Le Ragazze del Pillar – Anteprima del nuovo fumetto di Radice e Turconi

Teresa Radice e Stefano Turconi tornano in libreria con Le Ragazze del Pillar, un volume che riapproda a Plymouth, il luogo dov’è nata la storia che li ha resi famosi in tutto il mondo: “Il Porto Proibito”

le ragazze del pillar

Il Porto Proibito è sicuramente una delle migliori graphic novel mai pubblicate da Bao Publishing. Ve ne avevamo parlato qui e nonostante sia passato parecchio tempo, quel volume ci è rimasto davvero nel cuore. È con grande piacere dunque che vi proponiamo sia il comunicato stampa ufficiale che le prime pagine in assoluta anteprima de Le Ragazze del Pillar, vero e proprio spin off di un capolavoro moderno


BAO Publishing è lieta di annunciare l’uscita in libreria di Le ragazze del Pillar, il nuovo libro di Teresa Radice e Stefano Turconi.

Radice e Turconi tornano alle affascinanti atmosfere del graphic novel che li ha resi famosi nel mondo, Il porto proibito, con una serie di storie dedicate alle ragazze del Pillar to Post, il bordello al centro della storia del Porto, crocevia di storie di terra e storie di mare.


Siamo nell’Inghilterra di inizi Ottocento. In questo primo volume, l’arrivo di un aiuto inaspettato per le ragazze, e l’interesse di un giovane scienziato per una di loro saranno gli elementi scatenanti delle due avventure, indipendenti ma interconnesse, che danno inizio a questa nuova saga.

Ogni storia si concentrerà su una delle ragazze e sarà autoconclusiva, ma ciascun episodio contribuirà a costruire il mosaico narrativo più ampio di una storia lunga, destinata a dipanarsi negli anni, armonicamente, e che BAO Publishing pubblicherà a due capitoli alla volta, all’incirca ad anni alterni.

Le ragazze del Pillar fa parte dei dieci volumi che in occasione del decennale di BAO Publishing contengono sedici pagine in più di contenuti extra e un logo dorato in copertina e sul dorso, solo per la prima tiratura.

Le Ragazze del Pillar – Anteprima

Che ne pensate? Come sempre aspettiamo i vostri commenti!

 


Segui Meganerd su Facebook,
TwitterInstagram e Telegram!

 



Commenti