L’attacco dei giganti – Il finale ci è piaciuto?

Si è concluso L’attacco dei giganti con la pubblicazione del capitolo 139. Il finale ci è piaciuto?

L'attacco dei giganti - Il finale ci è piaciuto?

Il consiglio è di fermarvi senza andare oltre qualora la vostra legittima intenzione sia quella di aspettare la pubblicazione del capitolo finale de L’attacco dei giganti da parte di Planet Manga. Dopo 12 anni in Giappone e 9 in  Italia, l’opera che ha condotto Hajime Isayama al successo è giunta alla conclusione.

L’attacco dei giganti è un fenomeno di massa, un franchise che ha goduto di un’ottima espansione e di consenso sempre crescente grazie a una narrazione ben ritmata, colpi di scena a non finire e a quella nota di superiorità donata dagli intrighi socio-politici ben congegnata da Isayama. Ovviamente ognuno ha la propria opinione, come è giusto che sia. Personalmente ho sofferto pochissimi cali di attenzione e AOT non ha mai smesso di entusiasmarmi. Certo, parliamo anche di un numero di capitoli tutto sommato sostenuto e sostenibile. Forse, se fosse proseguito molto oltre quello che ho letto, la mia opinione sarebbe diversa.

L’attacco dei giganti regala un finale coerente con tutto l’impianto della storia e questa è una nota di assoluto merito. Il capitolo 139 è stato pubblicato ovviamente su Bessatsu Shōnen Magazine di Kōdansha con il titolo Final Chapter: Toward the tree on that hill (Verso l’albero su quella collina).

Attenzione: stiamo per raccontarvi come finisce L’attacco dei giganti. Fermatevi qui se non sentite la necessità di spoilerarvi tutto e subito!

In una sorta di flashback/foward troviamo Eren e Armin insieme e bambini che discutono di quanto compiuto da Eren nelle ultime settimane. Ovviamente, quella a cui assistiamo è una proiezione di Eren nella mente di Armin. Eren è uno sterminatore che tuttavia ha fatto in modo che i suoi stessi amici riuscissero a mettere fine alle sue azioni, poichè liberi dall’influenza del Gigante Progenitore. Ovviamente non è questo il momento ma per dovere di completezza, ricordiamoci che a differenza dei giganti normali i giganti mutaforma sono umani che possono trasformarsi in titani ed ovviamente sono gli esseri più pericolosi perchè possono conservare l’intelligenza. Questa capacità  deriva appunto loro da Ymir Fritz, il Gigante Progenitore, il titano che ha dato origine a tutto, ed Eren è l’attuale ultimo possessore.

Eren inoltre parla ad Armin del suo amore per Mikasa e la volontà di farsi odiare da quest’ultima affinchè non avesse alcun ripensamento al momento di sferrare il colpo di grazia. Tutto è stato pianificato, ogni cosa è stata decisa per regalare all’umanità un mondo senza giganti, compresa la rinascita di Armin come Gigante Colossale. Armin non ricorderà nulla se non dopo la conclusione della battaglia. I due amici si parlano per l’ultima volta in riva al mare ed Eren chiede se potrà mai essere perdonato per la carneficina compiuta.

Armin si sveglia sulla nave accanto ad Annie, prima dello scontro finale e vede Mikasa abbracciare la testa di Eren il quale, a quanto pare, ha parlato con tutti i suoi amici. Assistiamo senza interruzione alla chiusura, al finale dei comprimari. I giganti sono statti definitivamente sconfitti.

Tre anni dopo, Historia è la regina degli uomini, Armin e gli altri sono diventati ambasciatori di pace e capiamo che Eldia si sta riarmando.

E ora siamo davvero alla fine (e alle lacrime). Mikasa è ai piedi dell’albero dove tutto ha avuto inizio; è qui che riposa Eren. Mikasa guarda il cielo e un uccello giunge su di lei; le sistema la sciarpa rossa intorno al collo, proprio come faceva sempre il suo Eren.

Il sacrificio di quel ragazzino che abbiamo conosciuto anni fa si è dunque compiuto. Lui, che aveva giurato di liberare il mondo dalla peggiore delle piaghe, ce l’ha fatta lasciandoci in compagnia dei suoi amici più cari che hanno sempre lottato al suo fianco.

Iniziano a circolare voci su un possibile sequel, visti alcuni scenari non proprio conclusi. Speriamo che Isayama non caschi in questo terribile tranello e che ci lasci così, con il sorriso per la libertà conquistata e le lacrime per aver detto addio a uno dei nostri eroi.

Cosa ne pensate del finale de L’attacco dei giganti? Aspettiamo i vostri commenti!


Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *