravarono Dahl. Egli si espresse in modo aspro contro il comportamento del popolo di Israele, eppure ebbe diversi colleghi e amici ebrei e collaborò a stretto contatto con loro, senza mai avere una parola negativa nei loro confronti e viceversa.

Non possiamo che aspettare con grande entusiasmo maggiori informazioni sulle future produzioni da parte di Netflix.
A voi piacciono le storie di Roald Dahl? Fatecelo sapere nei commenti!


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV

Nissareading

Divoratrice di libri, fumetti e manga, affronta la vita un passo di libro alla volta, trovando ispirazione dai Samurai e da Batman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *