La scrittrice Anne Rice ci ha lasciato

Anne Rice, scrittrice statunitense di fama mondiale, è morta nella giornata di Sabato 11 Novembre, all’età di 80 anni.

Come annunciato questa mattina dal figlio Christopher Rice sulla sua pagina Twitter e Facebook, l’acclamata scrittrice statunitense Anne Rice è morta la sera del 11 Novembre a causa di complicazioni dovuto ad un Ictus.
Christopher ha dichiarato quanto segue:

“Nelle sue ultime ore, mi sono seduto accanto al suo letto d’ospedale in soggezione per i suoi successi e il suo coraggio”

Anne Rice, nata Howard Allen Frances O’Brien, era una scrittrice nota per i romanzi di genere gotico, horror e fantasy. Ha venduto complessivamente più di 100 milioni di copie , diventando una delle autrici horror di maggiore successo nella storia della letteratura moderna.

Una delle sue opere più famose è sicuramente “Intervista col Vampiro” del 1974 da cui è stato tratto nel 1994 un film con Tom Cruise e Brad Pritt. Il libro è il primo della saga delle Cronache dei Vampiri, a cui seguono dodici libri. Nel 2022 vedrà la luce una Serie TV, sempre tratta dal libro, prodotta dalla rete Americana AMC. Narra le gesta di Lestat de Lioncourt, un giovane nobile francese del XVIII secolo divenuto vampiro. La sua storia si intreccia con personaggi che sono divenuti vampiri prima e dopo di lui.
Tra gli altri scritti, ricordiamo la trilogia del ciclo delle Streghe di Mayfair. Le protagoniste, appartenenti tutte alla famiglia Mayfair, sono streghe moderne le cui storia si intreccia con i protagonisti dei libri delle Cronache del Vampiro.

Le sue opere hanno ispirato la letteratura gotica dell’ultimo trentennio, diventando un punto di riferimento e di ispirazione per i nuovi scrittori.

Anne verrà sepolta nel mausoleo di famiglia al Metairie Cemetery a New Orleans con una cerimonia privata. Il prossimo anno ci sarà una cerimonia pubblica grazie a cui i fan, i lettori e gli scrittori potranno renderle il giusto omaggio.


Nissareading

Divoratrice di libri, fumetti e manga, affronta la vita un passo di libro alla volta, trovando ispirazione dai Samurai e da Batman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *