L’Attacco dei Giganti 4 – Lo Studio MAPPA ai fan: Siate maturi

La quarta e ultima serie de L’attacco dei Giganti è sotto attacco continuo da parte dei fan che sono passati da critiche a insulti intollerabili rivolti agli animatori dello Studio Mappa che ora ha deciso di rispondere per le rime. 

L'Attacco dei Giganti 4 - Lo Studio MAPPA ai fan: Siate maturi

La stagione finale de L’attacco dei giganti continua incessantemente a far parlare di sé.

La quarta e ultima stagione da noi disponibile su Amazon Prime Video, è arrivata al giro di boa con il rilascio dell’episodio 7. Lo Studio MAPPA è ormai un bersaglio dei fan della serie che lo accusano della scarsa qualità del disegno e delle animazioni.

Le lamentele dei fan hanno iniziato a diventare insostenibili dopo il rilascio dell’episodio 5 incentrato sul confronto tra Eren e Reiner (con la conseguente dichiarazione di guerra). Il regista della puntata, Teruyuki Omine, è stato costretto a chiudere temporaneamente il proprio account Twitter dopo le accuse di non aver inserito la giusta OST al momento della rivelazione.

Da qui in poi la situazione si è fatta sempre più pesante. Omine, con il rilascio del sesto episodio, è finito nuovamente sotto attacco (anche se estraneo agli eventi) a causa del copioso uso di computer grafica nella puntata. I fan sono passati dal denigrare senza pietà il lavoro dello studio, a pesanti insulti. Quando il clima si è fatto definitivamente intollerabile, MAPPA ha deciso di dire la sua formalmente:

L’intero staff sta lavorando all’ultima stagione e stanno versando lacrime e sangue per renderla al meglio possibile. Considerate il tempo disponibile per produrla, che è più breve di un qualsiasi altro anime nella norma. Potete benissimo esprimere ciò che pensate sulla serie, ma non permettiamo che insultiate continuamente lo staff. Gradiremmo che abbiate la capacità almeno di rispettare l’incredibile impegno speso per realizzare le puntate. Siate maturi.”

Già prima del debutto, la realizzazione della quarta stagione è stata seguita con molta attenzione dai fan. Il cambio di studio, dopo tre stagioni, aveva fatto storcere il naso a molti, e non tanto perché il testimone sarebbe passato a MAPPA, quanto piuttosto perché a metterci la firma non sarebbe più stato WIT Studio.

Ora, magari qualitativamente l’anime ha perso qualcosa con MAPPA, ma certo questo non autorizza nessuno a scagliarsi con una cattiveria insensata nei confronti di chi sta lavorando. Una domanda ce la siamo posta anche noi di MegaNerd. Probabilmente, la qualità delle stagioni precedenti era eccessiva. Non che questo sia un male o un punto a sfavore ovviamente, ma in una produzione seriale il ritmo probabilmente si è fatto insostenibile. Tetsuro Araki, primo regista della serie, ha preteso un livello di rifinitura che a lungo andare non è sostenibile. Punto. Basti pensare all’uso di CG per i giganti o al lavoro grandioso del supervisore Arifumi Imai; a che ritmo puoi lavorare con questa qualità e banalmente, che quantità puoi produrre?

State seguendo l’ultima stagione di AOT? Che idea vi siete fatti sulla qualità delle puntate sinora rilasciate? Fatecelo sapere nei commenti!


Leggi tutte le nostre recensioni sulle serie TV
Avatar

Sig.ra Moroboshi

Contro il logorio della vita moderna, si difende leggendo una quantità esagerata di fumetti. Non adora altro Dio all'infuori di Tezuka. Cerca disperatamente da anni di rianimare il suo tamagotchi senza successo. Crede ancora che prima o poi, leggerà la fine di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *