La Tata – Tra curiosità e vita reale di Francesca Cacace


Francesca Cacace è ancora un’icona televisiva e di stile, dopo più di 25 anni dalla prima messa in onda dello show resta una delle sit-com più famose e apprezzate della tv. Ecco qualche curiosità su La Tata

speciale la tata

Da bambini abbiamo sognato tutti una tata come Mary Poppins, severa al punto giusto e razionale fino allo sfinimento, capace di trasportare i suoi bambini in un mondo di fantasia per poi trarne una morale per la realtà quotidiana. Ma Mary era la tata dei sogni, quella di cui si guardano le avventure nei film o si leggono sui libri. La tata che invece abbiamo sentito vicina come non mai, quella inopportuna ed esuberante, quella che tutti avremmo voluto abbracciare (specialmente i maschietti adolescenti) e sentir ridere, era una sola: l’inimitabile e intramontabile Francesca Cacace.

Francesca Cacace in uno dei suoi memorabili outfit

Decisamente unica nel suo genere, attingendo direttamente al guardaroba di Jem e le Holograms (lacca per capelli compresa) divenne un’icona di stile; esuberante nei modi e dall’età misteriosa, Francesca era davvero la tata di tutti.

La Tata (The Nanny) è una sit-com americana che ha esordito negli Stati Uniti nel 1993, trasmessa dalla rete televisiva CBS. La serie è composta da 6 stagioni, 146 episodi in totale e ha ricevuto 11 nomination agli Emmy Awards, vincendone purtroppo solo uno nel 1995 come miglior design dei costumi. È diventata in breve tempo un fenomeno del piccolo schermo anche in Italia, rimanendo tutt’ora uno degli show più popolari di tutti i tempi, forse anche grazie alla sua recente programmazione su Paramount Channel e alla notizia di un possibile revival.


Fran Dresher nei panni de La tata

Pensate che chi ha prodotto e ideato la storia di Francesca è proprio Fran Drescher, ossia la protagonista, insieme al suo ex marito di Peter Marc Jacobson.

Nella sceneggiatura difatti sono stati inseriti molti riferimenti alla vita reale della Dresher, per esempio i nomi dei suoi veri genitori, Morty e Sylvia (che nella versione italiana è diventata zia Assunta) sono gli stessi della serie, oppure il cane di C.C. Backock – Castagna – che nella realtà era il suo (ecco spiegato perché tentava di fuggire via da C.C. per andare da Francesca).

Francesca e il suo cane, Castagna

La versione italiana è stata trasmessa dal 1995 su Canale 5 e dal 1998 su Italia 1, ma l’adattamento nella nostra lingua ha modificato anche le origini di Francesca, ma di questo lo sveleremo meglio tra le curiosità che seguono.

LA TATA • CURIOSITA’

  • Il personaggio di Francesca fu ben costruito grazie anche ad un brillante adattamento italiano. In origine la protagonista è un’ebrea di 30 anni suonati e questo era un riferimento importante dello show, ma in Italia pensarono che non avrebbe funzionato. Così gli adattatori trasformarono the nanny Fran Fine nella tata Francesca Cacace, ciociara verace e originaria di Frosinone. Mamma Sylvia e Nonna Yetta divennero rispettivamente zia Assunta e zia Yetta e le celebrazioni tipiche della cultura ebraica divennero solo eventi tradizionali italiani.                                    Zia Yetta e zia Assunta nella serie
  • Madeline Zima, l’attrice che interpretava Gracie (successivamente Mia, la teenager minorenne e assatanata, che seduce e picchia il protagonista di Californication), nel 2013 durante la promozione della serie con David Duchovny, commentò: «A un certo punto ho dovuto ammettere che non è stata la migliore delle esperienze. Sono stata diplomatica e politicamente corretta a lungo ma adesso sono stufa: sul set di La tata mi trattavano più come un oggetto di scena che come un essere umano».
    Madeline Zima nei panni di Gracie
  • Per buona parte della quinta stagione l’attrice che interpretava C.C., Lauren Lane, era incinta. Per tutti i mesi di gestazione sembra che fu davvero esilarante inventare espedienti per nascondere la gravidanza. In ogni episodio venivano creati nuovi modi, spesso volutamente forzati, per nascondere il pancione: con cartellette, animali domestici, piante e altri oggetti di improbabile natura. Quando la gravidanza fu purtroppo evidente, Jessica Tuck (la vampira di True Blood) prese il suo posto per un episodio nei panni di “la sostituta di CC”.  Lauren Lane negli anni in cui recitava nella serie La tata
  • Inizialmente si era optato per un’altra sigla, quel motivetto accattivante durante la sequenza animata sarebbe dovuto essere “If My Friends Could See Me Now”, canzone del musical Sweet Charity.
  • Nonostante fossero estremamente antipatici e pungenti l’uno con l’altro nello show, Lauren Lane e Daniel Davis fuori dal set erano davvero grandi amici. Per essere precisi lo sono tuttora e hanno anche fatto il patto di vedersi almeno una volta al mese per pranzare insieme, chissà che alla fine non sia sbocciato qualcosa anche nella vita reale?! Niles e C.C. in una scena dello show
  • La famosa zia Assunta, interpretata da Renee Taylor, è ingrassata di ben 22 chili durante le riprese della serie. L’attrice ha raccontato che, poiché si annoiava durante le pause delle riprese, ha iniziato a rubare il cibo dai piatti altrui. La cosa risultò molto divertente, tanto da inserirla nello show. Zia Assunta era davvero ossessionata dal cibo, ora sapete l’origine della sua dipendenza e il motivo per cui Renee Taylor è ingrassata così tanto! Zia assunta mentre divora dei dolci in maniera compulsiva
  • A quanto pare dietro la figura esilarante di Francesca, si nasconde un passato davvero triste per Fran Dresher. Purtroppo nel 1985, due uomini armati si sono introdotti a casa sua, violentando lei e una sua amica. Quando La Tata ebbe l’inaspettato successo, preoccupata per gli stalker, la Dresher vietò che la serie venisse registrata dal vivo con gli spettatori, facendo aggiungere le risate in post-produzione. L’attrice non è stata fortunata nemmeno in amore: è stata sposata con il produttore e sceneggiatore dello show, Peter Marc Jacobson, fino al 1999 (anno in cui è terminata anche la serie), dopodiché hanno divorziato in seguito alla dichiarazione di omosessualità di quest’ultimo. La forza della nostra “Francesca” non si è dissolta nemmeno davanti alla scoperta di un cancro all’utero, infatti dopo aver coraggiosamente sconfitto la malattia, ha creato l’associazione benefica Cancer Schmancer.

Fran è una gran donna, un’esuberante attrice e una memorabile tata, non possiamo far altro che ringraziarla per tutti quei momenti comici e divertenti che ci ha regalato, quindi… lasciate sempre spazio alle minigonne più sgargianti che avete!


Segui Meganerd su FacebookTwitter,
Instagram e Telegram!

Commenti